IngForum
http://www.ingegneri.info/forum/

Fino a ferragosto 2012 gli ingegneri credevano alle favole?
http://www.ingegneri.info/forum/viewtopic.php?f=11&t=53656
Pagina 1 di 1

Autore:  krik [ martedì 14 agosto 2012, 13:04 ]
Oggetto del messaggio:  Fino a ferragosto 2012 gli ingegneri credevano alle favole?

Fino alla più recente riforma, si poteva tranquillamente simulare la pensione che avremmo preso tra 20 o più anni, e si avevano risultati piuttosto positivi. Infatti, i contributi versati, determinavano, dopo 30 anni pensioni che valevano 3 volte il capitale versato.
Quindi avete dato credito alla favola di una pensione che non sarebbe mai stato possibile erogare, ma che vi veniva promessa.
Ciò era possibile grazie al sistema a ripartizione che prevedeva fino al 2010 il default della cassa dopo 15 anni.
Con due riforme, per evitare la continuazione dell'inganno, i contributi sono quasi raddoppiati e molto probabilmente si andrà in pensione a 70 anni con 35 anni di versamenti (prima erano 30) e senza avere neanche la pensione minima, sempre che non ci sia il default prima per mancanza di lavoro.
Il sistema ha retto perché gli ingegneri credevano alle favole della moltiplicazione dei contributi o perché non erano adeguatamente informati?

Autore:  mib3 [ mercoledì 15 agosto 2012, 15:01 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Fino a ferragosto 2012 gli ingegneri credevano alle favo

dopo quattro mesi dalla morte di mio padre sapevo che in pensione mai ci sarei andato, nel frattempo ho visto un orfana di padre diventare miss italia e vincere soldi pubblici ora l'importante che le aziende cattoliche e non paghino gli stipendi tra cui il mio senza tacciarmi di stanismo se è vero che i soldi sono lo sterco del diavolo.

Autore:  grendizer [ mercoledì 15 agosto 2012, 18:16 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Fino a ferragosto 2012 gli ingegneri credevano alle favo

lei gli raccontava le favole lui le insegnava a volare

Autore:  krik [ mercoledì 22 agosto 2012, 12:18 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Fino a ferragosto 2012 gli ingegneri credevano alle favo

grendizer ha scritto:
lei gli raccontava le favole lui le insegnava a volare


Confesso che la prima volta che ho simulato la pensione,
ho assolutamente creduto che mi sarebbe toccato.
Ma questo è accaduto prima della riforma del 2008, poi mi sono
disinteressato di tutto e non sapevo neanche perchè erano aumentati i
contributi, in quanto gli ultimi tre anni ho avuto un po' da fare.
Comunque, una occhiata alla nostra rivista l'ho sempre data,
ma per capire quello che succede in Inarcassa, non è sufficiente.

Con il sondaggio, se il 50% di chi ha risposto, ammette la disinformazione,
significa che la cassa non è capace di informare correttamente i suoi associati.

Speriamo che cancellano definitivamente dal sito ogni simulazione,
visto che, mantenendo il sistema a ripartizione, a nessuno è garantito
nessun ritorno.

Addirittura un consulente di Inarcassa ha ipotizzato la scomparsa della professione!

Autore:  krik [ sabato 10 novembre 2012, 12:11 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Fino a ferragosto 2012 gli ingegneri credevano alle favo

Ho letto nel bilancio 2011, che oltre 110.000 iscritti Inarcassa,
hanno simulato il calcolo della pensione retributiva :lol:
e solo 20.000 il calcolo della pensione contributiva :cry:

Autore:  boba74 [ sabato 10 novembre 2012, 15:50 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Fino a ferragosto 2012 gli ingegneri credevano alle favo

mib3 ha scritto:
dopo quattro mesi dalla morte di mio padre sapevo che in pensione mai ci sarei andato, nel frattempo ho visto un orfana di padre diventare miss italia e vincere soldi pubblici ora l'importante che le aziende cattoliche e non paghino gli stipendi tra cui il mio senza tacciarmi di stanismo se è vero che i soldi sono lo sterco del diavolo.

Io conto in un'abolizione del denaro come concetto prima di andare in pensione.... ma non so se sarà una cosa positiva o negativa.... di nipoti credo che ne avrò, perciò in caso si ritorni a un modello di vita feudale o pre-industriale dovrei essere adeguatamente "mantenuto" e rispettato come avveniva un tempo.... in caso contrario non possiedo abbastanza terra per auto-sostenermi, anche ammesso che abbia le forze per lavorarmela.... 8)

Autore:  krik [ sabato 10 novembre 2012, 20:51 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Fino a ferragosto 2012 gli ingegneri credevano alle favo

boba74 ha scritto:
mib3 ha scritto:
dopo quattro mesi dalla morte di mio padre sapevo che in pensione mai ci sarei andato, nel frattempo ho visto un orfana di padre diventare miss italia e vincere soldi pubblici ora l'importante che le aziende cattoliche e non paghino gli stipendi tra cui il mio senza tacciarmi di stanismo se è vero che i soldi sono lo sterco del diavolo.

Io conto in un'abolizione del denaro come concetto prima di andare in pensione.... ma non so se sarà una cosa positiva o negativa.... di nipoti credo che ne avrò, perciò in caso si ritorni a un modello di vita feudale o pre-industriale dovrei essere adeguatamente "mantenuto" e rispettato come avveniva un tempo.... in caso contrario non possiedo abbastanza terra per auto-sostenermi, anche ammesso che abbia le forze per lavorarmela.... 8)


Per essere rispettato dai nipoti, devi fargli capire che, nella vita, ti sei fatto rispettare.
Altrimenti stai sicuro che ti daranno un bel pezzo di terra per autosostenerti.
Se non troverai la forza ......

Pagina 1 di 1 Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
https://www.phpbb.com/