Piattaforme di lavoro elevabili | Ingegneri.info

Piattaforme di lavoro elevabili

Piattaforme di lavoro elevabili

Vengono definite “piattaforme di lavoro elevabili” le piattaforme atte a ricevere persone ed attrezzature per un lavoro specifico, installato su proprio carro di base, aventi possibilità di essere variate in quota rispetto a quella di riposo per l’intervento di apparecchiature di manovra comunque azionate e senza necessità di ancoraggi a struttura esterna. Tale attuale denominazione (MWEP) trova riferimento nella norma EN 280 per quelle piattaforme mobili elevabili da cui viene eseguito un lavoro. Allestimenti speciali (piattaforme con parapetto retrattile o piattaforme isolate per lavori in prossimità di linee elettriche) trovano riferimenti nelle norme ISO 16653, parte 1 e 2.

Curato da Roberto Cianotti, l’e-book qui disponibile in free download descrive le questioni interpretative per le varie tipologie tecniche, gli adempimenti amministrativi (conformità Ce, verifiche periodiche etc.) e il tema delle sanzioni. Completa il quadro un apparato composto da modulistica e schede tecniche.

Categoria
Autore Roberto Cianotti

Scarica il file



Potrebbero interessarti
Piattaforme di lavoro elevabili

Ingegneri.info