IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è martedì 16 luglio 2019, 12:23

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: sabato 26 maggio 2018, 11:33 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 15 giugno 2016, 9:22
Messaggi: 198
Buongiorno

Devo fare la verifica della capacità portante delle fondazioni di un edificio in muratura. In realtà l'edificio è privo di fondazioni. I muri del piano interrato sono impostati sul banco in roccioso.
Ho eseguito l'analisi pushover con il telaio equivalente e l'analisi sotto solo carichi gravitazionali. Per ciascun maschio ho sforzo normale e momento flettente come in figura.

Adesso il primo passo è stimare le pressioni. Visto che la fondazione non esiste, prendo a riferimento un tratto di muratura con larghezza B e di altezza H (calcolo la rigidezza EI) e ricavo le pressioni con il modello di trave su suolo alla winkler.

Il primo dubbio è la lunghezza di trave che devo prendere.
Nella prima immagine (link sotto) del disegno sarà uguale alla lunghezza del maschio, mentre nel secondo caso (muro tipo 2) dove ci sono solo aperture superiori nei muri metterei l'intera lunghezza del muro.
Il secondo dubbio è: che altezza H (altezza fondazione fittizia) assumere ? L'EI della trave incide sulla determinazione delle pressioni.

Cosa ne pensate? suggerimenti?

Link immagine:
https://ibb.co/jyruWT


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 29 maggio 2018, 13:18 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 luglio 2003, 11:52
Messaggi: 37840
i criteri sono due:

- considerare la fondazione come una sezione pluriconnessa (quindi la pianta del fabbricato) su materiale non reagente a trazione a cui applicare le azioni globali provenienti dall'elevazione

- considerare come hai fatto le singole pareti, solo che credo si dovrebbero considerare carichi distribuiti e non concentrati, e, utilizzando il modello di Winkler praticamente le sollecitazioni nella parete escono quasi nulle, per cui occorrerebbe utilizzare ad es. il modello di strato elastico di Konig e Sherif

_________________
"l'ingegnere sa quello che fa, e fa quello che sa" (Michele Pagano)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 1 giugno 2018, 9:00 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 15 giugno 2016, 9:22
Messaggi: 198
ciao pasquale,
grazie per la risposta.
Purtroppo l'edificio è privo di fondazioni. I muri sono impostati sul banco roccioso.
Nelle murature del primo tipo 1 (quelle con aperture "porte", considero come lunghezza della fondazione la lunghezza del maschio). Ricavo le pressioni con il metodo del trapezio.
Mentre in quelle tipo 2 (con piccole aperture superiori ) faccio il modelllo su suolo alla winkler con fondazione fittizia di un certa altezza e lunghezza pari all'intero muro. Considero le azioni concentrate in corrispondenza dei maschi.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010