IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è mercoledì 27 ottobre 2021, 23:31

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: domenica 7 febbraio 2021, 16:43 
Non connesso

Iscritto il: domenica 7 febbraio 2021, 12:42
Messaggi: 4
Buona domenica a tutti.
Vorrei avere qualche indicazione dal punto di vista economico-contrattuale-fiscale su due tipologie differenti di rapporti di lavoro (ccnl metalmeccanico e p.iva).
Ho 30 anni, laureato da quasi 4, ho alle spalle uno stage presso uno studio di ing. edile, qualche piccolo lavoretto estivo e poi attività da insegnante (supplente). Quindi, non ne ho la più pallida idea di veri contratti di lavoro in ambito privato. Sto facendo i colloqui conclusivi per due diverse opportunità, dove dovrò entrare nel dettaglio economico delle proposte. E vorrei arrivarci avendo qualche idea sul mondo del lavoro, per capire la convenienza economica delle due soluzioni e gli eventuali margini di manovra.

[b]Opportunità n. 1
Ruolo da consulente energetico per clienti aziendali, in una grande società di servizi energetici (analis/gestione consumi, soluzioni impiantistiche per efficienza energetica, contratti e.e.). In realtà, il grosso della parte tecnica dovrebbe essere svolta da uffici interni e professionisti esterni, e io dovrei occuparmi più della parte commerciale, interfacciandomi quotidianamente con i clienti sparsi su un ampio territorio (2 regioni). Quindi, come mi è stato già anticipato, il lavoro in ufficio sarà molto limitato.
Inquadrato con ccnl metalmeccanico. Non so ancora né il livello né eventuali benefit/provvigioni/auto aziendale. Cosa dovrei aspettarmi per un ruolo del genere e per le mie (poche) esperienze?

Perché cercando su internet, mi pare di aver capito che il salario NETTO potrebbe essere intorno ai 1200-1300€ al mese. Mi pare strano, sarebbe più basso di quello da insegnante supplente, nonostante il diverso orario di lavoro e le diverse responsabilità. Quanto pesano eventuali benefit/straordinari/premi in questo tipo di attività/contratti?
Considerando che dovrò spostarmi in zona Milano.


Opportunità n. 2
Qui, invece, si parla di attività professionale relativa alle pratiche superbonus, sotto l'ala protettrice di un grosso General Contractor. Dovrei aiutare loro e i diversi studi professionali su cui si appoggiano nell'attività di progettazione/proposta/asseverazione/ecc. Avendo anche la possibilità - volendo - di seguire per intero progetti più piccoli (l'esempio un piccolo condominio di 4 appartamenti).
Dovrei lavorare con p.iva. Ma anche qui, non ho la più pallida idea di cosa aspettarmi sul piano economico-fiscale. Quale dovrebbe essere il "volume d'affari" lordo per poter ritenere questa soluzione economicamente più conveniente rispetto all'opportunità n. 1?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: lunedì 8 febbraio 2021, 10:33 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 4 aprile 2012, 14:15
Messaggi: 1655
il contratto metalmeccanico è molto basso.Poi dipende dal livello che ti danno e da eventuali integrazioni.Ma normalmente un V livello metalmeccabnico è sui 1200-1300 mensili.
E si, purtroppo da insegnante si guadagna meglio che nel privato, se consideri il monte ore decisamente differente,


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBB.it