IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è domenica 20 ottobre 2019, 0:16

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 43 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Lavoro
MessaggioInviato: mercoledì 26 dicembre 2018, 21:53 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 10 ottobre 2016, 9:58
Messaggi: 810
infine ti faccio un esempio che per me è il succo di tutte le 43 materie che ho dato finora…
per quanto uno vada di pari passo seguendo le lezioni in classe succede SEMPRE che c'è un periodo che io chiamo turning point…
ovvero c'è un momento oltre il quale la materia diventa mooolto ostica e questo momento è brusco.
esempi lampanti ne ho avuti a scienza delle costruzioni,analisi numerica, gallerie, algebra,analisi 1...
ovvero tutte queste sono materie tranquillissime fino ad una certa lezione dopodiché diventano mooolto ostiche…
prendi matlab,semplice nei comandi semplici ma quando ti spiegano runge kutta e lo applichi ti metti le mani nei capelli,
prendi la teoria degli insiemi di analisi e gli le equazioni differenziali di mille tipi che magari ti fanno due lezioni dopo…
quello che voglio dire è che siccome le ore sono poche per fare queste materie mastodontiche succede che:

- ci sono 3-4/n lezioni semplici a carattere introduttivo(di fatto si possono sempre saltare o fare dal libro)
- poi si passa subito al difficile in cui si parla in matematichese o con sofware avanzati che magari ti trovi a doverli saper usare in 2 settimane

scienza l'ho passata da non frequentante ,studiata per 4 mesi.e non frequentarla è stata la miglior scelta della mia vita scolastica, perchè uno non può asisimilare quegli argomenti frequentando e passando subito l'esame. perchè la roba più ostica è spiegata per ultimo.

quindi io iniziai a studiarla da per me sul testo e poi su appunti vecchi degli anni prima un mese prima delle lezioni ed ero sempre un mese avanti tenendomi l'ultimo per ripasso.

in questo modo se non capivo qualcosa ero sempre in tempo a risolvere il dubbio.
seguii solo le esercitazioni,che agli altri erano impossibili perchè mai viste prima ma a me no perchè quegli eserciiz gli avevo già visti da solo.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Lavoro
MessaggioInviato: mercoledì 26 dicembre 2018, 23:57 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 20 giugno 2018, 21:47
Messaggi: 25
Nelle tue parole rivedo il mio primo anno e parte dell'anno attuale. Circa algebra e geometria, il professore andava più veloce di un frecciarossa, idem analisi 1. In 60 ore come possono spiegare quelle cose? Io capivo poco e niente, idem i miei colleghi, mi ricordo che si giravano e dicevano "ma cosa sta dicendo?". Per queste materie potrei usare le slide, come ho fatto fino ad ora, non ho dato le materie solo perché alla fine mi facevo prendere dall'ansia ed abbandonavo. Ultimo consiglio. Frequento qualche lezione del secondo anno(rimangono i secondi moduli delle materie annuali) o mi concentro sulle materie del primo?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Lavoro
MessaggioInviato: giovedì 27 dicembre 2018, 1:02 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 10 ottobre 2016, 9:58
Messaggi: 810
teluigi ha scritto:
Nelle tue parole rivedo il mio primo anno e parte dell'anno attuale. Circa algebra e geometria, il professore andava più veloce di un frecciarossa, idem analisi 1. In 60 ore come possono spiegare quelle cose? Io capivo poco e niente, idem i miei colleghi, mi ricordo che si giravano e dicevano "ma cosa sta dicendo?". Per queste materie potrei usare le slide, come ho fatto fino ad ora, non ho dato le materie solo perché alla fine mi facevo prendere dall'ansia ed abbandonavo. Ultimo consiglio. Frequento qualche lezione del secondo anno(rimangono i secondi moduli delle materie annuali) o mi concentro sulle materie del primo?

No frequentali se sono utili, statisticamente un esame bazza annualmente c'è, il classico esame che se lo frequenti praticamente é da stabilire solo il voto... Il primo anno da me era economia(mannaggia non averlo frequentato bastava fare un progettino), il secondo un esame teorico che nemmeno ricordo e il terzo un esame a scelta che guardacaso sceglieva praticamente il 50% di tutta ingegneria...
Però dacci sotto, non basta pianificare... Il primo anno ero uguale a te, tante preoccupazioni ma poco studio. Ora all'esame ci penso di meno, anche se l'ansia rimane. Più che pensare a come passarlo o alle scorciatoie adesso studio ma anche questa è una cosa che imparerai col tempo e con lo studio.
Col tempo si diventa in automatico più efficienti. Se c'è una cosa che il 3+2 ha migliorato è proprio il fatto che passando così tanti test si acquisisce più consapevolezza. Un tempo è qui sul forum sicuramente ci sono passati in molti c erano massimo 3 esami a semestre ed erano mattoni. Se sbagliavi a prepararli e te ne accorgevi non prima del primo appello era troppo tardi per mettere delle toppe.
Poi ovviamente molto sta anchs a te, bisogna anche metterci del proprio altrimenti rimani li e non migliori.
Comunque credimi che in molti casi è questione di metodo di studio. Il primo anno vedevo che molti li vedevo avanti e pensavo fossero superiori mentalmente poi mi sono completamente ricreduto. I geni sono un infinitesimo della razza umana, tutti gli altri sono persone che ci mettono del proprio e hanno acquisito prima degli altri un metodo di studio.
Oggi non vorrei peccare nel dirò che sono fra i migliori del mio corso e sono il più giovane in assoluto del mio corso. 3 anni fa se me lo avessero detto sicuramente non ci avrei creduto.
La vita è questione di fortuna, scelte azzeccate che non è fortuna perché se ho sbagliato a scegliere per esempio la facoltà è colpa mia non sfortuna, determinazione...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Lavoro
MessaggioInviato: giovedì 27 dicembre 2018, 20:19 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 20 giugno 2018, 21:47
Messaggi: 25
Se sono utili li frequento, io mi riferisco ad algebra, analisi e fisica, le lezioni di queste sono inutili, meglio usare le slide.
Circa le materie a scelta, tu che mi consigli? Prendo le più facili (ne devo scegliere 2)? Io ho scelto corrosione e trattamento degli effluenti nell'industria di processo.
Potrei sceglierne altre, ma togliendo quelle dei corsi di elettrotecnica, civile ed edile, rimangono: Fonti e tecnologie energetiche,materiali polimerici, corrosione, trattamenti degli effluenti di processo e affidabilità e sicurezza delle costruzioni meccaniche.

Quali gioverebbero ad un ingegnere meccanico?

Nella didattica erogata ho: Impianti di propulsione, materiali e tecnologie per l'ingegneria meccanica (materiali compositi e metallici come moduli), sistemi per l'energia e per l'ambiente, generazione di energia elettrica da fonti rinnovabili, tecnologie chimiche per la produzione di energia.

Io sto cercando le materie ed i vari programmi, vorrei scegliere le materie per ciò che offrono e non per la semplicità con cui si supera l'esame.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Lavoro
MessaggioInviato: giovedì 27 dicembre 2018, 22:53 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 10 ottobre 2016, 9:58
Messaggi: 810
teluigi ha scritto:
Se sono utili li frequento, io mi riferisco ad algebra, analisi e fisica, le lezioni di queste sono inutili, meglio usare le slide.
Circa le materie a scelta, tu che mi consigli? Prendo le più facili (ne devo scegliere 2)? Io ho scelto corrosione e trattamento degli effluenti nell'industria di processo.
Potrei sceglierne altre, ma togliendo quelle dei corsi di elettrotecnica, civile ed edile, rimangono: Fonti e tecnologie energetiche,materiali polimerici, corrosione, trattamenti degli effluenti di processo e affidabilità e sicurezza delle costruzioni meccaniche.

Quali gioverebbero ad un ingegnere meccanico?

Nella didattica erogata ho: Impianti di propulsione, materiali e tecnologie per l'ingegneria meccanica (materiali compositi e metallici come moduli), sistemi per l'energia e per l'ambiente, generazione di energia elettrica da fonti rinnovabili, tecnologie chimiche per la produzione di energia.

Io sto cercando le materie ed i vari programmi, vorrei scegliere le materie per ciò che offrono e non per la semplicità con cui si supera l'esame.

Allora devi andare sul classico, troppe materie a sfondo ambientale /energetico.
Metti affidabilità e sicurezza nelle macchine che serve e un esame almeno di costruzione di macchine /macchine a fluido lo deve avere un meccanico. Se possibile anche impianti industriali ci deve essere.
Gli esami cardine sono per un meccanico disegno, scienza delle costruzioni, tecnologia meccanica quindi le lavorazioni a controllo numerico, impianti industriali, logistica industriale o economia aziendale almeno, macchine a fluido, costruzione di macchine ed elettrotecnica.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Lavoro
MessaggioInviato: venerdì 28 dicembre 2018, 0:20 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 20 giugno 2018, 21:47
Messaggi: 25
Le materie a scelta sono queste: Fonti e tecnologie energetiche,materiali polimerici, corrosione, trattamenti degli effluenti di processo e affidabilità e sicurezza delle costruzioni meccaniche.

Ero indeciso tra affidabilità e sicurezza delle costruzioni meccaniche e trattamento degli effluenti nell'industria di processo. Ma hai risolto in parte il dubbio.l secondo anno è comune per i meccanici, chimici e navali. Affluenti è preferibile per i chimici?
Devo scegliere 2 materie, una è affidabilità, ma l'altra?

Devo scegliere tra: corrosione, fonti e tecnologie energetiche, materiali polimerici (quest'ultima non so se sia adatta per un meccanico).

Le materie citate da te ci sono, tranne impianti industriali e macchine a fluido.
Macchine a fluido non è presente come materia vera e propria, ma non so in quale corse se ne parla. Ho cercato l'ssd, fa parte di ING-IND/08. Questa insieme a sistemi per l'energia e l'ambiente (presente nella mia magistrale), fa parte della categoria "Macchine e sistemi per l'energia e l'ambiente". Di cosa parla macchine a fluido?

Impianti industriali di cosa tratta?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Lavoro
MessaggioInviato: venerdì 28 dicembre 2018, 1:35 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 10 ottobre 2016, 9:58
Messaggi: 810
teluigi ha scritto:
Le materie a scelta sono queste: Fonti e tecnologie energetiche,materiali polimerici, corrosione, trattamenti degli effluenti di processo e affidabilità e sicurezza delle costruzioni meccaniche.

Ero indeciso tra affidabilità e sicurezza delle costruzioni meccaniche e trattamento degli effluenti nell'industria di processo. Ma hai risolto in parte il dubbio.l secondo anno è comune per i meccanici, chimici e navali. Affluenti è preferibile per i chimici?
Devo scegliere 2 materie, una è affidabilità, ma l'altra?

Devo scegliere tra: corrosione, fonti e tecnologie energetiche, materiali polimerici (quest'ultima non so se sia adatta per un meccanico).

Le materie citate da te ci sono, tranne impianti industriali e macchine a fluido.
Macchine a fluido non è presente come materia vera e propria, ma non so in quale corse se ne parla. Ho cercato l'ssd, fa parte di ING-IND/08. Questa insieme a sistemi per l'energia e l'ambiente (presente nella mia magistrale), fa parte della categoria "Macchine e sistemi per l'energia e l'ambiente". Di cosa parla macchine a fluido?

Impianti industriali di cosa tratta?

Allora è nella magistrale, sisi è quello. Pompe e turbine e compressori comunque.
Guarda io escluderei polimerici che è roba per chimici o scienziati dei materiali... Effluenti pure lo vedo più per un chimico ambientale. Potresti fare o quello sull'energia(anche se sarebbe meglio mi riportassi il programma) o quello su corrosione che però sarebbe più affine al ramo chimico.
Navale sarebbe stata il mio sogno come laurea. Ti obbliga al trasferimento però garantisce guadagni elevati a patto di sapere l' inglese. Molto difficile però.
Se non la ami continua con meccanica. Lo stesso discorso di navale vale anche per i chimici che però sono più duttili, trovano davvero in ogni settore. In ogni modo caschi in piedi perché sono in assoluto le tre specializzazioni che garantiscono i migliori guadagni...
Siccome sono sempre un fanatico delle statistiche te ne sparo qualcuna della mia uni...
1850 per chimici e 1800 per meccanici a 3 anni dalla laurea. Considera che mediamente un 45enne prende nella mia zona 1700 euro fai un po' te i conti...
È come se il figlio di un individuo standard prende più del padre :mrgreen:
Eh si lo sapevo che dovevo fare ing. Industriale :azz:


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Lavoro
MessaggioInviato: venerdì 28 dicembre 2018, 13:18 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 20 giugno 2018, 21:47
Messaggi: 25
Io resterò al 100% su meccanica. Forse prenderò la laurea triennale in navale, dopo aver pensato a meccanica, per 4/5 materie vale la pena.
Ti scrivo il programma.

Triennale:
1anno) Geometria e algebra, analisi I e II, Fisica I e II, chimica, Disegno tecnico, meccanica razionale,materia a scelta.

2 anno) Scienza e tecnologie dei materiali, chimica applicata, fisica tecnica e macchine, scienza delle costruzioni, elettrotecnica e sistemi elettrici, materia a scelta.

3 anno) costruzione di macchine, sistemi elettromeccanici, metallurgia, meccanica applicata alle macchine, impianti di propulsione, misure meccaniche e termiche, tecnologia meccanica, tecnologia dei cicli produttivi.

Magistrale:
1anno) modellazione avanzata al calcolatore, sistemi dinamici, materiali e tecnologie per l'ingegneria meccanica, innovazione e imprenditorialità, analisi sperimenti e numeriche per la progettazione meccanica, tecnologie meccaniche di processo e di prodotto + 2 materie a scelta, sono disponibili comportamento meccanico dei materiali e sicurezza e analisi di rischio,

2anno) Progettazione meccanica, metodi sperimentali e strumentazione di misura, sistemi per l'energia e l'ambiente, generazione di energia elettrica da fonti rinnovabili, tecnologie chimiche per la produzione di energia.


Per chimici e navali, peccato siano solo triennali. Ma io sono più propenso a navale che a chimica.

Ti spiego meglio la situazione delle materie a scelta.
Fino allo scorso anno, al primo hanno si doveva fare una materia a scelta (elementi di matematica) e una materia a scelta al secondo anno ( affluenti di processo, affidabilità e sicurezza delle costruzioni meccaniche o Laboratorio di misure meccaniche e termiche).
Quest'anno la situazione si è ribaltata. Hanno tolto la materia a scelta al primo anno per i nuovi iscritti (io ovviamente non rientro in questa categoria, però mi è rimasta), hanno tolto laboratorio di misure meccaniche e termiche e hanno inserito elementi di matematica (materia inutile secondo i professori).

Ora, io posso dare una materia tra elementi di matematica e corrosione per il primo anno. Non so quale scegliere, perché elementi di matematica è un misto di geometria ed analisi 1. Per questo preferisco corrosione, mi resterebbe qualcosa di utile.

L'altra materia a scelta per il secondo anno, ricade in quelle che ti ho scritto:fonti e tecnologie energetiche,materiali polimerici, trattamenti degli effluenti di processo e affidabilità e sicurezza delle costruzioni meccaniche.
Hai detto che materiali polimerici e trattamenti degli effluenti di processo non sono adatte per un meccanico.
Rimangono affidabilità e sicurezza delle costruzioni meccaniche e fonti e tecnologie energetiche.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Lavoro
MessaggioInviato: venerdì 28 dicembre 2018, 15:07 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 10 ottobre 2016, 9:58
Messaggi: 810
teluigi ha scritto:
Io resterò al 100% su meccanica. Forse prenderò la laurea triennale in navale, dopo aver pensato a meccanica, per 4/5 materie vale la pena.
Ti scrivo il programma.

Triennale:
1anno) Geometria e algebra, analisi I e II, Fisica I e II, chimica, Disegno tecnico, meccanica razionale,materia a scelta.

2 anno) Scienza e tecnologie dei materiali, chimica applicata, fisica tecnica e macchine, scienza delle costruzioni, elettrotecnica e sistemi elettrici, materia a scelta.

3 anno) costruzione di macchine, sistemi elettromeccanici, metallurgia, meccanica applicata alle macchine, impianti di propulsione, misure meccaniche e termiche, tecnologia meccanica, tecnologia dei cicli produttivi.

Magistrale:
1anno) modellazione avanzata al calcolatore, sistemi dinamici, materiali e tecnologie per l'ingegneria meccanica, innovazione e imprenditorialità, analisi sperimenti e numeriche per la progettazione meccanica, tecnologie meccaniche di processo e di prodotto + 2 materie a scelta, sono disponibili comportamento meccanico dei materiali e sicurezza e analisi di rischio,

2anno) Progettazione meccanica, metodi sperimentali e strumentazione di misura, sistemi per l'energia e l'ambiente, generazione di energia elettrica da fonti rinnovabili, tecnologie chimiche per la produzione di energia.


Per chimici e navali, peccato siano solo triennali. Ma io sono più propenso a navale che a chimica.

Ti spiego meglio la situazione delle materie a scelta.
Fino allo scorso anno, al primo hanno si doveva fare una materia a scelta (elementi di matematica) e una materia a scelta al secondo anno ( affluenti di processo, affidabilità e sicurezza delle costruzioni meccaniche o Laboratorio di misure meccaniche e termiche).
Quest'anno la situazione si è ribaltata. Hanno tolto la materia a scelta al primo anno per i nuovi iscritti (io ovviamente non rientro in questa categoria, però mi è rimasta), hanno tolto laboratorio di misure meccaniche e termiche e hanno inserito elementi di matematica (materia inutile secondo i professori).

Ora, io posso dare una materia tra elementi di matematica e corrosione per il primo anno. Non so quale scegliere, perché elementi di matematica è un misto di geometria ed analisi 1. Per questo preferisco corrosione, mi resterebbe qualcosa di utile.

L'altra materia a scelta per il secondo anno, ricade in quelle che ti ho scritto:fonti e tecnologie energetiche,materiali polimerici, trattamenti degli effluenti di processo e affidabilità e sicurezza delle costruzioni meccaniche.
Hai detto che materiali polimerici e trattamenti degli effluenti di processo non sono adatte per un meccanico.
Rimangono affidabilità e sicurezza delle costruzioni meccaniche e fonti e tecnologie energetiche.

No ma intendevo il programma dell'esame di fonti e tecnologie energetiche...
Il programma mi sembra buono dalle materie di certo non è una meccanica morbida(gestionale)...
Però bisogna fare adesso, sti discorsi ci stanno al terzo anno quando hai già quasi la laurea in tasca non al secondo con tanti esami indietro. Escludi comunque un altro esame di matematica...
È bello dire fare ingegneria civile o navale che sia ma bisogna anche mettersi sotto a studiare. Io il primo anno ragionavo su ste cose e infatti non avevo dato tutte le materie. Dal secondo anno non bisogna più fare errori del tipo pensare a problemi esistenziali o cadere in depressione per i più futili motivi del tipo oddio non troverò lavoro, oddio mi ha lasciato la ragazza, che schifo di vita gli altri si divertono...
Insomma in ingegneria riesce meglio chi se ne sbatte delle chiacchere e passa ai fatti... È ovvio che tutti abbiamo grandi dubbi all'uni, è un età moooooltp difficile. Da una parte ci sono le ragazze, dall'altra gli amici cazzoni che ti deviano,poi la mancata stabilità e indipendenza...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Lavoro
MessaggioInviato: venerdì 28 dicembre 2018, 15:14 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 10 ottobre 2016, 9:58
Messaggi: 810
Però credimi che anche se non siamo più negli anni d'oro una laurea in ingegneria industriale è sempre tanta roba credimi...
Che se ne dica trovano TUTTI lavoro e mediamente guadagnano bene, anche al centro sud.
A livello nazionale a 5 anni dal titolo guadagnano mediamente 1900 euro netti.
Lo stipendio che forse prende un 45 enne diplomato mediamente.
Poi vabbè se si fa il confronto con medicina o finanza forse perde il confronto ma stiamo comunque parlando di percorsi non semplici, per dire a medicina per laurearti non solo devi superare gli esami ma superare due test vincolanti che sono quello di entrata e quello di entrata alla specializzazione che taglia il 25% dei medici.
Finanza richiede obbligatoriamente la conoscenza dell'inglese e comunque si trova lavoro più nelle grandi città.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 43 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010