IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è giovedì 17 ottobre 2019, 2:23

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 22 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Catene di acciaio
MessaggioInviato: giovedì 20 febbraio 2014, 23:36 
Non connesso

Iscritto il: domenica 24 novembre 2013, 12:38
Messaggi: 31
Buonasera a tutti!
Devo studiare la perdita di pretensionamento delle catene metalliche a avrei bisogno di capire quali contributi considerare. So che l'acciaio è soggetto al fenomeno del rilassamento e allo stesso tempo è soggetto anche alle variazioni termiche degli ambienti interni. Come faccio però a calcolare questi contributi? Non riesco a trovare nessun testo di riferimento ne tantomeno degli esempi.
Vi ringrazio in anticipo per l'aiuto


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Catene di acciaio
MessaggioInviato: venerdì 21 febbraio 2014, 1:15 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 luglio 2003, 11:52
Messaggi: 38111
ricordo che se è parlato qualche altra volta nel forum;
per il rilassamento in genere si considera una perdita di tensione del 15%

_________________
"l'ingegnere sa quello che fa, e fa quello che sa" (Michele Pagano)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Catene di acciaio
MessaggioInviato: venerdì 21 febbraio 2014, 7:59 
Non connesso

Iscritto il: domenica 24 novembre 2013, 12:38
Messaggi: 31
15% dopo quanto? E sotto che tiro rispetto lo snervamento?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Catene di acciaio
MessaggioInviato: venerdì 21 febbraio 2014, 13:06 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 luglio 2003, 11:52
Messaggi: 38111
ne parla diffusamente Sisto Mastrodicasa in Dissesti statici ...,
poi lo rileggo e ti faccio sapere

intanto vedi qui il par. 8.5.3
http://www.rete.toscana.it/sett/pta/sis ... ionali.pdf

_________________
"l'ingegnere sa quello che fa, e fa quello che sa" (Michele Pagano)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Catene di acciaio
MessaggioInviato: venerdì 21 febbraio 2014, 15:48 
Non connesso

Iscritto il: domenica 24 novembre 2013, 12:38
Messaggi: 31
Grazie mille! non riesco ad aprire il link però....


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Catene di acciaio
MessaggioInviato: sabato 22 febbraio 2014, 0:45 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 luglio 2003, 11:52
Messaggi: 38111
eccone un altro
http://postterremoto.altervista.org/index.php

ho visto Mastrodicasa ma parla della temperatura ambientale ecc. e stranamente non del rilassamento;
nei capitoli sul precompresso nel vol. 1 di Teoria e TdC, il prof. Giangreco (che era stato presidente della RILEM e quindi era ben informato) diceva che sull'acciaio mancavano sperimentazioni sistematiche (fatte invece riguardo ai fenomeni viscosi per il cls) per cui si utilizzava una perdita di tensione del 10% come suggerito anche dalla normativa;
se vedi il dm96 per acciai da precompresso si consiglia il 10% ma per acciaio in barre (come sono le catene) il 15%

_________________
"l'ingegnere sa quello che fa, e fa quello che sa" (Michele Pagano)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Catene di acciaio
MessaggioInviato: sabato 22 febbraio 2014, 1:07 
Non connesso

Iscritto il: domenica 24 novembre 2013, 12:38
Messaggi: 31
Ho visto che in normativa vengono forniti i valori di (ro)1000 per barre di acciaio per precompresso nell'ordine del 4% di perdita dopo 1000 ore con una tensione al 70% dello snervamento e a 20 gradi costanti. Però si parla comunque di precompresso. In genere si danno 200 kg di tiro e si ritesano ogni tot anni per lasciarle in tensione e basta. Ho trovato poi le indicazioni della regione Toscana sulle perdite per variazioni termiche ma sinceramente non credo sia molto realistico avere quelle perdite di tensione perché non si considera minimamente la snellezza delle murature che in un certo senso funzionano come delle molle quando si tira la catena. Non si può schematizzare certamente il tutto ad un doppio incastro. L'idea che mi sono fatto, al di la di tutti i viaggi ingegneristici, è che si va molto a buon senso come spesso avviene nelle tecniche costruttive tradizionali....tirare senza punzonare la muratura e ritesare quando non tirano più. Probabilmente non sono state fatte delle valutazioni sperimentali al riguardo. Sarebbe forse ora di farle...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Catene di acciaio
MessaggioInviato: sabato 22 febbraio 2014, 1:09 
Non connesso

Iscritto il: domenica 24 novembre 2013, 12:38
Messaggi: 31
Comunque se in 1000 ore perdono il 4% ad una tensione del 70% dello snervamento, al 2% dello snervamento dopo 3 anni quanto perdono?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Catene di acciaio
MessaggioInviato: sabato 22 febbraio 2014, 1:17 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 luglio 2003, 11:52
Messaggi: 38111
ho visto anche il capitolo sui materiali in Ingegneria delle strutture, vol. 1, ma sull'argomento rilassamento l'autore dedica mezza pagina occupata dalle tabelle del dm96 e scappa subito :lol:
vedrò altri libri di tecnologia dei materiali (ho Marchese e Smith) e se trovo qualcosa di utile ti faccio sapere

_________________
"l'ingegnere sa quello che fa, e fa quello che sa" (Michele Pagano)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Catene di acciaio
MessaggioInviato: sabato 22 febbraio 2014, 1:21 
Non connesso

Iscritto il: domenica 24 novembre 2013, 12:38
Messaggi: 31
Ok! Grazie mille!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 22 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010