IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è lunedì 10 agosto 2020, 14:44

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: sabato 2 marzo 2019, 16:16 
Non connesso

Iscritto il: sabato 2 marzo 2019, 12:41
Messaggi: 4
Ciao a tutti,

dopo aver superato diversi colloqui, dovrebbe arrivare a breve l'agognata proposta econonomica nell'azienda verso la quale vorrei spostarmi.
Ho una laurea in meccanica di I livello, circa 3 anni di esperienza come programmatore di produzione (stesso ruolo che andrei a coprire nella nuova realtà) ed un contratto a t.i. a 26k lordi annui, premi e straordinari esclusi.

Lascerei il mio attuale impiego in un grande azienda solida non per necessità, ma per cercare di crescere, professionalmente ed economicamente, per cui vorrei chiedervi di condividere le vostre esperienze in merito alle proposte economiche ricevute: mi aspetto che la RAL sia maggiore di quella attuale, ma di quanto?
Considerato che dovrei trasferirmi in una città sicuramente più cara rispetto a dove vivo attualmente, devo tenere in considerazione diversi fattori affinché la proposta sia davvero vantaggiosa, ma ne terranno conto anche i reclutatori?

In testa avrei 32k annui, ma non so se possano essere realistici o meno...

Grazie in anticipo a chiunque vorrà condividere la sua esperienza!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 5 marzo 2019, 17:20 
Non connesso

Iscritto il: sabato 31 dicembre 2011, 16:05
Messaggi: 975
Per Milano è realistico 30-35k. Un po' meno altrove.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 5 marzo 2019, 19:38 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 4 aprile 2012, 14:15
Messaggi: 1589
thalia ha scritto:
Ciao a tutti,

dopo aver superato diversi colloqui, dovrebbe arrivare a breve l'agognata proposta econonomica nell'azienda verso la quale vorrei spostarmi.
Ho una laurea in meccanica di I livello, circa 3 anni di esperienza come programmatore di produzione (stesso ruolo che andrei a coprire nella nuova realtà) ed un contratto a t.i. a 26k lordi annui, premi e straordinari esclusi.

Lascerei il mio attuale impiego in un grande azienda solida non per necessità, ma per cercare di crescere, professionalmente ed economicamente, per cui vorrei chiedervi di condividere le vostre esperienze in merito alle proposte economiche ricevute: mi aspetto che la RAL sia maggiore di quella attuale, ma di quanto?
Considerato che dovrei trasferirmi in una città sicuramente più cara rispetto a dove vivo attualmente, devo tenere in considerazione diversi fattori affinché la proposta sia davvero vantaggiosa, ma ne terranno conto anche i reclutatori?

In testa avrei 32k annui, ma non so se possano essere realistici o meno...

Grazie in anticipo a chiunque vorrà condividere la sua esperienza!

Normalmente chi ti vuole DEVE proporti almeno un 20% di quanto prendi attualmente, almeno per incentivarti a cambiare.
Io , a suo tempo cambiai da 24k a 32k.E non perchè chiesi io, ma perchè il CCNL applicato era diverso.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: sabato 9 marzo 2019, 21:36 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 28 ottobre 2015, 18:52
Messaggi: 432
tippgirl ha scritto:
thalia ha scritto:
Ciao a tutti,

dopo aver superato diversi colloqui, dovrebbe arrivare a breve l'agognata proposta econonomica nell'azienda verso la quale vorrei spostarmi.
Ho una laurea in meccanica di I livello, circa 3 anni di esperienza come programmatore di produzione (stesso ruolo che andrei a coprire nella nuova realtà) ed un contratto a t.i. a 26k lordi annui, premi e straordinari esclusi.

Lascerei il mio attuale impiego in un grande azienda solida non per necessità, ma per cercare di crescere, professionalmente ed economicamente, per cui vorrei chiedervi di condividere le vostre esperienze in merito alle proposte economiche ricevute: mi aspetto che la RAL sia maggiore di quella attuale, ma di quanto?
Considerato che dovrei trasferirmi in una città sicuramente più cara rispetto a dove vivo attualmente, devo tenere in considerazione diversi fattori affinché la proposta sia davvero vantaggiosa, ma ne terranno conto anche i reclutatori?

In testa avrei 32k annui, ma non so se possano essere realistici o meno...

Grazie in anticipo a chiunque vorrà condividere la sua esperienza!

Normalmente chi ti vuole DEVE proporti almeno un 20% di quanto prendi attualmente, almeno per incentivarti a cambiare.
Io , a suo tempo cambiai da 24k a 32k.E non perchè chiesi io, ma perchè il CCNL applicato era diverso.


naturalmente c'e' un muro oltre il quale non vai... 20% di incremento ad ogni cambio di lavoro... magari.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 15 marzo 2019, 13:45 
Non connesso

Iscritto il: sabato 2 marzo 2019, 12:41
Messaggi: 4
tippgirl ha scritto:
Normalmente chi ti vuole DEVE proporti almeno un 20% di quanto prendi attualmente, almeno per incentivarti a cambiare.
Io , a suo tempo cambiai da 24k a 32k.E non perchè chiesi io, ma perchè il CCNL applicato era diverso.

Diciamo che il 20% in più era quello che avevo in testa, considerando la necessità di trasferirsi per cui credo sia necessario “incentivare” il candidato.

a.d3angel1s ha scritto:
naturalmente c'e' un muro oltre il quale non vai... 20% di incremento ad ogni cambio di lavoro... magari.

Con “muro” a cosa ti stai riferendo nello specifico?

I miei timori sono sempre dovuti al fatto che non ho idea di cosa aspettarmi e quanti candidati “papabili” possano essersi presentati, per cui il mio margine di trattabilità sia molto basso. Al tempo stesso credo la cifra che per me farebbe la differenza è da paragonarsi a pochi spiccioli in una grande realtà, per cui non ho veramente idea di cosa aspettarmi.
Avevo pensato anche ad una eventuale contrattazione per un passaggio di livello (messo per iscritto) previo esito positivo della collaborazione…


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 15 marzo 2019, 16:40 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 4 aprile 2012, 14:15
Messaggi: 1589
Io credo che 30-32k siano realistici.
Oltre non credo che tu possa pretendere.
Il muro è che, se tu guadagni, che ne so 40-45 k, non è che lo step successivo è passare a 48-60.Ovvero, non è così matematico.

Poi dipende dalal policy dell'azienda per cui ti candidi: se ,per il ruolo proposto, lo stipendio annuale è fissato perchè, per policy aziendale tutti hanno lo stesso stipendio in base al ruolo nonn ci saranno margini di trattativa.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBB.it