IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è giovedì 4 giugno 2020, 20:58

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: martedì 20 agosto 2019, 10:48 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 30 ottobre 2013, 20:40
Messaggi: 164
Buongiorno,

dovrei fare per la prima volta un calcolo dei telai di cerchiatura da inserire in 2 aperture da aprire su una parete esterna in muratura di una casetta. Attualmente la parete non ha aperture.

L'edificio è una piccola casetta monopiano di pianta rettangolare (8 metri per 10 circa). Le due aperture aandrebbero fatte in corrispondenza della parete "corta" del rettangolo (il lato lungo 8 metri).

La parete su cui vanno fatte le aperture non è semplicemente rettangolare ma ha il timpano al di sopra, sul quale poggiano le travi del solaio di copertura; quest'ultimo aspetto mi lascia un pò perplesso anche perchè io ho un software poco costoso che utilizza come schema di base della partete un rettangolo e non sembra poter modellare pareti di forma qualunque.

Volvo quindi sapere come modellare la situazione in cui mi ritrovo! sarebbe lecito assumere che la parete in cui apro le aperture sia semplicemente rettangolare ( escludo la parte sopra di timpano) e poi considero il timpano come carico sulla parete? nonostante non ci sia un solaio tra timpano e parete a dividere i due. altrimenti come si dovrebbe fare?

grazie


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 20 agosto 2019, 20:24 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 luglio 2003, 11:52
Messaggi: 38658
credo che sia equivalente considerare una parete rettangolare di pari area oppure considerare il timpano come carico;
il problema è che nella muratura la diffusione dei carichi è bassa per cui occorrerebbe, se possibile considerare un carico triangolare

_________________
"l'ingegnere sa quello che fa, e fa quello che sa" (Michele Pagano)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mercoledì 21 agosto 2019, 10:40 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 30 ottobre 2013, 20:40
Messaggi: 164
Grazie della risposta!!

Allora ho avuto modo di parlare direttamente con l'assistenza del software e in pratica mi hanno risposto di assegnare un carico rettangolare equivalente al carico trasmesso dal timpano, in termini di tensione di compressione nei maschi murari.

In pratica se ho ben capito considero come parete solo la parte rettangolare sotto al timpano, mentre la parte sopra (timpano e carichi del tetto) la considero come carico. Come posso però calcolare il carico equivalente rettangolare al timpano? devo studiare meglio questo aspetto ma se intanto qualcuno mi indirizza evito di perderci troppo tempo. Banalmente dovrei calcolare il peso del timpano e dividerlo per la lunghezza della parete in modo tale da trovare un peso lineare in [KN/m] equivalente? mi sembra un metodo troppo semplice :lol:

Grazie


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: giovedì 22 agosto 2019, 1:03 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 luglio 2003, 11:52
Messaggi: 38658
dipende da come è organizzata la muratura, se bene o male (in quelle più moderne non dovrebbero esserci problemi);
l'argomento è trattato in Antonino Giuffré, Letture sulla meccanica delle murature storiche, e ripreso nel libro di Rodolfo Antonucci, Restauro e recupero degli edifici a struttura muraria,
vedi questa discussione
viewtopic.php?f=16&t=59731&start=0

_________________
"l'ingegnere sa quello che fa, e fa quello che sa" (Michele Pagano)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: giovedì 22 agosto 2019, 16:47 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 30 ottobre 2013, 20:40
Messaggi: 164
Grazie mille pasquale,

è abbastanza recente penso che si possa fare allora.

Pensavo poi agli altri carichi della copertura e come considerarli nella mia situazione, non so se dico una cavolata però :lol: ....

La copertura è a 2 falde ognuna di 15° circa. A me serve sapere quali carichi in [N/m] dalla copertura vanno a gravare sulla parete in analisi. Essendo però questa parete non quella fisica ( avendo tolto il timpano e avendolo considerato come carico rettangolare) tali carichi che invece sono distribuiti lungo la falda inclinata vanno proiettati sull'orizzontale ovvero sulla mia parete fittizia? non so se mi sono spiegato.

Poi in questo caso i carichi della copertura vanno riportati alla parete seguendo tutto il flusso di forze che per azione reazione viene scambiato dai coppi ai tavelloni alle travi secondarie alla primaria e da qui alle 2 pareti a timpano o si usano metodi semplificati?

Grazie mille!!!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 23 agosto 2019, 1:22 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 luglio 2003, 11:52
Messaggi: 38658
non ho ben capito;
il timpano riceve dal tetto che vi ci appoggia un carico costante (per metro di tetto in orizzontale) che si somma a quello della muratura del timpano;
che da bi-triangolare diventa quindi trapezoidale

_________________
"l'ingegnere sa quello che fa, e fa quello che sa" (Michele Pagano)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: sabato 24 agosto 2019, 11:46 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 30 ottobre 2013, 20:40
Messaggi: 164
Grazie pasquale,

grazie della risposta!

In sostanza chiedevo come andare a calcolare i carichi che gravano sulla parete soggetta ad aperture e provengono dalla copertura, ovvero G1 G2 e Qneve.
Nel senso che mi trovo un po' in difficoltà sulle murature. Fosse una colonna in acciaio avrei utilizzato il metodo dell'area di influenza, ma in caso di parete in muratura come si può fare? si può comunque applicare questo metodo? Anche perchè per come è fatta la copertura ( una trave rettangolare longitudinale in c.a. che va da "punta" a "punta" dei timpani e travi varese trasversali) mi pare che in realtà sia più un carico concentrato sulla punta del timpano che poi devo riportare in [KN/m]?

Per spiegare meglio metto il link a delle immagini:

https://uc8a861de189f2c559101e74c7e8.pr ... r9-/p.jpeg


https://previews.dropbox.com/p/thumb/AA ... ize_mode=5

Nella prima immagine si vede come ho pensato potesse essere l'area di influenza in questo caso, ma non so se va bene!

Grazie


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: giovedì 29 agosto 2019, 18:22 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 5 agosto 2016, 9:34
Messaggi: 979
ci sono diverse modalità di calcolo

quella dove devi considerare tutta la muratura timpano incluso (e quindi come un peso) oltre a tutti i carichi che scaricano, è quandi si valuta la forza / spsotamento di tutto il pannello post opera

se invece operi solo per rigidezza da rispristinare per muratura asportata allora il rimpano puoi evitarlo

la seconda ipotesi di calcolo non è ottimale, ma chi va di fetta lo fa

la prima oltre ad essere più precisa ti permette di valutare la resistenza dei maschi così come diventano allo stato futuro, cosa da non sottovalutare, perché un taglio improprio potrebbe anche ridurre la semplice resistenza statica.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBB.it