IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è domenica 21 luglio 2019, 16:57

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: sabato 11 maggio 2019, 23:39 
Non connesso

Iscritto il: sabato 11 maggio 2019, 23:33
Messaggi: 2
Cari colleghi,

sono un giovane ingegnere alla prese con le prime commesse. Sto cercando di capire se nel caso di demolizione di una soletta in legno e rifacimento della stessa con putrelle in acciaio + grecata con getto collaborante (nella stessa identica posizione e con lo stessa superficie in pianta) possono ricadere o meno nella casistica riportata nel paragrafo 8.4 delle NTC 2018 "interventi di riparazione o locali".

In tal caso dovrebbe essere possibile limitare la relazione di calcolo "alle sole parti interessate" (paragrafo 8.4.1).
E dovrei poter sgravare il mio committente dal collaudo statico (paragrafo 8.4).


Vi ringrazio in anticipo per la vostra gentile collaborazione.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: domenica 12 maggio 2019, 20:20 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 27 novembre 2015, 17:53
Messaggi: 121
In linea di massima non ritengo corretto considerarla intervento locale, in quanto vai a modificare significativamente peso e rigidezza.

Considera che l'attuale solaio in legno è infinitamente deformabile e pesa pochi kg al mq (<50kg/mq), quello che vai a mettere tu pesa non meno di 100 kg/mq utilizzando calcestruzzo leggero ed è infinitamente rigido.

Ad ogni modo se lo fai è fondamentale ancorare bene il solaio ai muri, introducendo anche elementi tirante efficacemente connessi alla muratura.
Inoltre, giusto per curiosità, perché devi demolirlo, non riesci a riutilizzare le stesse travi storiche in legno?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: lunedì 13 maggio 2019, 20:55 
Non connesso

Iscritto il: sabato 11 maggio 2019, 23:33
Messaggi: 2
Ti ringrazio per la risposta, anche io la vedo allo stesso modo nonostante sperassi nella possibilità di poter limitare le analisi alla soletta stessa. In quest'altro caso si deve aggiungere una verifica per le murature portanti interessate e una verifica sismica globale, direi...?

Riguardo alla domanda.. ho già proposto al cliente di valutare un intervento di consolidamento e farò il sopralluogo a breve.
Diciamo che per ora volevo questa delucidazione, uno per informarlo in modo corretto circa gli adempimenti che derivano dalla scelta di demolire e ricostruire e e due per fargli sapere fino a dove posso essere competente... siccome non è più il progetto della solettina.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 21 maggio 2019, 20:39 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 16 maggio 2019, 19:50
Messaggi: 28
Se non aumenti di molto i carichi potrebbe ricadere negli interventi locali. La struttura se ho capito bene è in muratura portante. Se si opta per il rifacimento del solaio e riesci a stare entro la variziaone di carico ammissibile (credo il 10% ma vado a memoria) potresti dimensionare solo il nuovo solaio e limitarti a verificare localmente la muratura.
Se questo non è possibile andresti in miglioramento e la struttura sarà soggetta a collaudo.
Prova a sentire col GC della tua città, e chiedi lumi su cosa ne pensano.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mercoledì 22 maggio 2019, 9:35 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 12 febbraio 2010, 12:20
Messaggi: 1259
Don Ing. 3.0 ha scritto:
Se non aumenti di molto i carichi potrebbe ricadere negli interventi locali. La struttura se ho capito bene è in muratura portante. Se si opta per il rifacimento del solaio e riesci a stare entro la variziaone di carico ammissibile (credo il 10% ma vado a memoria) potresti dimensionare solo il nuovo solaio e limitarti a verificare localmente la muratura.

Occhio a fare queste affermazioni a cuor leggero.
Si parla di demolire un solaio deformabile sostituendolo con uno rigido. Ovvero, nella maggior parte dei casi, esattamente l'opposto di un intervento locale.
Ciò che cambia infatti è proprio il comportamento strutturale d'insieme, come giustamente ha intuito il nostro neo-collega.
Bisogna staccare il cervello dalla norma ed attaccarlo alla Tecnica delle Costruzioni, in questi casi, e il GC probabilmente non è un buon banco di confronto se prima non ci si è chiariti le idee a riguardo.
La scappatoia per far rientrare tutto in intervento locale, come dici tu la si può, eventualmente, trovare solo dopo (DOPO!) aver adeguatamente studiato il comportamento globale della struttura (dei maschi murari coinvolti) nelle configurazioni ante-post. Lasciandone traccia, a prescindere da come s'è inquadrato l'intervento, anche nelle relazioni (in caso di intervento locale "si può" limitare il calcolo alle sole parti interessate, non "si deve").


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mercoledì 22 maggio 2019, 14:48 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 16 maggio 2019, 19:50
Messaggi: 28
frank80 ha scritto:
Don Ing. 3.0 ha scritto:
Se non aumenti di molto i carichi potrebbe ricadere negli interventi locali. La struttura se ho capito bene è in muratura portante. Se si opta per il rifacimento del solaio e riesci a stare entro la variziaone di carico ammissibile (credo il 10% ma vado a memoria) potresti dimensionare solo il nuovo solaio e limitarti a verificare localmente la muratura.

Occhio a fare queste affermazioni a cuor leggero.
Si parla di demolire un solaio deformabile sostituendolo con uno rigido. Ovvero, nella maggior parte dei casi, esattamente l'opposto di un intervento locale.
Ciò che cambia infatti è proprio il comportamento strutturale d'insieme, come giustamente ha intuito il nostro neo-collega.
Bisogna staccare il cervello dalla norma ed attaccarlo alla Tecnica delle Costruzioni, in questi casi, e il GC probabilmente non è un buon banco di confronto se prima non ci si è chiariti le idee a riguardo.
La scappatoia per far rientrare tutto in intervento locale, come dici tu la si può, eventualmente, trovare solo dopo (DOPO!) aver adeguatamente studiato il comportamento globale della struttura (dei maschi murari coinvolti) nelle configurazioni ante-post. Lasciandone traccia, a prescindere da come s'è inquadrato l'intervento, anche nelle relazioni (in caso di intervento locale "si può" limitare il calcolo alle sole parti interessate, non "si deve").


Vero, mi rimangio il commento, mi ero fatto ingannare da “soletta in legno” e avevo inteso tavolato in legno con soletta.
In questo caso penso che il discorso di frank 80 non faccia una piega


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: giovedì 23 maggio 2019, 11:05 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 5 agosto 2016, 9:34
Messaggi: 930
neoarching ha scritto:
Vi ringrazio in anticipo per la vostra gentile collaborazione.


impara a chamare le cosec ol prprio nome ed ad usare termini tecnici fra tecnici

ora se pur è da apprezzare che ti abiano risposto, c'è da dire che non è chairissimo per nulla dire "soletta in legno"

perciò con una domanda così fumosa, l'unica cosa che ti si può dire è che un intervento locale purché non cambi significativamente i pesi e le rigidezze, può essere considerato tale

alcuni regolamenti regioanle ti permettono di definire cosa si intenda questo "significativamente" altri lasciano più libertà

raguona con i pesi e con le rigidezze e vedi se ci ricaschi, quello che poss aggoungre è che di prassi la mera sostituzione di un solaio è un intervento locale


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010