IngForum
http://www.ingegneri.info/forum/

Consigli per inserimento lavorativo difficile neolaureato
http://www.ingegneri.info/forum/viewtopic.php?f=11&t=90004
Pagina 7 di 16

Autore:  a.d3angel1s [ sabato 14 luglio 2018, 1:45 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Consigli per inserimento lavorativo difficile neolaureat

captainfox ha scritto:
Sicuramente, però a pari condizioni prendono sicuramente uno più spigliato e sicuro di sé.


la parita' di condizioni, non esiste ;)

Autore:  whiter4bbit [ lunedì 16 luglio 2018, 10:49 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Consigli per inserimento lavorativo difficile neolaureat

captainfox ha scritto:
tippgirl ha scritto:
Mi sembra strano che, con un buon voto e così giovane ti vadano male tutti i colloqui.
Probabilmente sei timido e magari in fase di colloquio non riesci afar risaltare le tue capacità.


Sì sono molto timido, ma più di tanto su quello non ci posso fare. Non posso diventare un'altra persona. Se il problema è questo non ci posso fare niente.


Essere timido e non riuscire a far risaltare le tue capacità sono due problemi diversi.
Il secondo è un problema di comunicazione, e ci puoi (e devi) lavorare, non puoi pensare di non poterci fare niente.
In molti colloqui hai pochissimo tempo per dare una buona prima impressione di te e per comunicare le tue competenze: imparare a vendere il proprio valore non è fuffa da marketing che gli ingegneri possono permettersi di ignorare... Se non hai mai lavorato su questo aspetto ti consiglio di iniziare a considerarlo.

Autore:  captainfox [ giovedì 19 luglio 2018, 12:14 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Consigli per inserimento lavorativo difficile neolaureat

whiter4bbit ha scritto:

Essere timido e non riuscire a far risaltare le tue capacità sono due problemi diversi.
Il secondo è un problema di comunicazione, e ci puoi (e devi) lavorare, non puoi pensare di non poterci fare niente.
In molti colloqui hai pochissimo tempo per dare una buona prima impressione di te e per comunicare le tue competenze: imparare a vendere il proprio valore non è fuffa da marketing che gli ingegneri possono permettersi di ignorare... Se non hai mai lavorato su questo aspetto ti consiglio di iniziare a considerarlo.


Mi sa che non hai ben chiaro il concetto di timidezza se dici così...

Comunque butto lì due idee che mi sono venute in mente:
1) Concorsi pubblici per istruttore e istruttore direttivo tecnico (categoria C-D). Al di là della difficoltà nel vincerli, è fattibile per un neolaureato ?
2) Prendere un'altra laurea in Ingegneria triennale o magistrale più spendibile (tipo meccanica o informatica). Troppi esami da recuperare ? Finirei troppo tardi e quindi troppo vecchio senza esperienza (ho 26 anni, a fine anno 27) ?

Autore:  tippgirl [ giovedì 19 luglio 2018, 13:01 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Consigli per inserimento lavorativo difficile neolaureat

captainfox ha scritto:
whiter4bbit ha scritto:

Essere timido e non riuscire a far risaltare le tue capacità sono due problemi diversi.
Il secondo è un problema di comunicazione, e ci puoi (e devi) lavorare, non puoi pensare di non poterci fare niente.
In molti colloqui hai pochissimo tempo per dare una buona prima impressione di te e per comunicare le tue competenze: imparare a vendere il proprio valore non è fuffa da marketing che gli ingegneri possono permettersi di ignorare... Se non hai mai lavorato su questo aspetto ti consiglio di iniziare a considerarlo.


Mi sa che non hai ben chiaro il concetto di timidezza se dici così...

Comunque butto lì due idee che mi sono venute in mente:
1) Concorsi pubblici per istruttore e istruttore direttivo tecnico (categoria C-D). Al di là della difficoltà nel vincerli, è fattibile per un neolaureato ?
2) Prendere un'altra laurea in Ingegneria triennale o magistrale più spendibile (tipo meccanica o informatica). Troppi esami da recuperare ? Finirei troppo tardi e quindi troppo vecchio senza esperienza (ho 26 anni, a fine anno 27) ?
i concorsi provali sempre tutti, soprattutto ora che hai tempo per studiare.sono difficili perché hai bisogno di studiare ad hoc per ogni specifico concorso, e il posti disponibili sono pochi,ma le graduatorie rimangono valide per qualche anno ,perciò potresti venire richiamato. Sinceramente io non starei a prendere un'altra laurea ,piuttosto farei dei master professionalizzanti (che ne so nel oil and gas etc). Tuo non è un problmena legato all'età, anche a 30 anni,professionalmente sei giovane

Autore:  captainfox [ giovedì 19 luglio 2018, 16:30 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Consigli per inserimento lavorativo difficile neolaureat

I master sono una delle prime cose a cui ho pensato, solo che in zona ho trovato solo master in qualità sicurezza e ambiente che è l'ambito che non mi attira proprio. E andarci a spendere migliaia di euro non mi andrebbe. Altri master adiacenti al mio percorso di studi non ne ho trovati.

Autore:  tippgirl [ giovedì 19 luglio 2018, 20:23 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Consigli per inserimento lavorativo difficile neolaureat

captainfox ha scritto:
I master sono una delle prime cose a cui ho pensato, solo che in zona ho trovato solo master in qualità sicurezza e ambiente che è l'ambito che non mi attira proprio. E andarci a spendere migliaia di euro non mi andrebbe. Altri master adiacenti al mio percorso di studi non ne ho trovati.

Non esistono anche master che si possono seguire a distanza o nel weekend?hai milano e Bologna a due passi,dovresti riuscire a trovare tutti i master disponibili nel raggio di 200 km.

Autore:  731086 [ giovedì 19 luglio 2018, 21:09 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Consigli per inserimento lavorativo difficile neolaureat

tippgirl ha scritto:
captainfox ha scritto:
I master sono una delle prime cose a cui ho pensato, solo che in zona ho trovato solo master in qualità sicurezza e ambiente che è l'ambito che non mi attira proprio. E andarci a spendere migliaia di euro non mi andrebbe. Altri master adiacenti al mio percorso di studi non ne ho trovati.

Non esistono anche master che si possono seguire a distanza o nel weekend?hai milano e Bologna a due passi,dovresti riuscire a trovare tutti i master disponibili nel raggio di 200 km.

ma sono utili quelli elearning?
per me ma è un opinione personale da studente quelli realmente(e non sempre) utili possono essere quelli realmente specializzanti come quelli offerti da eni, ferrovie,salini,sole 24 ore,bocconi...in poche parole o quelli dove si paga una cifra stratosferica(di fatto ti compri il lavoro e l'inizio della carriera) o quelli con sbarramenti e selezioni serie.
lascerei perdere quelli aperti a tutte le lauree o senza sbarramenti o con aziende piccole da sponsor.

Autore:  captainfox [ venerdì 20 luglio 2018, 12:51 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Consigli per inserimento lavorativo difficile neolaureat

I master a distanza o nel weekend da quanto ho visto mi sembrano più adatti a persone che lavorano già (non hanno quasi mai stage finale).

Autore:  tippgirl [ venerdì 20 luglio 2018, 13:19 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Consigli per inserimento lavorativo difficile neolaureat

captainfox ha scritto:
I master a distanza o nel weekend da quanto ho visto mi sembrano più adatti a persone che lavorano già (non hanno quasi mai stage finale).

Ma tu dici che in zona non ce ne sono, e da quanto ho capito non hai la possibilità di spostarti per frequentarli.
Allora prova qualche master in e-learning o con frequenza parziale.
Hai provato a contattare qualche studio professionale della tau zona, per fare amgari del tirocinio, anche gratuito??
Intanto fai esperienza e vedi cosa fa uno studio ...
Master validi non ne conosco, anni fa , nell'azienda in cui lavoarvo, molti stagisti entravano con i master uninform (su controllo qualità), ma lo stage non dava affatto garanzia di assunzione (se non eri all'altezza venivi segato comunque) , e ho avuto modo di vedere che aperto alle lauree più disparate ,oltre che costare parecchio.

Autore:  tippgirl [ venerdì 20 luglio 2018, 18:22 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Consigli per inserimento lavorativo difficile neolaureat

captainfox ha scritto:
I master in e-learning costano comunque migliaia di euro, senza neanche uno stage finale.
In piccoli studi professionali che si occupano di sicurezza e ambiente ho fatto vari colloqui per tirocini (retribuiti), ma non mi hanno mai preso.

hai provato altri stud? Che ne so , di progettazione, pratiche antincendio, potresti anche vedere di diventare tecnico competente in acustica...non so i settori per un inegegnere sono tanti.

Pagina 7 di 16 Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
https://www.phpbb.com/