IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è martedì 15 ottobre 2019, 1:20

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 267 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 23, 24, 25, 26, 27
Autore Messaggio
MessaggioInviato: lunedì 17 dicembre 2018, 19:47 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 6 settembre 2006, 16:57
Messaggi: 275
Come spesso ribadito da molti giuristi (anche da chi la norma ha contribuito a scriverla), il DPR 328/01 non parla di competenze. In troppi non l'hanno compreso, inclusi tanti addetti ai lavori. Bisogna leggere e comprendere bene quanto esplicitato dal comma 2 dell'art. 46. Le differenze tra settori sono puramente indicative e non esaustive e le competenze degli iunior in realtà sono molto più estese di quanto alcune interpretazioni e sentenze vogliano far credere.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: sabato 12 gennaio 2019, 13:55 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 6 luglio 2018, 17:30
Messaggi: 9
ragazzi ma le classi di laurea valide per le iscrizioni alle varie sezioni dell'albo A seguono la classificaizione fatta in questo link? è totalmente valida questa cosa?

https://ordineingegneriperugia.it/infor ... -ingegneri

cioè paradossalmente un gestionale può fare industriale e informazione mentre un civile solo il settore civile?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 26 febbraio 2019, 14:53 
Non connesso

Iscritto il: martedì 25 novembre 2014, 17:08
Messaggi: 117
Nuova sentenza....

https://www.ediltecnico.it/wp-content/u ... uliche.pdf

6.2. Orbene, tale normativa sull’assetto degli ordinamenti professionali, in relazione ai percorsi formativi di nuova istituzione, conclusi rispettivamente con laurea triennale o con laurea magistrale, conserva la ripartizione delle competenze tra architetti e ingegneri risultante dagli artt. 51 e 52 del R.D. 23 ottobre 1925, n. 2537 (Regolamento per le professioni d’ingegnere e di architetto) e succ. mod..Si tratta infatti di normativa secondaria (peraltro, nell’insieme, ripetutamente modificata e integrata da leggi e decreti successivi), non solo espressamente mantenuta in vigore dal menzionato art. 1 del d.P.R. n. 328 del 2001, oltre che dagli artt. 16 (per gli architetti) e 46, comma 2 (per gli ingegneri iscritti alla sezione A), ma compatibile col nuovo assetto degli studi, perciò tuttora applicabile (come, d’altronde, riconosciuto anche da diversi precedenti giurisprudenziali, tra cui Cons. Stato, IV, 5 giugno 2009, n. 4866 e id., VI, 15 marzo 2013, n. 1550).


https://ordineingegneri.ts.it/wp-conten ... Modulo.pdf
Anche nei modelli di richiesta di iscrizione negli elenchi dei collaudatori statici parla solo di Sezione A (non specificando il settore)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: sabato 27 luglio 2019, 18:01 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 26 luglio 2019, 15:36
Messaggi: 2
Buongiorno a tutti,

sono nuovo del forum e vi scrivo perché ho letto questa discussione ed ho ancora alcuni dubbi.

Ho letto le varie sentenze ed i vari articoli postati ed in ogni caso non riesco a trovare uno spunto definitivo e chiaro sul fatto che un ingegnere nuovo ordinamento iscritto un uno specifico settore, possa operare senza problemi anche negli altri settori.

Vi chiedo quindi se avete novità a riguardo, esperienze recenti, o documentazione che possa supportare inequivocabilmente la tesi sopra espressa.

Leggendo le varie circolari del CNI, e rileggendo le varie sentenze con occhio differente, si può sempre giungere a conclusione che il Consiglio di Stato voglia ribadire che la professione di ingegnere e le relative competenze restano immutate a seguito del DPR 328/2001.

Il problema interpretativo che voglio evidenziare è proprio questo:

Sicuramente il DPR 328/2001 non ha modificato le competenze professionali di nessuna categoria, nel senso che le competenze dell’ingegnere restano quelle del Regio Decreto 23 ottobre 1925, le competenze dell’architetto restano quelle del Regio Decreto 23 ottobre 1925, e così via per le altre categorie.

Tanto è vero che le varie sentenze riportano sempre questa frase:

“l’elencazione, compiuta all'art. 46 del decreto, delle attività attribuite agli iscritti ai diversi settori delle sezioni “A” e “B” dell’albo dell’Ordine degli ingegneri, ha il solo scopo di procedere ad una siffatta ripartizione, individuando quelle maggiormente caratterizzanti la professione, restando immutato il quadro complessivo delle attività esercitabili nell'ambito della professione stessa come già normativamente definito”.

Voglio quindi sottolineare il fatto che restano assolutamente immutate le attività esercibili nell'ambito della professione dell’ingegnere, ma con questo si intende che restano immutate la totalità delle competenze che spettano alla figura dell’ingegnere, ovvero tutte le attività riservate o meno alla “categoria complessiva dell’ingegnere”.

Però nulla vieta al DPR 328/2001 di suddividere la totalità delle competenze della “categoria ingegnere” (che restano immutate rispetto alla previgente normativa) in settori nei quali solamente chi ci è iscritto può esercitare.

Non so se sono riuscito a esprimere la mia perplessità.

Cosa ne pensate? Grazie.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 30 luglio 2019, 19:57 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 27 settembre 2006, 12:03
Messaggi: 643
LUCARI ha scritto:
Buongiorno a tutti,

sono nuovo del forum e vi scrivo perché ho letto questa discussione ed ho ancora alcuni dubbi.

Ho letto le varie sentenze ed i vari articoli postati ed in ogni caso non riesco a trovare uno spunto definitivo e chiaro sul fatto che un ingegnere nuovo ordinamento iscritto un uno specifico settore, possa operare senza problemi anche negli altri settori.

Vi chiedo quindi se avete novità a riguardo, esperienze recenti, o documentazione che possa supportare inequivocabilmente la tesi sopra espressa.

Leggendo le varie circolari del CNI, e rileggendo le varie sentenze con occhio differente, si può sempre giungere a conclusione che il Consiglio di Stato voglia ribadire che la professione di ingegnere e le relative competenze restano immutate a seguito del DPR 328/2001.

Il problema interpretativo che voglio evidenziare è proprio questo:

Sicuramente il DPR 328/2001 non ha modificato le competenze professionali di nessuna categoria, nel senso che le competenze dell’ingegnere restano quelle del Regio Decreto 23 ottobre 1925, le competenze dell’architetto restano quelle del Regio Decreto 23 ottobre 1925, e così via per le altre categorie.

Tanto è vero che le varie sentenze riportano sempre questa frase:

“l’elencazione, compiuta all'art. 46 del decreto, delle attività attribuite agli iscritti ai diversi settori delle sezioni “A” e “B” dell’albo dell’Ordine degli ingegneri, ha il solo scopo di procedere ad una siffatta ripartizione, individuando quelle maggiormente caratterizzanti la professione, restando immutato il quadro complessivo delle attività esercitabili nell'ambito della professione stessa come già normativamente definito”.

Voglio quindi sottolineare il fatto che restano assolutamente immutate le attività esercibili nell'ambito della professione dell’ingegnere, ma con questo si intende che restano immutate la totalità delle competenze che spettano alla figura dell’ingegnere, ovvero tutte le attività riservate o meno alla “categoria complessiva dell’ingegnere”.

Però nulla vieta al DPR 328/2001 di suddividere la totalità delle competenze della “categoria ingegnere” (che restano immutate rispetto alla previgente normativa) in settori nei quali solamente chi ci è iscritto può esercitare.

Non so se sono riuscito a esprimere la mia perplessità.

Cosa ne pensate? Grazie.


in primis segnalo questo sito

rispondo al tuo quesito con un estratto dalla sentenza Consiglio di Stato nella CS N.1473/2009. nel quale si sosteneva che gli ing industriali e dell'informzaione non a causa del dpr 328 non avrebbero potuto progettare impianti civili

….Ne consegue che anche per gli ingegneri, così come per le altre categorie professionali, risulta prevista la possibilità di continuare ad esercitare tutte le competenze attribuite dalla legge.

L’acclarato generale mantenimento di tali competenze consente anche di ritenere insussistente la pretesa omissione concernente “le attività professionali riservate agli iscritti alla sezione A dell’Albo degli ingegneri, settore ingegneria industriale e ingegneria dell’informazione” (asseritamente relativa alle “attività nel campo dell’impiantistica civile, edile e ambientale”), avendo il contestato regolamento effettuato, quanto alle attività professionali ammesse, un sostanziale rinvio all’ordinamento vigente, passando poi ad una elencazione meramente esemplificativa delle predette attività……

in ogni modo il dpr non secondo i giudici non avrebbe potuto dividere le competenze perchè avrebbe violato la legge delega che secondo i giudici affidava al dpr 328 il compito di collegare i nuovi titoli di studio con le attività GIA' ESISTENTI.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mercoledì 21 agosto 2019, 11:02 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 26 luglio 2019, 15:36
Messaggi: 2
Buongiorno,

ho letto quanto riportato da SVIP e lo ringrazio per la risposta.
Gli chiedo inoltre se può postare nuovamente il link del sito che ha segnalato, poiché non riesco a cliccarci.

Vorrei quindi chiedervi se è possibile documentare in qualche modo la questione dell’eccesso di delega qualora il DPR 328/2001 avesse avuto la “presunzione” di modificare e/o dividere le competenze professionali.

Qualcuno si è mai confrontato con un avvocato esperto in materia? Anche per avere un parere super partes.


Vi ringrazio.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 24 settembre 2019, 17:14 
Non connesso

Iscritto il: martedì 25 novembre 2014, 17:08
Messaggi: 117
Colleghi, date un occhio.....

Sentenza TAR Campania, 30 luglio 2019 n.4169
sentenze TAR Piemonte, 15 maggio 2015 n.846 e Consiglio di Stato, 17 luglio 2019 n.5012

Si fa sempre riferimento al RD 1925, ed il DPR 328/01 non viene mai citato....
Inoltre si fa sempre riferimento alla "professione di Ingegnere"


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 267 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 23, 24, 25, 26, 27

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010