IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è venerdì 23 ottobre 2020, 6:43

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 27 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3
Autore Messaggio
MessaggioInviato: sabato 17 ottobre 2020, 14:47 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 28 ottobre 2015, 18:52
Messaggi: 439
731086 ha scritto:
a.d3angel1s ha scritto:
tommyriver ha scritto:
I cinesi non si fanno tutte queste seghe mentali.
Lavorano.
E ci faranno il c***o.


Esatto.

e a tutti quelli che farneticano di decrescita felice, rimarra' si la decrescita, ma che di felice avra' ben poco.

mollerranno anche loro? forse, ma di sicuro nessuno di quelli che sta scrivendo in questa discussione vivra' abbastanza per ricordarlo.

per gli ingegneri neolaureati cinesi e' normale lavorare 6 giorni su 7 (ho lavorato con decine di cinesi)

qua i nostri laureati partono subito facendo filosofia sul "non vivo per lavorare ma lavoro per vivere".... benissimo, con questo spirito tra qualche anno non (vi) rimarra' nemmeno la possibilita' di scegliere.

Io non credo proprio, la gente pensa a stare bene e non cerca più l oggetto materiale.
Meglio poveri che morire di lavoro


certo, certo. ne riparliamo quando sei povero cosi' mi fai sapere se non preferivi avere un lavoro anche impegnativo. quando "l'oggetto materiale" diventera' "pagare le bollette", ecc. fino a quando pagano mamma e papa' sono tutti filosofi


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: sabato 17 ottobre 2020, 16:47 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 10 ottobre 2016, 9:58
Messaggi: 838
Esatto.

e a tutti quelli che farneticano di decrescita felice, rimarra' si la decrescita, ma che di felice avra' ben poco.

mollerranno anche loro? forse, ma di sicuro nessuno di quelli che sta scrivendo in questa discussione vivra' abbastanza per ricordarlo.

per gli ingegneri neolaureati cinesi e' normale lavorare 6 giorni su 7 (ho lavorato con decine di cinesi)

qua i nostri laureati partono subito facendo filosofia sul "non vivo per lavorare ma lavoro per vivere".... benissimo, con questo spirito tra qualche anno non (vi) rimarra' nemmeno la possibilita' di scegliere.[/quote]
Io non credo proprio, la gente pensa a stare bene e non cerca più l oggetto materiale.
Meglio poveri che morire di lavoro[/quote]

certo, certo. ne riparliamo quando sei povero cosi' mi fai sapere se non preferivi avere un lavoro anche impegnativo. quando "l'oggetto materiale" diventera' "pagare le bollette", ecc. fino a quando pagano mamma e papa' sono tutti filosofi[/quote]

Manno... Diminuiranno gli stipendi e diminuiranno i prezzi dei beni suvvia. Le case le fanno gli italiani. Il mangiare lo facciamo in Italia. I pezzi meccanici e la robotica è italiana. L energia in futuro sarà metà italiana.
Diventeremo più poveri nei confronti degli altri paesi ma non per questo perderemo molto potere d acquisto nelle cose prodotte da noi. L unica cosa che non compreremo più saranno le auto tedesche e amen.
Figurarsi...
Ci facciamo quasi tutto in casa, come facciamo a fare la fine della Romania.
Certo è finito il tempo delle seconde e terze case, delle vacanze a santo Domingo, delle auto tedesche piene di led...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: sabato 17 ottobre 2020, 16:50 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 10 ottobre 2016, 9:58
Messaggi: 838
Faremo meno figli e invece che avere una media di un abitazione e una macchina a testa avremo una macchina per coppia e una bicicletta elettrica. E la casa sarà una ristrutturazione di quella dei genitori che è stata ereditata.
La generazione che se la passerà male sarà quella che nasce ora. I figli dei millenial li vedo male. I millenial sono gli ereditieri dei boomers, i figli dei millenial i nuovi poveri


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: domenica 18 ottobre 2020, 17:47 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 28 ottobre 2015, 18:52
Messaggi: 439
guarda, non so sei serio o mi stai trollando. Se sei serio, il tuo discorso non si regge minimamente in piedi, e non lo dico io, ma lo dice l'economia e l'analisi della filiera produttiva globale. lasciamo perdere...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: domenica 18 ottobre 2020, 21:18 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 10 ottobre 2016, 9:58
Messaggi: 838
a.d3angel1s ha scritto:
guarda, non so sei serio o mi stai trollando. Se sei serio, il tuo discorso non si regge minimamente in piedi, e non lo dico io, ma lo dice l'economia e l'analisi della filiera produttiva globale. lasciamo perdere...

Mi dispiace che odi l Italia ma non crollerà mai ai livelli della Grecia o almeno non subito.
E sopratutto se crolliamo noi crolla tutta l Europa perché siamo una delle poche nazioni al mondo ad esportare più che ad importare. E tra le poche cose che importiamo c'è l energia che in futuro col rinnovabile ci potremo autoprodurre. Siamo i migliori nellr auto sportive, nella cantieristica civile e navale, nella produzione di energia elettrica e petrolifera, nell industria alimentare, nelle utilities, nel legno e arredo, nel turismo... Hai voglia a dire che diventiamo poveri... E ce tantissima ricchezza nascosta. Che non vedi.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: lunedì 19 ottobre 2020, 1:10 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 28 ottobre 2015, 18:52
Messaggi: 439
731086 ha scritto:
a.d3angel1s ha scritto:
guarda, non so sei serio o mi stai trollando. Se sei serio, il tuo discorso non si regge minimamente in piedi, e non lo dico io, ma lo dice l'economia e l'analisi della filiera produttiva globale. lasciamo perdere...

Mi dispiace che odi l Italia ma non crollerà mai ai livelli della Grecia o almeno non subito.
E sopratutto se crolliamo noi crolla tutta l Europa perché siamo una delle poche nazioni al mondo ad esportare più che ad importare. E tra le poche cose che importiamo c'è l energia che in futuro col rinnovabile ci potremo autoprodurre. Siamo i migliori nellr auto sportive, nella cantieristica civile e navale, nella produzione di energia elettrica e petrolifera, nell industria alimentare, nelle utilities, nel legno e arredo, nel turismo... Hai voglia a dire che diventiamo poveri... E ce tantissima ricchezza nascosta. Che non vedi.


Ripeto, non hai la piu' pallida idea di quello di cui parli. Meglio non insistere. La produzione di "energia petrolifera"... te l'hanno gia' detto che l'ENI sta chiudendo una enormita' di contratti esteri? Ripeto, non e' per te, ma continua a sognare la decrescita felice dalla tua cameretta. Se c'e' qualcuno che odia l'Italia, e' chi parla di DECRESCITA FELICE credendo che sia una cosa fattibile, gente senza contatto con la realta' che spero non arrivino mai nella stanza dei bottoni. Ma ripeto, evidentemente parecchie persone non pensano che il fuoco bruci fino a quando non ci mettono le mani sopra.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: lunedì 19 ottobre 2020, 1:16 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 28 ottobre 2015, 18:52
Messaggi: 439
"Mi dispiace che odi l Italia m non crollerà mai ai livelli della Grecia o almeno non subito."

Prima partiamo col mai, poi "non subito". L'importante e' avere le idee chiare.

"E sopratutto se crolliamo noi crolla tutta l Europa"

per quale motivo?

"perché siamo una delle poche nazioni al mondo ad esportare più che ad importare"

si facciamo i vestiti, le caciotte e le viti per lo shuttle.

"E tra le poche cose che importiamo c'è l energia che in futuro col rinnovabile ci potremo autoprodurre."

spero tu non sia un ingegnere energetico almeno guarda...

"Siamo i migliori nellr auto sportive, nella cantieristica civile e navale, nella produzione di energia elettrica e petrolifera, nell industria alimentare, nelle utilities, nel legno e arredo, nel turismo..."

non hai la piu' pallida idea dei numeri, spari solo frasi buttate la'.

"E ce tantissima ricchezza nascosta. Che non vedi."

Ah, quale sarebbe di preciso? Ricorda che la paghetta di mamma e papa' (o i nonni) finisce (quella e' la parte FELICE), e ti rimane solo la DECRESCITA, dopo.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 27 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBB.it