IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è sabato 18 settembre 2021, 0:27

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 74 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 8  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Opportunità lavorative ingegnere
MessaggioInviato: giovedì 5 gennaio 2017, 12:33 
Non connesso

Iscritto il: martedì 3 gennaio 2017, 13:06
Messaggi: 40
Ciao a tutti ragazzi,
ho 34 anni e sono un ingegnere per l'ambiente e il territorio (ultimo anno della laurea V.O.) e lavoro da circa 10 anni (in Italia) come dipendente, principalmente nel campo della progettazione di infrastrutture idrauliche e di impianti di trattamento acque. Nei primi anni di attività ho cambiato spesso azienda e città (la situazione lavorativa in Italia ancora non era compromessa), poi ho trovato una mia collocazione stabile.
Tuttavia, allo stato attuale, sto meditando sulla possibilità di cambiare lavoro ed iniziare - dopo 5-6 anni di permanenza nella azienda per cui lavoro - a rimettermi in gioco nel mercato del lavoro. Sono consapevole che chi come me ha avuto la fortuna di laurearsi e trovare lavoro subito prima della crisi lavorativa ha probabilmente una visione "distorta" delle possibilità occupazionali della figura dell'ingegnere.
Proprio per questo mi piacerebbe confrontarvi con voi colleghi: se vi và, raccontatemi:
(i) le vostre esperienze lavorative,
(ii) quanto percepite di stipendio,
(iii) a quanti anni dalla laurea,
(iv) quanto per voi sia importante la carriera,
(v) a cosa sareste disposti a rinunciare per essa,
(vi) quanto per voi sia importante lavorare in un ambiente sereno e
(vii) ogni altro pensiero vi vada di condividere.
Nell'ambito della discussione sarò ben contento di darvi ogni delucidazione che mi sarà richiesta.
Ringrazio tutti voi anticipatamente.
Buona giornata e buon lavoro!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Opportunità lavorative ingegnere
MessaggioInviato: giovedì 5 gennaio 2017, 13:23 
Non connesso

Iscritto il: domenica 10 aprile 2005, 11:51
Messaggi: 2531
[quote="frincisci"ro. Sono consapevole che chi come me ha avuto la fortuna di laurearsi e trovare lavoro subito prima della crisi lavorativa ha probabilmente una visione "distorta" delle possibilità occupazionali della figura dell'ingegnere.
Proprio per questo mi piacerebbe confrontarvi con voi colleghi: se vi và, raccontatemi:
![/quote]

non capsico se ti serve un consiglio o se invece sei un guardone della vita degli altri

e mi meraviglia anche il fatto delle tue idee confuse, di questi tempi il lavoro non si cambia perché la situazione non è florida

chi cambia lo fa perchè è appetibile sul mercato ha richieste e sceglie diverse opportunità di carriera

quindi se ritiene di essere appetibile di avere offerte, di saper fare qualcosa in più degli altri, mettiti in gioco, altrimenti resta dove sei


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Opportunità lavorative ingegnere
MessaggioInviato: giovedì 5 gennaio 2017, 13:50 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 4 gennaio 2017, 11:43
Messaggi: 8
L'ingegnere nella mia visione ha veramente successo quando riesce a tirar su un'attivita' imprenditoriale da tramandare di padre in figlio, piccola o grande che sia. Io non ci sono riuscita ma come dipendente nel settore automotive sono partita subito dal 7° livello metalmeccanici per passare dopo 3 anni al ccnl dirigenti, non mi posso lamentare anche per l'ambiente molto amichevole ma ricordatevi che nel lavoro dipendente vivrete sempre con la frustrazione di rappresentare solo un ingranaggio di una grande macchina.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Opportunità lavorative ingegnere
MessaggioInviato: giovedì 5 gennaio 2017, 14:32 
Non connesso

Iscritto il: martedì 3 gennaio 2017, 13:06
Messaggi: 40
"Guardone della vita degli altri"?!? Spero di aver capito male il tuo ragionamento, dato che ti esprimi in modo poco chiaro!
"Idee confuse"?!? Sono contento che invece tu le abbia estremamente chiare! Preferisco avere qualche dubbio in più rispetto ad essere pieno di "certezze"! Sono proprio questi dubbi che mi spingono a cercare un confronto con persone con esperienza simile alla mia. Confrontarsi è occasione di crescita e riflessione. Non mi sono sicuramente di aiuto risposte piccate e stizzite!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Opportunità lavorative ingegnere
MessaggioInviato: giovedì 5 gennaio 2017, 15:01 
Non connesso

Iscritto il: martedì 3 gennaio 2017, 13:06
Messaggi: 40
Maryang,
in un'azienda estremamente strutturata è inevitabile sentirsi solo un anello della catena, ma, ti assicuro, percorsi professionali come il tuo, sarebbero un sogno per molti, me in primis. In una piccola realtà, tuttavia, le logiche "padronali" rischiano di prendere il sopravvento. Personalmente credo che l'ottimo sia rappresentato da una realtà medio-grande, dove, pur occupandosi nello specifico di una sola parte del "processo", si ha la possibilità di interfacciarsi concretamente e costantemente con le figure che si occupano di altre fasi del processo.
Tornando alla tua esperienza, vedere riconosciuti i propri meriti ed il proprio impegno, anche per iscritto, oltre che a parole, non è affatto scontato e non lo è neanche per chi mette il lavoro al primo posto nella propria vita, come ho fatto finora io. Sentirsi dire che in determinati contesti non bastano le capacità per emergere, ma serve "altro", è il fallimento di un percorso di crescita che speravo potesse culminare in un riconoscimento concreto per l'impegno profuso. Sarai sicuramente una persona preparata, in gamba e brillante, perché certe cose non si conquistano a caso, quindi ti faccio i miei complimenti!
Grazie ancora per il costruttivo confronto.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Opportunità lavorative ingegnere
MessaggioInviato: giovedì 5 gennaio 2017, 19:46 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 28 ottobre 2015, 18:52
Messaggi: 441
maryang ha scritto:
L'ingegnere nella mia visione ha veramente successo quando riesce a tirar su un'attivita' imprenditoriale da tramandare di padre in figlio, piccola o grande che sia. Io non ci sono riuscita ma come dipendente nel settore automotive sono partita subito dal 7° livello metalmeccanici per passare dopo 3 anni al ccnl dirigenti, non mi posso lamentare anche per l'ambiente molto amichevole ma ricordatevi che nel lavoro dipendente vivrete sempre con la frustrazione di rappresentare solo un ingranaggio di una grande macchina.


ma quanti anni fa? negli ultimi anni lo standard era 5 livello , con i piu' fortunati passati al 6 dopo un anno. ho amici in fiat che dopo 8 anni sono ancora al sesto.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Opportunità lavorative ingegnere
MessaggioInviato: giovedì 5 gennaio 2017, 20:40 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 4 gennaio 2017, 11:43
Messaggi: 8
frincisci ha scritto:
Maryang,
in un'azienda estremamente strutturata è inevitabile sentirsi solo un anello della catena, ma, ti assicuro, percorsi professionali come il tuo, sarebbero un sogno per molti, me in primis. In una piccola realtà, tuttavia, le logiche "padronali" rischiano di prendere il sopravvento. Personalmente credo che l'ottimo sia rappresentato da una realtà medio-grande, dove, pur occupandosi nello specifico di una sola parte del "processo", si ha la possibilità di interfacciarsi concretamente e costantemente con le figure che si occupano di altre fasi del processo.
Tornando alla tua esperienza, vedere riconosciuti i propri meriti ed il proprio impegno, anche per iscritto, oltre che a parole, non è affatto scontato e non lo è neanche per chi mette il lavoro al primo posto nella propria vita, come ho fatto finora io. Sentirsi dire che in determinati contesti non bastano le capacità per emergere, ma serve "altro", è il fallimento di un percorso di crescita che speravo potesse culminare in un riconoscimento concreto per l'impegno profuso. Sarai sicuramente una persona preparata, in gamba e brillante, perché certe cose non si conquistano a caso, quindi ti faccio i miei complimenti!
Grazie ancora per il costruttivo confronto.


Grazie a te, sei molto gentile, tuttavia credo che la fortuna abbia fatto molto. Rispondendo anche a a.d3angel1s, sono passati molti anni e solo recentemente, da un ex manager pensionato, ho appreso che la direzione gradì particolarmente la mia preferenza verso un ruolo iniziale a stretto contatto con la catena di montaggio, rispetto all'alternativa di una poltrona in ufficio con medesimo inquadramento. La catena di montaggio era un ambiente prevalentemente maschile e pertanto mal visto dalla maggior parte delle colleghe, che ragionavano per luoghi comuni.
L'azienda e' medio-piccola ma e' parte dell'indotto di grandi multinazionali, quindi la percezione e' circa la medesima delle realta' piu' grandi e strutturate, nonostante il clima piu' familiare. Concordo che il medio-grande sia in genere il miglior compromesso e che per fare il bravo imprenditore sia necessario prendere le distanze dalla dannosa logica del padrone sfruttatore e ricattatore.
Sono stata iscritta all'ordine per molti anni ma non ho mai firmato progetti, questo mi pesa molto, la professione poteva dare le stesse gratificazioni dell'attivita' di impresa nonostante le difficolta' del mercato. Sono al contempo consapevole di non aver diritto di lamentarmi, quindi non vederla come una lamentela, giusto un parziale risentimento.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Opportunità lavorative ingegnere
MessaggioInviato: giovedì 5 gennaio 2017, 20:50 
Non connesso

Iscritto il: martedì 3 gennaio 2017, 13:06
Messaggi: 40
a.d3angel1s ha scritto:
maryang ha scritto:
L'ingegnere nella mia visione ha veramente successo quando riesce a tirar su un'attivita' imprenditoriale da tramandare di padre in figlio, piccola o grande che sia. Io non ci sono riuscita ma come dipendente nel settore automotive sono partita subito dal 7° livello metalmeccanici per passare dopo 3 anni al ccnl dirigenti, non mi posso lamentare anche per l'ambiente molto amichevole ma ricordatevi che nel lavoro dipendente vivrete sempre con la frustrazione di rappresentare solo un ingranaggio di una grande macchina.


ma quanti anni fa? negli ultimi anni lo standard era 5 livello , con i piu' fortunati passati al 6 dopo un anno. ho amici in fiat che dopo 8 anni sono ancora al sesto.


Alla fine ognuno ha il proprio percorso...non credo ci siano motivi per dubitare di quanto ci dice Maryang! Piuttosto, raccontaci la tua esperienza! :-)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Opportunità lavorative ingegnere
MessaggioInviato: giovedì 5 gennaio 2017, 21:48 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 28 ottobre 2015, 18:52
Messaggi: 441
frincisci ha scritto:
a.d3angel1s ha scritto:
maryang ha scritto:
L'ingegnere nella mia visione ha veramente successo quando riesce a tirar su un'attivita' imprenditoriale da tramandare di padre in figlio, piccola o grande che sia. Io non ci sono riuscita ma come dipendente nel settore automotive sono partita subito dal 7° livello metalmeccanici per passare dopo 3 anni al ccnl dirigenti, non mi posso lamentare anche per l'ambiente molto amichevole ma ricordatevi che nel lavoro dipendente vivrete sempre con la frustrazione di rappresentare solo un ingranaggio di una grande macchina.


ma quanti anni fa? negli ultimi anni lo standard era 5 livello , con i piu' fortunati passati al 6 dopo un anno. ho amici in fiat che dopo 8 anni sono ancora al sesto.


Alla fine ognuno ha il proprio percorso...non credo ci siano motivi per dubitare di quanto ci dice Maryang! Piuttosto, raccontaci la tua esperienza! :-)


non sto affatto dubitando della sua esperienza, era semplice curiosita'.

la mia esperienza non e' rilevante in questo thread, sono ingegnere elettronico e lavoro all'estero.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Opportunità lavorative ingegnere
MessaggioInviato: venerdì 6 gennaio 2017, 0:40 
Non connesso

Iscritto il: martedì 3 gennaio 2017, 13:06
Messaggi: 40
[quote="a.d3angel1s"][quote="frincisci"][quote="a.d3angel1s"][quote="maryang"]

non sto affatto dubitando della sua esperienza, era semplice curiosita'.

la mia esperienza non e' rilevante in questo thread, sono ingegnere elettronico e lavoro all'estero.


Ma insomma...sono rilevanti le esperienze di tutti...anche perché trasferirmi all'estero è sempre stato un mio cruccio...la mia grande paura è la lingua. Ho una conoscenza dell'inglese a livello scolastico e non ho avuto modo di studiare l'inglese tecnico, quindi ho il terrore che, trasferendomi in un'azienda all'estero, sarei assolutamente incapace di comunicare con i colleghi! Tu avevi già una certa padronanza della lingua oppure hai imparato all'estero?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 74 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 8  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBB.it