IngForum
http://www.ingegneri.info/forum/

Inarcassa 2011: un tranquillo bilancio da paura
http://www.ingegneri.info/forum/viewtopic.php?f=11&t=52908
Pagina 1 di 2

Autore:  krik [ mercoledì 4 luglio 2012, 12:08 ]
Oggetto del messaggio:  Inarcassa 2011: un tranquillo bilancio da paura

Prima di tutto un doveroso ringraziamento al delegato Inarcassa di Macerata che molto prontamente ci aggiorna della situazione amministrativa.
http://www.ordineingegnerimacerata.it/i ... _07_03.pdf
Come indicato dal delegato, le notizie importanti sono alla fine e non sono per niente buone.
Consuntivo 2011
Contributi soggettivi 518.816.499
Contributi integrativi 189.571.373
Totale contributi 708.387.872

Avanzo economico 357.787.450
A fronte di 700 milioni di contributi versati, ne vengono accantonati per le future pensioni appena la metà.
Il tutto con il patrimonio a rivalutazione 0.
Il bello è che nel video sulle linee guida della riforma si dice che ognuno riavrà i contributi versati.
Forse pensano di stampare gli euro?

CAPIRE DOVE VA INARCASSA >>>> viewtopic.php?p=355494#p355494
INGFORUM PROFESSIONE>>>> viewtopic.php?p=355666#p355666

Autore:  emilier [ mercoledì 4 luglio 2012, 17:00 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Inarcassa 2011: un tranquillo bilancio da paura

Viste queste rosee aspettative... Mi devo aspettare di ritirare la pensione da Inarcassa nel 2045?
Emilie

Autore:  krik [ mercoledì 4 luglio 2012, 17:08 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Inarcassa 2011: un tranquillo bilancio da paura

emilier ha scritto:
Viste queste rosee aspettative... Mi devo aspettare di ritirare la pensione da Inarcassa nel 2045?
Emilie

Con il bilancio tecnico vigente si, ma solo fino al 2048 :biggrin:

Autore:  pasquale [ giovedì 5 luglio 2012, 0:25 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Inarcassa 2011: un tranquillo bilancio da paura

speriamo che non si "fumino" altri soldi come già fatto con quella banca americana, di cui Inarcassa non mi pare abbia mai detto chiaramente e onestamente se sono stati persi 7 o 10 o 14 milioni di euro,
le contabilità pubbliche dei soldi pubblici e la trasparenza restano purtroppo ancora un'utopia,
e si criticano poi i sistemi dittatoriali :badboy:

la Corte dei conti aveva osservato alcune cose rimaste però non chiarite
http://www.diritto.it/pdf/23395.pdf
http://www.ordineingegnerimacerata.it/i ... _10_20.pdf

Autore:  krik [ giovedì 5 luglio 2012, 4:44 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Inarcassa 2011: un tranquillo bilancio da paura

pasquale ha scritto:
speriamo che non si "fumino" altri soldi come già fatto con quella banca americana, di cui Inarcassa non mi pare abbia mai detto chiaramente e onestamente se sono stati persi 7 o 10 o 14 milioni di euro,
le contabilità pubbliche dei soldi pubblici e la trasparenza restano purtroppo ancora un'utopia,
e si criticano poi i sistemi dittatoriali :badboy:

la Corte dei conti aveva osservato alcune cose rimaste però non chiarite
http://www.diritto.it/pdf/23395.pdf
http://www.ordineingegnerimacerata.it/i ... _10_20.pdf


Leggendo il bilancio tecnico del 2004 e il consuntivo 2010 si notano scostamenti nell'ordine del 10% che a distanza di sei anni sono accettabili soprattutto con la crisi finanziaria del in mezzo.
Quello che è più clamoroso è lo scostamento tra il consuntivo 2011 (764 mil) e le previsioni del bilancio tecnico 2009 (969 mil) che continua nel bilancio di previsione del 2012 (906 mil anzichè 1075) con un buco di entrate contributive del 20%.
Significa che l'aumento di contributi già avuto non ha avuto l'effetto previsto e che la sostenibilità a 30 anni non è mai esistita.
Significa che il peso delle pensioni erogate è sempre più insostenibile per chi cerca di aspirare ad una pensione minima.

Ma i nostri delegati sono stati avvisati su quello che li aspetta se non votano la riforma
"Per chi sostiene che è bene non fare nulla e lasciare che entri in vigore
il contributivo della Legge Dini (335/1995) occorre rammentarne i termini:
- passaggio al metodo di calcolo “contributivo”, in forma pro rata, anche per
coloro che erano rimasti nel metodo “retributivo” (lavoratori con più di 18 anni
di anzianità al 31/12/1995);
- superamento delle pensioni di anzianità (innalzamento ai 42 anni di
contribuzione);
- innalzamento ai 66 anni di età per l'accesso al pensionamento di vecchiaia ;
- adeguamento biennale (dal 2019), anziché triennale, dei requisiti anagrafici e
contributivi e dei coefficienti di trasformazione ai miglioramenti registrati dalla
speranza di vita media;
- aumento delle aliquote contributive a fini previdenziali per gli autonomi
dell’INPS."
Visto che gli ultimi punti sono ininfluenti, i nostri delegati voteranno la
riforma per difendere le ultime pensioni di anzianità e la loro quota di pensione
retributiva.
Sperando che ce la ritrovino.

Autore:  krik [ giovedì 12 luglio 2012, 11:41 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Inarcassa 2011: un tranquillo bilancio da paura

http://www.ediliziaeterritorio.ilsole24 ... 02_PRN.php

A leggere l'articolo, la situazione è ancora peggiore perchè a fronte di
"differenza tra entrate contributive e prestazioni istituzionali, che si è attestato a 376.462.000 euro"
si dice
"Chiude con un Avanzo economico di 357.787.450 euro il bilancio 2011 di Inarcassa."
cioè altri 20 milioni di euro di contributi sono serviti per coprire altre spese.
Quindi il patrimonio è diminuito anzichè aver dato un contributo positivo al bilancio.

Il bello è che anche Edilizia e Territorio dice
"Un risultato positivo, quello approvato oggi a Roma dal Comitato Nazionale dei Delegati della Cassa di previdenza privata di oltre 160.000 ingegneri e architetti liberi professionisti, raggiunto in un anno che verrà ricordato per la crisi del debito europeo e gli impatti sull'economia globale."

Mal comune mezzo gaudio.

Autore:  krik [ mercoledì 18 luglio 2012, 12:30 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Inarcassa 2011: un tranquillo bilancio da paura

http://www.inarsind.brescia.it/
Bilancio positivo per inarsind che conclude
"Riassumendo, un bilancio positivo ma senza dubbio un bilancio inferiore alle attese, ma coi tempi che corrono non poteva essere diversamente.
Il vero nodo è il lavoro; se non c'è lavoro non c'è previdenza che tenga."

La domanda è: questa previdenza per quanto tiene ancora?

Autore:  grendizer [ giovedì 19 luglio 2012, 13:39 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Inarcassa 2011: un tranquillo bilancio da paura

c'è il ragionevole dubbio che 350 mln vadano per gettoni di presenza ai fancazzisti dei delegati, agli stipendi di indisponenti impiegati, a emolumenti esagerati ai dirigenti e gestori incapaci e a pagare pensioni troppo alte di chi ci ha preceduto. E' chiaro che quando andremo in pensione noi, tra mille mila anni, se non ci sarnno molti più iscritti a versare di quanti tireranno la pensione, col piffero che potremmo tirarla (come diceva mia nonna).
C'è poco da fare, ma i nostri contributi a meno di miracoli non li rivedremo più. Abbiamo i nomi però di tutti i succitati manipolo di briganti, e una mazza da baserball costa pochi euro

Autore:  krik [ giovedì 23 agosto 2012, 10:50 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Inarcassa 2011: un tranquillo bilancio da paura

grendizer ha scritto:
c'è il ragionevole dubbio che 350 mln vadano per gettoni di presenza ai fancazzisti dei delegati, agli stipendi di indisponenti impiegati, a emolumenti esagerati ai dirigenti e gestori incapaci e a pagare pensioni troppo alte di chi ci ha preceduto. E' chiaro che quando andremo in pensione noi, tra mille mila anni, se non ci sarnno molti più iscritti a versare di quanti tireranno la pensione, col piffero che potremmo tirarla (come diceva mia nonna).
C'è poco da fare, ma i nostri contributi a meno di miracoli non li rivedremo più. Abbiamo i nomi però di tutti i succitati manipolo di briganti, e una mazza da baserball costa pochi euro


Non tutti la vedono come noi
http://www.inarsind.brescia.it/componen ... cassa.html
Infatti per lui il bilancio 2011, il 6 luglio 2012, è positivo,
ma il 20 luglio 2012, che cosa avrà votato?

Autore:  krik [ venerdì 31 agosto 2012, 0:33 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Inarcassa 2011: un tranquillo bilancio da paura

http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLi ... iew=Libero

Un interessante articolo su come è facile sparare i numeri.
«Purtroppo nel decreto non si tiene conto del patrimonio - afferma il presidente, Paola Muratorio - che ammonta a 6 miliardi e che quest'anno ci darà 600 milioni di rendimenti."

Nel bilancio 2011 non c'è traccia dei 600 milioni di rendimenti.

La cosa assurda, è che parlano di bilancio come se fosse una azienda privata che produce qualcosa.
Il bilancio è positivo solo perchè per 9 che versano c'è un pensionato che riscuote.

Pagina 1 di 2 Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
https://www.phpbb.com/