IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è mercoledì 3 giugno 2020, 16:19

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: vulnerabilità sismica
MessaggioInviato: martedì 6 marzo 2018, 20:41 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 26 agosto 2013, 11:57
Messaggi: 344
Buonasera,
scusate la domanda probabilmente banale, ma non riesco a trovare risposta certa.

Struttura in c.a. in zona 4 ad 1 piano
verifica sismica con analisi dinamica con q=1.5 (comportamento ipotizzato fragile)

risultati analisi:
- verifiche allo SLU con combinazione caratteristica = non verificata su travi e pilastri
- verifiche allo SLU sismica (SLD) = elementi verificati

Come vi comportereste voi?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: vulnerabilità sismica
MessaggioInviato: martedì 6 marzo 2018, 20:54 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 26 agosto 2013, 11:57
Messaggi: 344
scritto di fretta, scusa l'errore

allora SLU ho usato la fondamentale
per la sismica ho usato la SLU (SLV)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: vulnerabilità sismica
MessaggioInviato: martedì 6 marzo 2018, 21:08 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 12 febbraio 2010, 12:20
Messaggi: 1311
Cita:
- verifiche allo SLU con combinazione caratteristica = non verificata su travi e pilastri

La combinazione caratteristica è agli SLE, non agli SLU.

Cita:
- verifiche allo SLU sismica (SLD) = elementi verificati

La verifica allo SLU sismica può essere o allo SLV o allo SLC. Non allo SLD

Chiarisci questi due aspetti, poi andiamo avanti. Altrimenti si rischia tutti di dire cavolate.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: vulnerabilità sismica
MessaggioInviato: mercoledì 7 marzo 2018, 18:07 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 12 febbraio 2010, 12:20
Messaggi: 1311
Quindi stai dicendo che per carichi verticali SLU non tornano le verifiche, mentre per carichi sismici SLV tornano.
Bel problema, non c'è che dire.
In linea generale bisogna sempre tenere presente che il §8 delle NTC, nostro riferimento principale per le costruzioni esistenti, non effettua una distinzione chiara ed univoca tra SLU (non sismici) e SLV (sismici).
Il §8 in buona sostanza ci dice che, qualora effettuiamo una certa tipologia di interventi su costruzioni esistenti, siamo tenuti ad effettuare preventivamente una valutazione della sicurezza. A valle della valutazione della sicurezza sono possibili diverse azioni: dal lasciare la struttura così come è, al limitarne l'uso, al migliorarla, all'adeguarla, anche in funzione della tipologia di intervento che sta alla base della valutazione (dando per scontato che tu non ti stia divertendo a fare la valutazione, dovendo in realtà fare i conti con un intervento che ti è stato richiesto dal committente, e che te ne fa scaturire l'obbligo).
La valutazione della sicurezza va fatta in ogni caso nei confronti di tutte le azioni, e non solo a quelle sismiche.
Fatta questa premessa, devi fare le tue valutazioni, e capire perchè le verifiche statiche non tornano, e le verifiche sismiche sì.
Alcuni argomenti su cui io personalmente rifletterei possono essere i seguenti:
- Raggiungimento di un livello di conoscenza non adeguato, impiego del relativo fattore di confidenza in maniera inopportuna
- Non aver tenuto conto che i carichi propri e permanenti portati sono di fatto compiutamente definiti, potendo quindi "scontare" i relativi coefficienti di amplificazione
- Errata valutazione delle classi d'uso e/o delle destinazioni d'uso degli ambienti rispetto ai criteri progettuali originari (es. scale interne progettate per uso di un appartamentino, e rivalutate oggi con 400kg/mq).
Poi passerei ad esaminare più attentamente le verifiche, e a capire perchè non tornano:
- Con i carichi dell'epoca della costruzione, e risolvendo un telaio a mano, le verifiche più o meno tornavano?
- E possibile che ci sia qualche solaio "girato" rispetto al mio programma di calcolo?
- E' possibile che io non abbia correttamente individuato i meccanismi resistenti dei solai, che magari hanno un effetto piastra più pronunciato per qualche motivo?
- Ho eccessiva compressione nei pilastri? Quanta? E Perchè?
- Ho eccessiva flessione (o taglio) nelle travi? Quanta? e perchè?

Risolti tutti questi "dubbi", passerei a vedere se la norma mi consente di lasciare tutto così com'è (cosa che dipende in gran parte dalla tipologia di intervento che devo realizzare) oppure no. Ma prima cercherei di capire più a fondo se c'è, e dov'è, l'inghippo.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: vulnerabilità sismica
MessaggioInviato: mercoledì 7 marzo 2018, 18:46 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 26 agosto 2013, 11:57
Messaggi: 344
l'incarico è una vulnerabilità sismica, non ho nessun intervento in programma.

La struttura è molto semplice, due telai a piu campate con solaio in predalles sopra di sottotetto.
Quello che non me è chiaro è rispetto quale normativa dovrei fare le verifiche statiche.
Sul fatto di poter scontare i gamma, mi dai un riferimento normativo a rigurado? nelle ntc08 non ho trovato tale "sconto" e quindi ho usato 1.3 per g e 1.5 per q.

tempo fa in un corso di aggiornamento hanno detto che il problema non è poi cosi raro nella zona 4 senza però dare la soluzione.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: vulnerabilità sismica
MessaggioInviato: mercoledì 16 maggio 2018, 17:14 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 11 gennaio 2010, 17:14
Messaggi: 214
Non so se hai già risolto il problema, ma facendo tesoro di tutti gli altri controlli che ti ha suggerito di fare Frank80, nel caso tu faccia una valutazione della sicurezza (perché di questo si tratta, se hai effettuato sia verifiche di tipo statico che sismico), la circolare a tal proposito parla piuttosto chiaro: nel caso le verifiche non tornino per azioni prevedibili dall'uomo (per cui i carichi statici di servizio), si dovrà procedere obbligatoriamente o con una serie di interventi volti ad eliminare tale criticità, oppure a declassare la struttura o anche al limite a decretarne l'inagibilità.
Nel caso invece la verifiche non tornino per azioni indipendenti dall'uomo (sisma, vento, neve) dovranno effettuarsi delle valutazioni che si basano molto sulla sensibilità del progettista, il quale dovrà stabilire di volta in volta come è meglio procedere: se cioè mettere in atto le medesime procedure di cui sopra (nel caso di verifiche gravemente non soddisfatte) oppure se mantenere l'edificio in esercizio senza limitazioni, ma prevedendo un piano di interventi calibrato sulla vita residua dell'immobile.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBB.it