IngForum
http://www.ingegneri.info/forum/

Dubbio su collaborazione continuativa fra ingegneri
http://www.ingegneri.info/forum/viewtopic.php?f=11&t=109718
Pagina 1 di 1

Autore:  fryder [ domenica 9 giugno 2019, 15:34 ]
Oggetto del messaggio:  Dubbio su collaborazione continuativa fra ingegneri

Buongiorno a tutti,

Sono qui a porvi un quesito sul quale non riesco a trovare una risposta da nessuna parte, vi espongo il problema:
Sono un ingegnere civile libero professionista con partita iva impegnato in uno studio tecnico e, assieme a due miei amici, sempre ingegneri con partita iva ma impegnati in altri studi, stiamo pensando di iniziare una collaborazione per svolgere lavori extra-studio e avviarci piano piano verso un'attività propria, molto probabilmente uno studio associato.
Premetto che siamo ancora in alto mare e non siamo nelle condizioni pratiche, ne economiche, di aprire una partita iva collettiva e iniziare a lavorare assieme, oltre al fatto che prima di impegnarci in una simile avventura vorremmo lavorare assieme a qualche progetto, instaurare un rapporto sia tra di noi sia tra i clienti e capire un attimo il da farsi, e qui nasce il problema, come dobbiamo comportarci nei confronti del fisco?
Nel senso, è possibile per noi pubblicizzarci con un nome fittizio "pseudo-aziendale" (con sito e biglietto da visita) per presentarci in maniera professionale ai clienti ma continuare a fatturare singolarmente con le nostre partite iva? E se questo non fosse possibile, è comunque ammissibile avere una collaborazione collettiva nel trattare la singola commessa, poi far fatturare a uno dei 3 il lavoro, e successivamente emettere fattura tra di noi per dividerci i compensi o diventa obbligatoria una partita iva comune?

Grazie in anticipo per le risposte,come capirete siamo abbastanza confusi sul da farsi e prima di passare per un commercialista vorremmo avere qualche delucidazione.
Giorgio

Autore:  pasquale [ domenica 16 giugno 2019, 18:31 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Dubbio su collaborazione continuativa fra ingegneri

anni fa, per amara battuta, si diceva che la migliore società era quella con numero di soci dispari < 3 (cioè da soli),
ora credo che invece occorre lavorare insieme ad altri

Autore:  legios [ mercoledì 19 giugno 2019, 11:06 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Dubbio su collaborazione continuativa fra ingegneri

Sono in una situazione simile..
Potete presentarvi anche con uno pseudonimo o un logo unico, l'importante è che non indicate in nessuna parte termini che facciano pensare ad una forma di società o associazionismo. Es. il mio commercialista mi ha detto che tra i nomi del logo non devo mettere la "e" ma un trattino. E che ognuno fattura la sua quota al committente..

Pagina 1 di 1 Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
https://www.phpbb.com/