IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è mercoledì 28 ottobre 2020, 10:52

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: giovedì 13 giugno 2013, 10:48 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 11 aprile 2012, 18:03
Messaggi: 2922
Il documento ufficiale:

http://www.architettipescara.it/allegat ... itiche.pdf


_______________

CAPIRE DOVE VA INARCASSA >>>> viewtopic.php?p=355494#p355494
INGFORUM PROFESSIONE>>>> viewtopic.php?p=355666#p355666

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
Attenzione Attenzione Attenzione Attenzione
Il successivo messaggio di krok, è un palese esempio di incursione di troll, per bloccare, disturbare, spezzare la conversazione con argomeni non pertinenti.

_________________
Non rispondo ai troll-messaggi
_______________________
Cultura significa avere parole. Avere parole significa capire. Capire significa poter contrastare. Poter contrastare significa avere forza.


Ultima modifica di krik il sabato 13 luglio 2013, 6:36, modificato 3 volte in totale.

Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: giovedì 13 giugno 2013, 10:55 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sabato 25 maggio 2013, 23:11
Messaggi: 964
http://www.corteconti.it/export/sites/p ... 3_2013.pdf

ENPAPI (Casse infermieristiche): introduce la Gestione Separata.
In particolare si ascolti il video con attenzione, dal minuto 6' 10": nel 2007 e 2008, non è stato toccata dalla crisi, anzi una rivalutazione del proprio patrimonio del 7,28%.
ENPAPI ha oggi un patrimonio di circa €. 300.000.000.
http://62.149.249.224/Enpapi_filmato.wmv

:OK!:
http://www.imolaoggi.it/?p=56802

:biggrin:
http://www.quitthedoner.com/?p=1452


Ultima modifica di krok il mercoledì 31 luglio 2013, 18:38, modificato 9 volte in totale.

Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: giovedì 13 giugno 2013, 11:12 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 11 aprile 2012, 18:03
Messaggi: 2922
Premessa.
Un anno fa, non mi sarei sognato di poter capire il linguaggio con cui si esprimono i nostri delegati e con il quale ci lasciano intendere di difendere i nostri interessi. Una volta capiti i semplici meccanismi, anche se avvolti dal mistero di un linguaggio astruso, è facile rispondere alle più astruse elucubrazioni.
_______________________
Analizziamo l'appello in difesa della riforma.
154 + 74 + 113 + 92 + 107 + 121 + 82 = 743
su circa 4000 votanti, meno del 20% degli iscritti abruzzesi alla Cassa.
_______________________
Simulazioni 1)
http://www.corteconti.it/export/sites/p ... 3_2013.pdf
tratto dalla Relazione della Corte di Conti di aprile 2013

7 ) nel medio-lungo periodo il bilancio tecnico al 31.12.2009 evidenzia una situazione di squilibrio secondo la quale si prevede che, a partire dall’anno 2035, l’aliquota di equilibrio previdenziale aumenti in maniera sostenuta fino a raggiungere nel 2059 un livello due volte superiore a quello dell’aliquota contributiva effettiva;

8 ) a seguito del Decreto “Salva Italia” (DL n. 201/2011, art. 24, c. 24) l’Ente ha introdotto una Riforma strutturale del proprio sistema previdenziale, deliberata dal Comitato Nazionale dei Delegati del 18-20 luglio 2012. Il nuovo Bilancio Tecnico 2011, inviato ai Ministeri Vigilanti il 13/9/2012, evidenzia una situazione di equilibrio strutturale dei conti finanziari di lungo periodo di Inarcassa, conseguente all’adozione della Riforma contributiva; i risultati, di conseguenza, si differenziano in modo significativo da quelli del precedente Bilancio Tecnico 2009, in particolare con riferimento alla (minore) spesa per prestazioni. Va tuttavia evidenziata la problematica dell’adeguatezza delle prestazioni previdenziali nel lungo periodo;

Anche le critiche della corte dei conti "non corrispondono ad ipotesi tecnicamente accettabili"?

I delegati affermano:
"Nello stesso tempo, per sostenere ancor più la loro tesi utilizzano il minimo rendimento
possibile per la rivalutazione del montante contributivo, del “conto previdenziale
dell'iscritto”, ovvero quel rendimento minimo dell'1,5% garantito solo da Inarcassa
(desideriamo ricordare che l'INPS nemmeno lo garantisce, come sanno bene i suoi iscritti
che l'anno prossimo si troveranno ad avere un rendimento negativo), un valore
conservativo utilizzato anche da Inarcassa nelle sue simulazioni, ma che nei loro
commenti viene sottinteso come valore definitivo. Si deve ritenere invece che questo
possa, anzi debba, essere significativamente maggiore. Inoltre in alcuni confronti tabellari
vengono scientemente confusi valori reali (al netto dell'inflazione) utilizzati in una colonna
e valori nominali (compresa inflazione) nell'altra."
Ebbene, da quanto scrivono lasciano intendere che non hanno la più pallida idea di che cosa è Inarcassa e di che riforma hanno approvato.
Nelle note che precedono la simulazione è indicato che lo scenario base si fonda sul tasso di incremento del PIL nazionale fissato dal Ministero del Lavoro che è pari ad 1,5 "reale". Tale valore non ha nulla a che vedere con il tasso nominale minimo "garantito" da Inarcassa (ma Inarcassa prima di far eseguire la simulazione fa sottoscrivere un modulo per cui la simulazione non garantisce alcunchè).
Nel caso in cui ad esempio l'inflazione fosse al 3,5%, ma il PIL nominale Inarcassa non aumentasse, il coefficiente di rivalutazione dell'1,5% corrisponderebbe ad una simulazione di Inarcassa con un tasso del -2%.
L'INPS inoltre non garantisce quello che neanche Inarcassa può garantire in quanto il sistema di gestione finanziaria è a ripartizione.
Addirittura gli esperti previdenziali iniziano a prospettare degli scenari di scomparsa di alcune professioni, eventualità che può essere superata solo dall'accorpamento delle casse.
_______________
Critiche

Sono comunque d'accordo che:
"se ci fosse lavoro per tutti avremmo i mezzi necessari per sostenere i contributi, senza polemiche strumentali."
(sempre che anche la corte non faccia polemiche strumentali.)

Ma visto che avete scritto "se", forse è la realtà che impone di cambiare la "Riforma".
________________
Rivalutazione del montante contributivo

Avete mai sentito parlare di capitalizzazione simulata?
Per garantire la sostenibilità, nei sistemi a ripartizione si opera una finta capitalizzazione in modo che il montante non superi mai l'aumento dei contributi versati in quanto, poiché non c'è accumulazione del patrimonio, non si può superare la somma dei contributi che saranno versati nell'anno.
Il rispetto del vincolo del saldo previdenziale significa questo.
L'esperto Trudda, aveva suggerito di utilizzare l'aumento medio del reddito individuale e non del monte dei redditi, per non gravare le generazioni future anche degli squilibri demografici attuali.
Ciò non è stato fatto, ma anche l'1,5%, se non aumentano i redditi, sarà insostenibile.

________________
La diminuzione delle pensioni

La diminuzione delle pensioni è facilmente intuibile dal bilancio tecnico 2011 che rispetto a quello del 2009 prevede sul lungo periodo la riduzione a più di un terzo di quanto precedentemente previsto.

_________________
La simulazione delle pensioni

La simulazione, come indicato sul sito non genera alcuna aspettativa nei confronti di Inarcassa. Le uniche aspettative certe sono dei neo pensionati o di quelli prossimi alla pensione. Per garantire la pensione futura con questa riforma si dovrebbero avverare tutte le ipotesi del bilancio tecnico 2011.
_________________
A proposito di conflitto intergenerazionale.

Io la penso così: viewtopic.php?p=384631#p384631

A proposito, quali erano i limiti operativi imposti dal Governo?
C'era il limite al contributo di solidarietà? Mi è sfuggito.
________________
Minimi contributivi 1

Come giustamente detto, benché c'è l'aumento dei minimi, i contributi figurativi garantiranno solo una pensione sociale, ma non perché viene accumulato poco patrimonio, visto che non viene accumulato affatto per gli iscritti attivi nel sistema retributivo, ma solo grazie alle rigidissime regole del metodo contributivo che però non valgono per la quota retributiva.
Ma se non serve accumulare il patrimonio, dove vanno a finire tutti questi aumenti?
Semplicemente per pagare i diritti acquisiti. Si deve creare un enorme patrimonio per smaltire una valanga di diritti acquisiti, lasciando una valigetta di contributi figurativi svalutati.
Grazie della riforma europea.
________________
Minimi contributivi 2

Si passa da 2000€ a 3000€ ca.
Per un reddito fino a 10.000€ significa un aumento della pressione fiscale del 10%.
Devono essere espulsi dalla professione? Averci pensato prima, ma farlo in questo periodo?

________________
Minimi contributivi 3

Se considerate anche il parametro iscritti/pensionati, vi rendereste conto di quanto esagerate sono le pensioni retributive.
_________________
Minimi contributivi 4

A proposito delle agevolazioni per i giovani, sono difficilmente raggiungibili e comunque le pagheranno i nipoti.
Ma la cancellazione dei diritti acquisiti per chi ha meno di 20 anni di versamenti?
Ma la tutela dei diritti acquisiti a chi ha più di 20 anni di versamenti?
_________________
Come migliorare l’equità del sistema previdenziale tenendo conto degli indirizzi della Consulta

http://www.libertiamo.it/2013/06/13/com ... -consulta/

"Per intanto sarebbe quanto mai opportuno varare un’operazione trasparenza che renda evidente quanta parte delle posizioni previdenziali individuali sia attribuibile all’equa ponderazione dei contributi effettivamente versati e quanta sia invece attribuibile alla generosità del sistema. E negli angusti spazi lasciati liberi dalle pronunce della Corte, in attesa che la buona politica proponga una via per dipanare la matassa, bisognerebbe valutare la possibilità che la convergenza dei trattamenti verso valori equi, dal punto di vista attuariale e generazionale, avvenga attraverso i meccanismi di adeguamento degli importi nominali. Si potrebbe infatti garantire un adeguamento più blando degli assegni nominali per diluire nel tempo l’avvicinamento a valori equi in termini reali."

_________________
http://www.ordingaq.it/wp-content/uploa ... E_2012.pdf

_________________
Non rispondo ai troll-messaggi
_______________________
Cultura significa avere parole. Avere parole significa capire. Capire significa poter contrastare. Poter contrastare significa avere forza.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBB.it