IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è domenica 17 novembre 2019, 10:10

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 14 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: SONDAGGIO INGEGNERI RICICLATI
MessaggioInviato: sabato 16 giugno 2018, 23:06 
Non connesso

Iscritto il: sabato 16 giugno 2018, 22:22
Messaggi: 16
Ciao ragazzi. Apro questo nuovo sondaggio: quanti di voi si sono riciclati (per necessità o passione) passando ad un altro settore rispetto alla propria specializzazione?
Comincio io, laureato magistrale in ingegneria edile (indirizzo industrial) sono stato assunto in una azienda che fa serramenti lavorando in produzione (tempi e metodi, layout linee). Poi vedendo che ero bravo (e mi stavo appassionando) mi hanno messo nella Lean Manufacturing e successivamente Six Sigma (ho preso master green e black belt). Insomma mi hanno convertito in un gestionale (per conto mio mi sono fatto anche i corsi di Ricerca operativa e finanza industriale). Oggi alla fine sono soddisfatto di quello che sono anche se tornando indietro ai miei 18 anni credo che mi iscriversi direttamente a Gestionale.
Ora tocca a voi


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: SONDAGGIO INGEGNERI RICICLATI
MessaggioInviato: mercoledì 4 luglio 2018, 10:14 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 5 agosto 2016, 9:34
Messaggi: 945
la mansioni con denominazioni inglesi affascinano

chissà poi in realtà che si fa davvero

(io son nato edile e edile son restato, nessun riciclo quindi non posso partecipare al sondaggio)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: SONDAGGIO INGEGNERI RICICLATI
MessaggioInviato: giovedì 5 luglio 2018, 21:47 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 4 maggio 2018, 20:24
Messaggi: 9
Io sono civile (laureato da pochi mesi). Ho fatto 3 mesi come impiegato in una azienda metalmeccanica. Ora mi sono dato ad un ruolo tecnico-commerciale in una azienda a cavallo tra il settore ambientale e quello industriale. Spero di imparare bene e di diventare un bravo tecnico-commerciale. Forse è una professione spendibile.
Il mio rammarico è che la laurea posso metterla nel cassetto ormai. Certo mi ha dato la forma mentis...ma forse quella potevo averla anche facendo meno fatica.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: SONDAGGIO INGEGNERI RICICLATI
MessaggioInviato: venerdì 6 luglio 2018, 9:25 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 4 aprile 2012, 14:15
Messaggi: 1572
laureata in ingegneria ambientale da quasi 15 anni.
I primi due annii ho fatto diversi lavori (insegnante al geometra, collaboratrice studio architettura, summer job all'estero, postina), poi per 6 anni ho lavorato nella metalmeccanica, come impiegata fac-totu, poi ho cambiato lavoro , sono stata in acquisti ricambi per circa tre anni , e da 4 anni circa mi occupo di Ambiente e Sicurezza.
:


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: SONDAGGIO INGEGNERI RICICLATI
MessaggioInviato: venerdì 6 luglio 2018, 11:58 
Non connesso

Iscritto il: domenica 19 novembre 2017, 23:17
Messaggi: 13
Io sono un dipendente pubblico... Funzionario Responsabile di settore tecnico di un comune.... in pratica faccio l’avvocato... però dopo aver fatto qualche anno di libera professione (progettazione..) mi sono reso conto che quello che faccio ora mi piace molto di più


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: SONDAGGIO INGEGNERI RICICLATI
MessaggioInviato: venerdì 6 luglio 2018, 13:35 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 10 giugno 2011, 15:28
Messaggi: 1179
Civile ora faccio impianti meccanici ed elettrici...


Strutture non ne fanno

_________________
https://www.marxists.org/italiano/sezione/arte/lett/animali.htm


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: SONDAGGIO INGEGNERI RICICLATI
MessaggioInviato: venerdì 6 luglio 2018, 15:06 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 16 febbraio 2018, 0:14
Messaggi: 44
civile attualmente ramo impianti ma vorrei tornare alla geotecnica\idraulica!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: SONDAGGIO INGEGNERI RICICLATI
MessaggioInviato: venerdì 6 luglio 2018, 17:45 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 14 ottobre 2015, 12:15
Messaggi: 104
Io Civile, ho fatto due anni post laurea in uno studio tecnico, uno dei più importanti al nord. Contratto a partita Iva a 900 euro al mese netti. Prospettive di arrivare a 1500 netti entro i 35 anni. Lavoro soddisfacente dal punto di vista personale ma non economico almeno per me. Decisi di lasciare il posto vedendo colleghi attorno ai 40 anni con stipendi di 2000 euro al mese netti sempre in partita Iva. Ho quindi aperto la mia azienda, ricordo che al tempo non avendo un euro ricevetti un finanziamento misero dalla banca su un fondo garanzia giovani sulla base delle mio BP. Oggi lavoro e spedisco i miei prodotti in tutto il mondo, ho 32 anni e 8 dipendenti. Guadagno ovviamente molto di più e mi tolgo molte soddisfazioni diciamo imprenditoriali. Mi manca fare l'Ingegnere vero, cioè risolvere i problemi, inventare soluzioni e lavorare su grandi progetti. Ma nella vita non si può vivere e mangiare con il proprio orgoglio e non si può vivere di soddisfazione personale. Io sono della mia personalissima idea che un Ingegnere dovrebbe essere pagato e rispettato come un medico e che dovrebbe avere le stesse parcelle. Sfortunatamente questo paese non la pensa così e dal mio punto di vista è una violenza ambientale bella e buona. Concludo, cosa consiglio ad un giovane che legge?? Anzi farei ancora Ingegneria?? Certamente si, mi ha dato capacità e preparazione che assolutamente non avevo, mi ha dato tutte le basi che poi mi sono servite per costruirmi il mio futuro. Consiglio Ingegneria se lo scopo è quello di lavorare in qualche studio?? Assolutamente no. Non ne vale assolutamente la pena. Conviene entrare nel mondo del lavoro prima, trovare una mansione che ci piace e guadagnare fin da subito. Good luck.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: SONDAGGIO INGEGNERI RICICLATI
MessaggioInviato: venerdì 6 luglio 2018, 20:02 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 27 giugno 2014, 19:12
Messaggi: 236
Questo è un topic abbastanza triste, se non altro perchè tutti quelli che scrivono sono civili/edili/ambientali :arg:

Anche io civile, laureato con un ottima votazione in un "poli" del nord italia, ho iniziato stando a casa ( :lol: ) poi dopo qualche mese trovai lavoro in uno studio, che per carità aveva anche discreti lavori, ma la paga era 1000 euro lordi con p.iva. Vedevo miei colleghi che erano lì da 3-4 anni e la paga era sempre la stessa....la loro speranza era di "aprire uno studio proprio" prima o poi...

Dopo 6 mesi di giungla, insulti, orari assurdi, paghe ritardate ecc.....decido di cambiare e colgo al volo l'offerta di un'azienda di fare uno stage finalizzato all'inserimento......oggi lavoro ancora lì. Faccio il semplice impiegato (azienda di trasporti). Col tempo sono cresciuto, ma lo stipendio rimane un classico stipendio "italiano". Nulla a che vedere comunque con il mondo degli studi tecnici.

Tornassi indietro: qualsiasi facoltà tranne civile/edile/ambientale. Probabilmente fare comunque ingegneria (ho una mente troppo da "ing"), magari meccanica o gestionale. Civile la farei a numero chiuso o la abolirei per qualche anno, tanto c'è un'inflazione talmente alta che laureati nuovi non ne serviranno per non so quanto.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: SONDAGGIO INGEGNERI RICICLATI
MessaggioInviato: sabato 7 luglio 2018, 16:05 
Non connesso

Iscritto il: sabato 16 giugno 2018, 22:22
Messaggi: 16
mighty ha scritto:
Questo è un topic abbastanza triste, se non altro perchè tutti quelli che scrivono sono civili/edili/ambientali :arg:

Anche io civile, laureato con un ottima votazione in un "poli" del nord italia, ho iniziato stando a casa ( :lol: ) poi dopo qualche mese trovai lavoro in uno studio, che per carità aveva anche discreti lavori, ma la paga era 1000 euro lordi con p.iva. Vedevo miei colleghi che erano lì da 3-4 anni e la paga era sempre la stessa....la loro speranza era di "aprire uno studio proprio" prima o poi...

Dopo 6 mesi di giungla, insulti, orari assurdi, paghe ritardate ecc.....decido di cambiare e colgo al volo l'offerta di un'azienda di fare uno stage finalizzato all'inserimento......oggi lavoro ancora lì. Faccio il semplice impiegato (azienda di trasporti). Col tempo sono cresciuto, ma lo stipendio rimane un classico stipendio "italiano". Nulla a che vedere comunque con il mondo degli studi tecnici.

Tornassi indietro: qualsiasi facoltà tranne civile/edile/ambientale. Probabilmente fare comunque ingegneria (ho una mente troppo da "ing"), magari meccanica o gestionale. Civile la farei a numero chiuso o la abolirei per qualche anno, tanto c'è un'inflazione talmente alta che laureati nuovi non ne serviranno per non so quanto.


Beh dai non lo vedo così triste, magari c'è chi, come il sottoscritto, scopre la sua vera vocazione solo dopo la laurea.
Anche perché quando si sceglie l'uni (a 18-19 anni) non si hanno sempre le idee chiarissime su quello che si vuole fare da grandi, io ad esempio avevo scelto edile per il boom del settore che c'era nell'anno della mia iscrizione (2006) e perché mio babbo lavora nel settore, potendo tornare indietro farei ovviamente un'altra scelta.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 14 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010