IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è martedì 16 luglio 2019, 0:13

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Difformità Urbanistiche appartamento
MessaggioInviato: giovedì 11 luglio 2019, 11:13 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 4 gennaio 2019, 9:50
Messaggi: 11
Salve a tutti,

mi rivolgo a voi poichè ho bisogno di un supporto tecnico.

Nel 2007 ho acquistato un appartamento in costruzione da una srl, l' anno scorso per esigenze di lavoro mi son dovuto trasferire e quindi ho deciso di mettere in vendita l' appartamento tramite agenzia, quest'ultima però mi ha comunicato l' impossibilità di procedere alla vendita in quanto lo stato di fatto e l' accatastamento risultano difformi rispetto al progetto rilasciato nella richiesta di permesso a costruire presente all' ufficio tecnico del comune.

Purtroppo inoltre, ho cercato di risolvere la questione legalmente ma, la società costruttrice/venditrice è fallita, il direttore ai lavori è deceduto e le uniche persone che sono riuscito a contattare sono il progettista architettonico che ha firmato e depositato il progetto al comune (e che stranamente ha richiesto anche l' accatastamento che vi ricordo essere uguale allo stato di fatto) e l' ingegnere che a firmato il collaudo statico.

Secondo voi ho possibilità di rivalermi su qualcuno o sono completamente fregato?

Grazie a tutti


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: giovedì 11 luglio 2019, 15:56 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 22 novembre 2012, 12:09
Messaggi: 1214
Località: finis terrae
vito1977 ha scritto:
Secondo voi ho possibilità di rivalermi su qualcuno o sono completamente fregato?

non hai possibilità di rivalerti su nessuno, ma non sei fregato.
"di solito" le cose si aggiustano.
vai da un tecnico e tenta una scia in sanatoria, pagherai qualcosa e sistemi la faccenda con sole carte.
altrimenti dovrai fare dei lavori per ripristinare lo stato conforme alle autorizzazioni.
puoi anche trovare una soluzione intermedia, rimuovere una parte non conforme e farti approvare il resto, così da ridurre le spese dei lavori.
in ogni caso, ti servirà un tecnico.

_________________
there must be some way out of here, said the joker to the thief.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: giovedì 11 luglio 2019, 18:22 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 8 ottobre 2007, 23:12
Messaggi: 90
[quote="vito1977"]Salve a tutti,

mi rivolgo a voi poichè ho bisogno di un supporto tecnico.

Nel 2007 ho acquistato un appartamento in costruzione da una srl, l' anno scorso per esigenze di lavoro mi son dovuto trasferire e quindi ho deciso di mettere in vendita l' appartamento tramite agenzia, quest'ultima però mi ha comunicato l' impossibilità di procedere alla vendita in quanto lo stato di fatto e l' accatastamento risultano difformi rispetto al progetto rilasciato nella richiesta di permesso a costruire presente all' ufficio tecnico del comune.

Purtroppo inoltre, ho cercato di risolvere la questione legalmente ma, la società costruttrice/venditrice è fallita, il direttore ai lavori è deceduto e le uniche persone che sono riuscito a contattare sono il progettista architettonico che ha firmato e depositato il progetto al comune (e che stranamente ha richiesto anche l' accatastamento che vi ricordo essere uguale allo stato di fatto) e l' ingegnere che a firmato il collaudo statico.

Secondo voi ho possibilità di rivalermi su qualcuno o sono completamente fregato?

Grazie a tutti[/quote]
Hai visto con i tuoi occhi quali sono le difformità ?
Sicuro che non sono state presentate varianti in corso d'opera ?
Magari il progettista architettonico o l'ingegnere se ne ricordano.
O magari sono presenti in comune.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 12 luglio 2019, 8:58 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 4 gennaio 2019, 9:50
Messaggi: 11
tommyriver ha scritto:
vito1977 ha scritto:
Salve a tutti,

mi rivolgo a voi poichè ho bisogno di un supporto tecnico.

Nel 2007 ho acquistato un appartamento in costruzione da una srl, l' anno scorso per esigenze di lavoro mi son dovuto trasferire e quindi ho deciso di mettere in vendita l' appartamento tramite agenzia, quest'ultima però mi ha comunicato l' impossibilità di procedere alla vendita in quanto lo stato di fatto e l' accatastamento risultano difformi rispetto al progetto rilasciato nella richiesta di permesso a costruire presente all' ufficio tecnico del comune.

Purtroppo inoltre, ho cercato di risolvere la questione legalmente ma, la società costruttrice/venditrice è fallita, il direttore ai lavori è deceduto e le uniche persone che sono riuscito a contattare sono il progettista architettonico che ha firmato e depositato il progetto al comune (e che stranamente ha richiesto anche l' accatastamento che vi ricordo essere uguale allo stato di fatto) e l' ingegnere che a firmato il collaudo statico.

Secondo voi ho possibilità di rivalermi su qualcuno o sono completamente fregato?

Grazie a tutti

Hai visto con i tuoi occhi quali sono le difformità ?
Sicuro che non sono state presentate varianti in corso d'opera ?
Magari il progettista architettonico o l'ingegnere se ne ricordano.
O magari sono presenti in comune.


Immagino che siano difformità gravi in quanto ad esempio nello stato di fatto c'è un terrazzo , ma nella pianti è riportato un balconcino, questo per citare quella più visibile, ma ci sono anche altre difformità.
Per quel che riguarda le varianti, per stessa ammissione del progettista architettonico, non sono state mai comunicate al comune perchè a detta sua si sarebbero creati ulteriori problemi che non mi ha spiegato.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 12 luglio 2019, 9:01 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 4 gennaio 2019, 9:50
Messaggi: 11
reversi ha scritto:
vito1977 ha scritto:
Secondo voi ho possibilità di rivalermi su qualcuno o sono completamente fregato?

non hai possibilità di rivalerti su nessuno, ma non sei fregato.
"di solito" le cose si aggiustano.
vai da un tecnico e tenta una scia in sanatoria, pagherai qualcosa e sistemi la faccenda con sole carte.
altrimenti dovrai fare dei lavori per ripristinare lo stato conforme alle autorizzazioni.
puoi anche trovare una soluzione intermedia, rimuovere una parte non conforme e farti approvare il resto, così da ridurre le spese dei lavori.
in ogni caso, ti servirà un tecnico.


Si certo dovrò trovare un bravo tecnico,

anche se così da profano, mi sembra difficile l' ipotesi di ripristinare qualcosa poichè ad esempio parliamo di un terrazzo al posto di un balcone ed altro, questo vale pari pari per tutti i condomini dell' edificio, chi più chi meno.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 12 luglio 2019, 16:18 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 luglio 2003, 11:52
Messaggi: 37835
riguardo alle variazioni interne c'è una circolare ministeriale molto chiara al riguardo (per fortuna ! una delle pochissime circolari chiare):
se non fanno cambiare significativamente la rendita catastale non sono difformità nel senso che a te serve, cioè ai fini della vendita

sul balcone immagino sia stato trasformato in veranda: ma su questo mi chiedo sull'intelligenza di alcuni strumenti urbanistici che perdono tempo su simili cose

_________________
"l'ingegnere sa quello che fa, e fa quello che sa" (Michele Pagano)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: lunedì 15 luglio 2019, 9:14 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 4 gennaio 2019, 9:50
Messaggi: 11
pasquale ha scritto:
riguardo alle variazioni interne c'è una circolare ministeriale molto chiara al riguardo (per fortuna ! una delle pochissime circolari chiare):
se non fanno cambiare significativamente la rendita catastale non sono difformità nel senso che a te serve, cioè ai fini della vendita

sul balcone immagino sia stato trasformato in veranda: ma su questo mi chiedo sull'intelligenza di alcuni strumenti urbanistici che perdono tempo su simili cose


Io ho proprio un terrazzo al posto di un balconcino, insomma la parte esterna è completamente difforme, nella teroia per riristinare lo stato dei luoghi, credo che tutti gli inquilini debbano abbattere le parti esterne, si farebbe prima a radere al suolo l' intero stabile.

Poi non so se possa entrare nel merito il discorso della volumetria.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010