IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è sabato 17 agosto 2019, 22:45

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 42 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Un kamasutra per non dartela
MessaggioInviato: lunedì 27 agosto 2012, 10:07 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 11 aprile 2012, 18:03
Messaggi: 2922
eccetto che alla posizione del delegato.

E' la riforma 2012 di Inarcassa.

Nel 2008 il fatto che la pensione non sarebbe stata erogata, era certificata semplicemente dal bilancio tecnico
che prevedeva il fallimento della cassa dopo 15 anni o giù di lì.
Con la riforma vigente (2010) si aumentavano i contributi per allontanare il momento del default.
La riforma 2012 è più articolata e prevede la costituzione di molteplici posizioni previdenziali.
Innanzi tutto il fine è quello di garantire totalmente i privilegi passati.
I costi dovrebbero assommare a circa 10 miliardi di euro da scaricare sugli iscritti con:
-aumento dei contributi,
-diminuzione dell'importo della pensione,
-diminuzione degli anni di erogazione della pensione con la sua posticipazione.

Tutto questo per continuare a distribuire pensioni scoperte, a figure che coincidono in prevalenza
con la posizione del delegato.

_________________
Non rispondo ai troll-messaggi
_______________________
Cultura significa avere parole. Avere parole significa capire. Capire significa poter contrastare. Poter contrastare significa avere forza.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Un kamasutra per non dartela
MessaggioInviato: giovedì 30 agosto 2012, 15:14 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 luglio 2003, 11:52
Messaggi: 37944
sentivo oggi al tg che il problema delle vecchie pensioni, le casse previdenziali private se lo stanno ponendo, però la giurisprudenza non ha mai permesso di toccare diritti già acquisiti, e quindi al massimo si può chiedere un contributo di solidarietà che peraltro non sarebbe nemmeno obbligatorio

_________________
"l'ingegnere sa quello che fa, e fa quello che sa" (Michele Pagano)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Un kamasutra per non dartela
MessaggioInviato: giovedì 30 agosto 2012, 16:59 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 2 dicembre 2011, 16:27
Messaggi: 111
Devo ancora capire se vale la pena versare i contributi allora...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Un kamasutra per non dartela
MessaggioInviato: giovedì 30 agosto 2012, 17:24 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 11 aprile 2012, 18:03
Messaggi: 2922
vinus ha scritto:
Devo ancora capire se vale la pena versare i contributi allora...


"Il pensionato in causa – spiega – ha versato 102.396 euro di contributo soggettivo e, considerando anche quello integrativo, ha versato in tutto 175.018 euro di contributi, attualizzati al 2006. Finora ha riscosso 339.962 euro di pensione, il doppio di quanto ha versato. In base alla sua speranza di vita riscuoterà altri 963.967 euro per un totale di 1.303.929 euro: ossia 7,45 volte i contributi versati"

Se non ci fossi tu, queste situazioni come evolverebbero?

http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLi ... iew=Libero

P.S. non vuoi neanche pagare il contributo volontario personalizzato dell'8%
studiato dai maggiori esperti di matematica finanziaria attuariale e che
redigono i mirabili bilanci tecnici e ci spiegano il futuro ma non il passato?

_________________
Non rispondo ai troll-messaggi
_______________________
Cultura significa avere parole. Avere parole significa capire. Capire significa poter contrastare. Poter contrastare significa avere forza.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Un kamasutra per non dartela
MessaggioInviato: venerdì 31 agosto 2012, 12:31 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 11 aprile 2012, 18:03
Messaggi: 2922
pasquale ha scritto:
sentivo oggi al tg che il problema delle vecchie pensioni, le casse previdenziali private se lo stanno ponendo, però la giurisprudenza non ha mai permesso di toccare diritti già acquisiti, e quindi al massimo si può chiedere un contributo di solidarietà che peraltro non sarebbe nemmeno obbligatorio


E' solo un problema di volontà di risolvere questa situazione assurda.
In effetti sto comprendendo la situazione piano piano.
Il bilancio di Inarcassa è fatto in un modo alquanto singolare (come tutte le casse):
In attivo vi sono i contributi sia soggettivi che integrativi, e le rendite del patrimonio.
In passivo i costi delle pensioni e di gestione.
La differenza incrementa il patrimonio di Inarcassa.
Se uno prende il bilancio di una banca medio piccola, vede che i versamenti dei clienti
non incrementano il patrimonio della banca.
Ho controllato una banca con 500 milioni di patrimonio che amministra una raccolta di 20 miliardi.
Gli utili della banca sono nella gestione degli interessi del patrimonio raccolto.
Inarcassa ha 5 miliardi di patrimonio e 15 miliardi di debiti.
Ha cioè raccolto poco e distribuito tanto e ancora peggio promesso di distribuire tanto.
Ora comprendo l'affermazione della presidente che diceva:
Inarcassa è come l'INPS.
Infatti raccolgono i contributi con le regole che si fanno per non fallire e
distribuiscono le pensioni con le regole che si fanno per non fallire.
Non c'è nessuna preoccupazione su i soldi da restituire perchè non viene fatto nessun contratto
tra privati con l'associato. Basta una riforma sui coefficienti e si va avanti.
Ecco perchè parlano di sostenibilità della Cassa. Si campa cioè per annate, e chi sarà sarà.
Tutto il resto sono solo chiacchiere.
Il bello è, che lo Stato ha affidato questa gestione a dei privati, che si fanno le regole come vogliono.
E gli esperti ci spiegano l'equità inter e intra generazionale.
Il dramma è che lo Stato, ha affidato a dei privati, la possibilità di distruggere i tuoi risparmi,
come dovrebbero essere i contributi.
La situazione, con gli ultimi aumenti è peggiorata perchè distruggeranno più valore.
Vedendo la scelta del tasso si capitalizzazione della nuova riforma,
si comprende che non c'è nessuna volontà di gestire il risparmio.
Concludendo, li chiamano contributi ma sono tasse vere e proprie.
Il problema è che ormai sono al 20% del reddito e non ti restituiranno nulla.

_________________
Non rispondo ai troll-messaggi
_______________________
Cultura significa avere parole. Avere parole significa capire. Capire significa poter contrastare. Poter contrastare significa avere forza.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Un kamasutra per non dartela
MessaggioInviato: venerdì 31 agosto 2012, 17:52 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 8 ottobre 2009, 17:19
Messaggi: 4767
COme dissero il nostro sistema pensionistico è " ad inculandum" :cry:

_________________
In teoria , non c'è differenza fra la teoria e la pratica.
Ma ,in pratica, c'è.


L' ingegnere stampa in scala.
L' architetto stampa fuori scala.
Il geometra non sa se ha stampato in scala o fuori scala.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Un kamasutra per non dartela
MessaggioInviato: domenica 2 settembre 2012, 8:50 
Non connesso

Iscritto il: sabato 17 maggio 2008, 23:33
Messaggi: 657
vinus ha scritto:
Devo ancora capire se vale la pena versare i contributi allora...



Non ne vale la pena, ma non siamo liberi di fare scelte diverse.
Alla faccia della democrazia, ...
Io sono per l'abolizione degli ordini professionali e quindi per l'eliminazione di tutti gli obblighi verso le casse.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Un kamasutra per non dartela
MessaggioInviato: domenica 2 settembre 2012, 14:53 
Non connesso

Iscritto il: sabato 25 marzo 2006, 16:38
Messaggi: 2720
Carloantonio70 ha scritto:
Io sono per l'abolizione degli ordini professionali e quindi per l'eliminazione di tutti gli obblighi verso le casse.

Siamo in due allora... :mrgreen:


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Un kamasutra per non dartela
MessaggioInviato: martedì 4 settembre 2012, 6:30 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 11 aprile 2012, 18:03
Messaggi: 2922
vinus ha scritto:
Devo ancora capire se vale la pena versare i contributi allora...


Make sure you fully understand your Social Security benefit and what types of accounts your savings are held in.

http://healthland.time.com/2012/08/28/p ... -main-lede

_________________
Non rispondo ai troll-messaggi
_______________________
Cultura significa avere parole. Avere parole significa capire. Capire significa poter contrastare. Poter contrastare significa avere forza.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Un kamasutra per non dartela
MessaggioInviato: venerdì 7 dicembre 2012, 18:54 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 29 giugno 2009, 18:22
Messaggi: 520
E poi si chiedono come mai c'è molta gente (di tutte le tipologie di lavoratori) che si fa pagare in "nero"...
:new-bday:
saluti

_________________
E' TUTTO GIA' SCRITTO SOLO CHE NESSUNO PUO' LEGGERLO...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 42 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010