IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è sabato 21 settembre 2019, 7:14

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 123 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9 ... 13  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: mercoledì 13 settembre 2017, 17:11 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 16 luglio 2015, 20:27
Messaggi: 233
ho segnalato per spostare il post (e tutte le successive risposte) in una nuova discussione, dato che è ampiamente off-topic.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mercoledì 13 settembre 2017, 17:25 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 13 settembre 2017, 13:11
Messaggi: 5
Ciao Deltax,

Sotto quale voce posso trovare la nuova discussione?
non pensavo di essere off-topic
sorry


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mercoledì 13 settembre 2017, 18:42 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 28 ottobre 2015, 18:52
Messaggi: 428
whiter4bbit ha scritto:
Sarebbe interessante sapere se tutti quelli che affermano che basta la terza media per fare il mio lavoro hanno effettivamente fatto colloqui per le top companies in Italia, passato tutte le selezioni, ricevuto offerte da top10% (+30k da neolaureato, +40k se con esperienza), e le hanno rifiutate tutte dicendo che all'estero gli stendono il tappeto rosso con stipendi maggiorati del 30%.

Altrimenti sono chiacchiere.


mica ho capito cosa vuol dire sto messaggio... ho un amico appena laureato al polimi con 108 ricevuto una offerta da una startup francese a parigi a 45k (quindi, +50% rispetto a quello che hai scritto). con esperienza, per esempio in UK (non ho capito quanta, facciamo 5 anni) non vai sotto i 55k sterline, che a fino a prima del brexit era circa il 50% in piu' dei 40k+). Senza voler mettere in campo imprese di fintech.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mercoledì 13 settembre 2017, 18:44 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 28 ottobre 2015, 18:52
Messaggi: 428
andreabassetti01 ha scritto:
Ciao Deltax,

Sotto quale voce posso trovare la nuova discussione?
non pensavo di essere off-topic
sorry


ciao, io ho un amico ing meccanico sette anni di esperienza che sta da un anno a pointe noire, credo sia ampiamente al di sopra dello stipendio che hai elencato.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mercoledì 13 settembre 2017, 19:01 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 13 settembre 2017, 13:11
Messaggi: 5
a.d3angel1s ha scritto:
andreabassetti01 ha scritto:
Ciao Deltax,

Sotto quale voce posso trovare la nuova discussione?
non pensavo di essere off-topic
sorry


ciao, io ho un amico ing meccanico sette anni di esperienza che sta da un anno a pointe noire, credo sia ampiamente al di sopra dello stipendio che hai elencato.



Ciao a.d3angel1s,

Comunque dipende da quale azienda sei assunto, normale che se lavori in Eni o in Total anche in Congo prendi molto più di una persona che ricopre la stessa mansione in un altra società, in quella dove lavoro io è risaputo che gli stipendi non sono altissimi però dopo un pò di esperienza potrebbe essere un buon lascia passare per altre società molto più importanti, e poi comunque il tuo amico ha 7 anni di esperienza e magari viaggia su cifre importanti tipo 4000 o 5000 mensili .... io ad essere sincero non l'ho fatto per soldi ma per fare esperienza per poi tornare in italia ed essere trattato bene in qualsiasi società (spero che non sia solamente una speranza la mia xD)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mercoledì 13 settembre 2017, 21:39 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 28 ottobre 2015, 18:52
Messaggi: 428
andreabassetti01 ha scritto:
a.d3angel1s ha scritto:
andreabassetti01 ha scritto:
Ciao Deltax,

Sotto quale voce posso trovare la nuova discussione?
non pensavo di essere off-topic
sorry


ciao, io ho un amico ing meccanico sette anni di esperienza che sta da un anno a pointe noire, credo sia ampiamente al di sopra dello stipendio che hai elencato.



Ciao a.d3angel1s,

Comunque dipende da quale azienda sei assunto, normale che se lavori in Eni o in Total anche in Congo prendi molto più di una persona che ricopre la stessa mansione in un altra società, in quella dove lavoro io è risaputo che gli stipendi non sono altissimi però dopo un pò di esperienza potrebbe essere un buon lascia passare per altre società molto più importanti, e poi comunque il tuo amico ha 7 anni di esperienza e magari viaggia su cifre importanti tipo 4000 o 5000 mensili .... io ad essere sincero non l'ho fatto per soldi ma per fare esperienza per poi tornare in italia ed essere trattato bene in qualsiasi società (spero che non sia solamente una speranza la mia xD)


si, il mio amico e' in ENI. credo sia sugli 80k annuali + casa.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: giovedì 14 settembre 2017, 11:53 
Non connesso

Iscritto il: sabato 31 dicembre 2011, 16:05
Messaggi: 950
a.d3angel1s ha scritto:
mica ho capito cosa vuol dire sto messaggio... ho un amico appena laureato al polimi con 108 ricevuto una offerta da una startup francese a parigi a 45k (quindi, +50% rispetto a quello che hai scritto). con esperienza, per esempio in UK (non ho capito quanta, facciamo 5 anni) non vai sotto i 55k sterline, che a fino a prima del brexit era circa il 50% in piu' dei 40k+). Senza voler mettere in campo imprese di fintech.


Il senso del messaggio è che la narrazione che lavorare in Italia implichi "reinstallare windows al capo" per 900€ al mese, mentre lavorare all'estero implichi fare lavori fighissimi per 3000€ al mese, non è solamente falsa, stucchevole e faziosa, ma ha pure sfasciato il ca**o.
Innanzitutto perchè manca di rispetto a chi in Italia ci lavora, con un lavoro soddisfacente col quale si mantiene bene, ma anche perchè, essendo falsa, illude una generazione.

Discutere solo delle code della gaussiana aiuta sicuramente a scrivere articoli o post provocatori e cattura-click, ma per la maggior parte della gente la realtà è un'altra.

Detto questo, se uno può permettersi di rifiutare le offerte top in italia (che NON sono 900€ per reinstallare windows al capo), ha tutto il diritto di fare certi discorsi, ma se a farli è una persona senza competenze ed esperienze sono solo chiacchiere.

55k fuori Londra secondo te non è uno stipendio mediano, ma addirittura "non vai sotto"? Ma stai scherzando? :lol:

Nelle zone dell'Uk dove il costo della vita è accettabile, 35-40k è oro che cola (mi riferisco a un ruolo tecnico o comunque junior, con pochi anni di esperienza).
Anche con queste cifre, al cambio attuale sono 2500€ al mese; con quel tipo di competenze, in Italia sei attorno ai 1800€ al mese.
Per affittare lo stesso bilocale, siamo a 1000€ in UK vs 500€ in Italia, quindi hai già perso quasi tutto il vantaggio finanziario solo con la spesa BASE che tutti devono pagarsi, la casa, e sto facendo il favore enorme di considerare l'affitto e non il mutuo.

Riassumendo, ripeto quello che ho scritto tante volte: se avete la fortuna e la capacità di ambire a ruoli top nelle top companies MONDIALI (e ovviamente Londra è una piazza top mondiale per la tecnologia), è ovvio che i salari sono più alti e le possibilità di carriera sono di più. Tuttavia solitamente le sedi di lavoro sono in zone ad alta inflazione e il costo della vita comunque erode buona parte del vantaggio che può apparire su carta - cioè non è che vi comprate 100mq in centro e girate in Ferrari a trent'anni. Ma sono occasioni da cogliere aldilà del vantaggio economico, secondo me.

La maggior parte delle persone però non lavora per le top companies e non guadagna 55k manco di striscio, così come in italia gli ingegneri competenti difficilmente fanno fatica ad arrivare a fine mese; se non vi bastano 1800€ qui non vi bastano neanche 2500€ all'estero perchè i problemi che avete non sono relativi al vostro reddito, imho.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: giovedì 14 settembre 2017, 13:14 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 28 ottobre 2015, 18:52
Messaggi: 428
whiter4bbit ha scritto:
a.d3angel1s ha scritto:
mica ho capito cosa vuol dire sto messaggio... ho un amico appena laureato al polimi con 108 ricevuto una offerta da una startup francese a parigi a 45k (quindi, +50% rispetto a quello che hai scritto). con esperienza, per esempio in UK (non ho capito quanta, facciamo 5 anni) non vai sotto i 55k sterline, che a fino a prima del brexit era circa il 50% in piu' dei 40k+). Senza voler mettere in campo imprese di fintech.


Il senso del messaggio è che la narrazione che lavorare in Italia implichi "reinstallare windows al capo" per 900€ al mese, mentre lavorare all'estero implichi fare lavori fighissimi per 3000€ al mese, non è solamente falsa, stucchevole e faziosa, ma ha pure sfasciato il ca**o.
Innanzitutto perchè manca di rispetto a chi in Italia ci lavora, con un lavoro soddisfacente col quale si mantiene bene, ma anche perchè, essendo falsa, illude una generazione.

quindi, riassumendo, ti sei offeso perche' la gente non ritiene che in Italia si faccia chissa' cosa. Purtroppo e' la realta'.
Cita:
Discutere solo delle code della gaussiana aiuta sicuramente a scrivere articoli o post provocatori e cattura-click, ma per la maggior parte della gente la realtà è un'altra.

non sono code della gaussiana, se anche confindustria invoglia gli stranieri a investire pubblicizzando gli italiani come quelli che ti costano la meta'.
Cita:
Detto questo, se uno può permettersi di rifiutare le offerte top in italia (che NON sono 900€ per reinstallare windows al capo), ha tutto il diritto di fare certi discorsi, ma se a farli è una persona senza competenze ed esperienze sono solo chiacchiere.

captioning the obvious.
Cita:
55k fuori Londra secondo te non è uno stipendio mediano, ma addirittura "non vai sotto"? Ma stai scherzando? :lol:

In Inghilterra ci vivo da 5 anni e passa, quindi si, direi che so quello che sto dicendo a differenza tua. Se a 5 anni di esperienza non sei sui 55k hai sbagliato decisamente carriera.
Cita:
Nelle zone dell'Uk dove il costo della vita è accettabile, 35-40k è oro che cola (mi riferisco a un ruolo tecnico o comunque junior, con pochi anni di esperienza).

il costo della vita e' accettabile piu' o meno ovunque tranne che in centro a londra e ad oxford e cambridge. 32k sono uno stipendio da neolaureato 5 anni fa (quello che in Italia e' 23k).
Cita:
Anche con queste cifre, al cambio attuale sono 2500€ al mese; con quel tipo di competenze, in Italia sei attorno ai 1800€ al mese.
Per affittare lo stesso bilocale, siamo a 1000€ in UK vs 500€ in Italia, quindi hai già perso quasi tutto il vantaggio finanziario solo con la spesa BASE che tutti devono pagarsi, la casa, e sto facendo il favore enorme di considerare l'affitto e non il mutuo.

il cambio attuale fa comodo ai tuoi discorsi, peccato che riflette altri problemi. non parliamo poi di mutui, in UK sono mutualizzabile per 450k sterline al momento nel mio nucleo familiare. In Italia dovrei recuperare la firma di mio padre per chiedere un mutuo.
Cita:
Riassumendo, ripeto quello che ho scritto tante volte: se avete la fortuna e la capacità di ambire a ruoli top nelle top companies MONDIALI (e ovviamente Londra è una piazza top mondiale per la tecnologia), è ovvio che i salari sono più alti e le possibilità di carriera sono di più. Tuttavia solitamente le sedi di lavoro sono in zone ad alta inflazione e il costo della vita comunque erode buona parte del vantaggio che può apparire su carta - cioè non è che vi comprate 100mq in centro e girate in Ferrari a trent'anni. Ma sono occasioni da cogliere aldilà del vantaggio economico, secondo me.

Cita:
La maggior parte delle persone però non lavora per le top companies e non guadagna 55k manco di striscio, così come in italia gli ingegneri competenti difficilmente fanno fatica ad arrivare a fine mese; se non vi bastano 1800€ qui non vi bastano neanche 2500€ all'estero perchè i problemi che avete non sono relativi al vostro reddito, imho.

non stiamo discutendo sul farselo bastare, stiamo parlando di livelli assoluti di retribuzione e di soddisfazione sul posto di lavoro. Sugli stipendi inglesi nel settore SW, semplicemente sbagli:

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/ ... fresh_ce=1

Riassumendo, io in Italia ci sono tornato, assunto da una "top company", accettato 20% in meno di stipendio (l'altro mio collega, carriera solo italiana, 10 anni piu' di me, prendeva il 5% in meno di quello che avevano offerto a me). sono stato messo a fare l'indiano di turno mentre l'innovazione vera si faceva in Belgio; dopo 4 mesi ho salutato tutti di gran carriera (trovato di nuovo lavoro col solito +20%).


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: giovedì 14 settembre 2017, 13:16 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 4 aprile 2012, 14:15
Messaggi: 1564
Confermo.Uk non è solo Londra e comunque Londra è comparabile con Milano....il costo della vita, almeno in Europa è abbastanza simile, a meno che non si parli di Est Europa.
E ,in Italia comunque uno stipendio di 28 k consente, ad una persona di avere piena tranquillità economica.Al di sotto sinceramente la vedo dura.E, purtroppo, anche per i laureati i 28k non sono scontati, neanche dopo 10 anni di lavoro.Direi che ci arriva un buon 80% dei laureati.Ma non la totalità.
Le top companies italiane comunque non strapagano.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: giovedì 14 settembre 2017, 13:55 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 16 luglio 2015, 20:27
Messaggi: 233
whiter4bbit ha scritto:
Il senso del messaggio è che la narrazione che lavorare in Italia implichi "reinstallare windows al capo" per 900€ al mese, mentre lavorare all'estero implichi fare lavori fighissimi per 3000€ al mese, non è solamente falsa, stucchevole e faziosa, ma ha pure sfasciato il ca**o.
Innanzitutto perchè manca di rispetto a chi in Italia ci lavora, con un lavoro soddisfacente col quale si mantiene bene, ma anche perchè, essendo falsa, illude una generazione.

Discutere solo delle code della gaussiana aiuta sicuramente a scrivere articoli o post provocatori e cattura-click, ma per la maggior parte della gente la realtà è un'altra.


Rispondo a questo perchè degli altri discorsi economici sul costo della vita all'estero non posso dire nulla (e visto che non accettate le statistiche e i siti che confrontano il costo della vita additandole come false ecc, non accettare le statistiche ufficiale degli stipendi italiani anche questi falsi ecc quindi non so più che fonti portarvi).

Dici (giustamente) che non si può parlare della coda della gaussiana, ma poi prendi come riferimento te stesso, che guadagni bene e fai un lavoro innovativo, per smentire chi dice che in italia gli stipendi sono bassi a causa del fatto che i lavori sono altamente dequalificanti. Sicuramente ci saranno persone che come te guadagnano bene e fanno lavori innovativi all'altezza di quello che hanno studiato, ma non si può dire che questo è la normalità. Per gli stipendi, non si può dire guardando semplicemente le statistiche; per la qualità del lavoro invece la cosa è più complessa ma basta guardare tra la cerchia di conoscenze. Io tra colleghi unviersitari e colleghi di 3 lavori conosco un centinaio di persone e solo 3-4 fanno cose che valgono veramente il loro MSc (o addirittura PhD, per chi cel'ha). Gli altri potrebbero fare tranquillamente quel lavoro (spesso programmazione) con un corso formativo post diploma di 6 mesi o al più con una laurea triennale.
E trovo perfettamente normale che gli stipendi non crescono se i lavori che il laureato medio italiano fa sono i lavori che 20 anni fa venivano fatti in outsourcing in india e cina. Siamo la manovalanza tecnica a basso costo europea, bisogna ammettere l'evidenza senza fare troppo i naive.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 123 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9 ... 13  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010