IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è sabato 18 settembre 2021, 1:38

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Ingegneria meccanica o energetica
MessaggioInviato: lunedì 4 gennaio 2021, 3:58 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 4 gennaio 2021, 3:53
Messaggi: 1
Salve a tutti,
Vorrei chiedervi un parere riguardo la frequentazione meno dell'università.
Frequento l'ultimo anno dell'istituto tecnico articolazione meccatronica, premetto che non ho mai avuto molta voglia di studiare da un punto di vista del piacere, ma sempre e solo se obbligato da una verifica imminente o cmq se dovevo affrettarmi a recuperare un voto di una materia, e di conseguenza mi ritrovo con dei soli e vari sei (in tutte le materie), quindi comunque il mio lo faccio però mi fermo al sei, e questa situazione un pò mi lascia confuso perchè non so se sono poco bravo e non ho le potenzialità oppure se i voti sono dettati dal poco e discontinuo studio (penso la seconda)..
Ora sono al bivio di dover scegliere se andare o meno all'università, e sto maturando l'idea di andarci solo per il semplice fatto, che senza laurea farei fatica ad elevarmi come persona all'interno della società lavorativa e guadagnare un buon stipendio, non dico subito ma anche nel giro di 5-10 anni.
Così invece di lavorare in un'officina meccanica e gudagnare uno stipendio normale e avere uno stile di vità lavorativamente parlando, basso, perchè respirare 8 ore su 24 puzza di olio e grasso e sentire rumori molto forti per tutto il tempo e stare con una tuta sporca credo sarebbe ben diverso di lavorare magari in uno studio tecnico vestiti bene, profumati, respirare aria pulita ed essere circondati comunque da persone di più alta cultura.
A proposito di studio tecnico, è qui che volevo arrivare… mi piacerebbe proprio lavorare in uno studio tecnico, in particolare uno studio di progettazione di impianti termici, quindi il termotecnico in poche parole e per diventarlo bisogna essere iscritti all'albo professionale che dal 2021 prevede la laurea come requisito fondamentale per accedervi.
Quindi ora vi chiedo, nel caso frequentassi l’università mi consigliereste ingegneria meccanica o energetica? Io credo che Energetica sia più inerente alla termotecnica, più specializzante mentre meccanica è piu generale, si studia un pò di tutto e quindi diciamo si hanno più sbocchi. Entrambi i corsi hanno dei pro e dei contro che sono esattamente gli opposti, allora i pro di meccanica sono che alla fine del percorso di studi avrò una preparazione più generale e più opportunità e anche di diverso genere, quindi nel caso mi accorga di voler cambiare ambito lavorativo oppure non riesca a trovare lavoro nell’ambito termotecnico, comunque potrò vantare di altre opportunità lavorative. I contro sono: che meccanica è una facoltà più impegnativa da un punto di vista disciplinare perchè più ampia, e ritornando all’ambito lavorativo mi lascia perplesso in un punto, ovvero, ipotizzando che una ditta cerchi un progettista termotecnico, e gli si propongano due profili: uno laureato in ingegneria meccanica e uno in energetica, ecco io non so fino a che punto la ditta preferisca un ingegnere meccanico a uno energetico, quindi sono titubante sulla scelta proprio per questo motivo.
Quindi concludendo l’ingegneria meccanica ti fa acquisire una preparazione più ampia e generale che ti fa essere pronto per più lavori tra cui anche per la termotecnica, ma a fronte di una scelta per un posto nella termotecnica tra un ing. meccanico ed un ing.energetico, credo che l’energetico sia più pronto di un meccanico, è chiaro che appena però si esce fuori dalle quattro mura della termotecnica ecco che il meccanico ha molte più opportunità e di vario tipo.
Dopo tutto questo cosa mi consigliate??? Ingegneria si o ingegneria no? e perchè? e io potrei farcela? e se si quale ingegneria? colgo il momento per chiedervi anche se la magistrale serve o no?
ps. Ora vi pongo un’ultima domanda, questa volta a puro scopo informativo, ma se uno prendesse la laurea triennale in meccanica e la specialistica in energetica, dovrebbe avere sia le opportunità che spettano a un ingegnere meccanico perchè vanta la laurea triennale in ing. meccanica e sia più possibilità all’interno della termotecnica perchè avrebbe la laurea magistrale in energetica giusto? Oppure la triennale in ingegneria meccanica non ha più peso dopo che si consegue la magistrale (nel nostro caso di diverso indirizzo ‘’energetica’’) e di conseguenza (anche se stupido) vieni classificato inferiore a un ingegnere che come ultimo titolo ha una laurea triennale in ingegneria meccanica?
Vi ringrazio in anticipo


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Ingegneria meccanica o energetica
MessaggioInviato: sabato 9 gennaio 2021, 22:02 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2021, 20:27
Messaggi: 5
Ciao, avendo terminato un paio di anni fa la laurea (triennale e magistrale) in energetica provo a vedere se riesco a darti una mano.

Cita:
Quindi ora vi chiedo, nel caso frequentassi l’università mi consigliereste ingegneria meccanica o energetica? Io credo che Energetica sia più inerente alla termotecnica, più specializzante mentre meccanica è più generale, si studia un po' di tutto e quindi diciamo si hanno più sbocchi. Entrambi i corsi hanno dei pro e dei contro che sono esattamente gli opposti, allora i pro di meccanica sono che alla fine del percorso di studi avrò una preparazione più generale e più opportunità e anche di diverso genere, quindi nel caso mi accorga di voler cambiare ambito lavorativo oppure non riesca a trovare lavoro nell’ambito termotecnico, comunque potrò vantare di altre opportunità lavorative. I contro sono: che meccanica è una facoltà più impegnativa da un punto di vista disciplinare perché più ampia, e ritornando all’ambito lavorativo mi lascia perplesso in un punto, ovvero, ipotizzando che una ditta cerchi un progettista termotecnico, e gli si propongano due profili: uno laureato in ingegneria meccanica e uno in energetica, ecco io non so fino a che punto la ditta preferisca un ingegnere meccanico a uno energetico, quindi sono titubante sulla scelta proprio per questo motivo


Ci sono delle parti in comuni e delle parti specializzanti per entrambi i corsi di laurea. Considera (almeno al PoliMI) nei primi due anni di triennale il 90% degli argomenti trattati sono gli stessi (il primo anno lo fai addirittura insieme ai meccanici) le due lauree iniziano a diversificarsi dal terzo anno. La differenza principale sta nel fatto che con meccanica vedi tutta una parte di progettazione strutturale (sforzi, calcoli FEM ecc...) che sicuramente con energetica non vedrai mai, oltre che ad una parte riguardante le tecnologie e lavorazioni meccaniche (tornitura, fresatura e compagnia bella). D'altra parte energetica ti da una panoramica molto più ampia sugli impianti di produzione di potenza (le centrali), impianti termotecnici, sistemi elettrici ed anche una buona base ed introduzione ai principali impianti chimici. La parte in comune, per i due corsi, riguarda principalmente le macchine a fluido e i motori a combustione interna. Direi che vengono trattati in egual modo in tutti e due i corsi.
Se ti interessa il settore impiantistico credo che energetica sia superiore a meccanica. Considera che però, attualmente, la figura dell'ingegnere energetico credo sia ancora sconosciuta ad alcune realtà. Si leggono annunci dove i profili ricercati sono quelli di un meccanico/chimico quando un energetico ci azzeccherebbe di più (almeno di più del meccanico). Poi sta ai recrutatori, se ti chiamano hai la possibilità di fargli capire cosa riguarda energetica, ma se guardano il CV e si fissano sui paletti che hanno imposto potresti essere scartato solo perché non sei meccanico.

Cita:
Quindi concludendo l’ingegneria meccanica ti fa acquisire una preparazione più ampia e generale che ti fa essere pronto per più lavori tra cui anche per la termotecnica, ma a fronte di una scelta per un posto nella termotecnica tra un ing. meccanico ed un ing.energetico, credo che l’energetico sia più pronto di un meccanico, è chiaro che appena però si esce fuori dalle quattro mura della termotecnica ecco che il meccanico ha molte più opportunità e di vario tipo.
Dopo tutto questo cosa mi consigliate??? Ingegneria si o ingegneria no? e perchè? e io potrei farcela? e se si quale ingegneria? colgo il momento per chiedervi anche se la magistrale serve o no?
ps. Ora vi pongo un’ultima domanda, questa volta a puro scopo informativo, ma se uno prendesse la laurea triennale in meccanica e la specialistica in energetica, dovrebbe avere sia le opportunità che spettano a un ingegnere meccanico perchè vanta la laurea triennale in ing. meccanica e sia più possibilità all’interno della termotecnica perchè avrebbe la laurea magistrale in energetica giusto? Oppure la triennale in ingegneria meccanica non ha più peso dopo che si consegue la magistrale (nel nostro caso di diverso indirizzo ‘’energetica’’) e di conseguenza (anche se stupido) vieni classificato inferiore a un ingegnere che come ultimo titolo ha una laurea triennale in ingegneria meccanica?
Vi ringrazio in anticipo


Qua sta a te. Devi capire te se hai voglia o no e devi metterti in testa che, anche studiando il minimo, qualche sacrificio devi farlo. Il mio consiglio è sicuramente quello di non star lì a diventare matto per i voti, al 95% delle aziende non interesserà e a quelle poche che ci fanno caso lo guardano solo quando sei neolaureato. Poi viene tutto sorpassato dalla tua esperienza lavorativa. Cerca di finire il prima possibile ed iniziare a lavorare, così ti fai un'idea. A poter tornare indietro io mi fermerei alla laurea triennale, non andrei oltre. Cercherei subito un lavoro così da avere già 2/3 anni di esperienza rispetto ad un mio coetaneo che esce dalla laurea specialistica.
Ultima considerazione, prima di iscriverti fatti anche una ricerca (da siti con dati veri) sugli stipendi degli ingegneri in Italia. Nel lungo periodo sicuramente si può ambire a retribuzioni superiori rispetto ai diplomati ma, dopo alcuni anni e, non aspettarti cifre gigantesche. Considera poi che tu inizierai a lavorare 5/6 anni dopo rispetto a chi ha solo un diploma e che l'università in questo periodo costerà a te o ai tuoi genitori circa 10mila euro.

Cita:
Ora sono al bivio di dover scegliere se andare o meno all'università, e sto maturando l'idea di andarci solo per il semplice fatto, che senza laurea farei fatica ad elevarmi come persona all'interno della società lavorativa e guadagnare un buon stipendio, non dico subito ma anche nel giro di 5-10 anni.
Così invece di lavorare in un'officina meccanica e guadagnare uno stipendio normale e avere uno stile di vita lavorativa mente parlando, basso, perché respirare 8 ore su 24 puzza di olio e grasso e sentire rumori molto forti per tutto il tempo e stare con una tuta sporca credo sarebbe ben diverso di lavorare magari in uno studio tecnico vestiti bene, profumati, respirare aria pulita ed essere circondati comunque da persone di più alta cultura.


Permettimi una considerazione personale che esula dalla tua domanda. Secondo me dovresti cercare di avere una prospettiva un po' più umile. Se veramente farai ingegneria nel giro di 10/15 potresti trovarti a dover coordinare, anche gruppi ampi, di persone di "bassa cultura" seguendo le tue definizioni. Laurea non è automaticamente sinonimo di una più elevata caratura sociale.
Non credere che un lavoro d'ufficio, costantemente incollato al PC o alla sedia, possa garantirti una salute migliore. Vatti a vedere le statistiche su qual è la categoria di persone maggiormente colpite da mal di schiena o problemi posturali. E' gente sedentaria. Vatti a vedere i tassi di incidenza della malattie cardiovascolari od obesità, i soggetti più colpiti sono ancora una volta quelli sedentari.
Non esiste un lavoro che non sia in qualche modo deleterio. Purtroppo il corpo umano è una macchina in cui le specifiche di progetto sono state dettate 100mila anni fa da un ambiente totalmente diverso in cui la società e il lavoro come li intendiamo oggi non esistevano.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBB.it