IngForum
http://www.ingegneri.info/forum/

Considerazioni zitaE miglioramento sismico
http://www.ingegneri.info/forum/viewtopic.php?f=16&t=90335
Pagina 1 di 1

Autore:  hugo [ martedì 26 giugno 2018, 18:33 ]
Oggetto del messaggio:  Considerazioni zitaE miglioramento sismico

Le NTC 2018 richiedono per edifici in classe II in caso di miglioramento sismico, che il coefficiente zitaE venga incrementato di almeno 0.1.-

Ma cosa significa un incremento di un fattore 0.1 in termini di vita residua del fabbricato?

Formule considerate

IS-V = zita E = PGAc / PGAd = (Trc / Trd)^0.41 con TRd = 475 anni

vita residua = = vita nominale restante = tempo di intervento = Tint = - TSLV x ln (1 - 0.1) dove TSLV = TRc cioè è il periodo di ritorno dell'azione sismica corrispondente all'attivazione del meccanismo di rottura allo SLV

zitaE = 0.3 ; Trc = 25 anni ; Tint = 2.6 anni

zitaE = 0.4 ; TRc = 51 anni ; Tint = 5.3 anni

zitaE = 0.5 ; TRc = 88 anni ; Tint = 9.2 anni

zita E =0.6 ; TRc = 137 anni ; Tint = 14 anni

zitaE = 0.7 ; Trc = 199 anni ; Tint = 21 anni

zita E = 0.8 ; TRc = 276 anni ; Tint = 29 anni

zita E = 0.9 ; TRc = 368 anni ; Tint = 39 anni

zitaE = 1.0 ; TRc = 475 anni ; Tint = 50 anni (cioè adeguamento)


ora il passaggio dell'indice di rischio da ad es. 0.4 a 0.5 fornisce un' idea di un certo livello di miglioramento sismico, mentre l'informazione afferente al tempo di intervento che passa da 5 anni a 9 anni mi sembra molto più difficile da gestire sia per noi e soprattutto complicata da trasmettere ai Committenti.-

In letteratura si possono trovare molte definizioni del Tempo di intervento:
- la vita nominale restante è il tempo entro il quale si attiva l'intervento che pone rimedio all'ineguatezza
(Comitato Tecnico Scientifico E.R. parere 6 del 27/07/2010);

- tempo di validità della verifica di vulnerabilità prof. Lagomarsino

- tempo utile per la programmazione degli interventi

Per gli edifici esistenti un Tint >= 30 anni viene considerato accettabile , d'altra parte siamo ad uno zitaE = 0.8
Per gli edifici esistenti tutelati viene considerato accettabile un valore Tint >= 20 anni considerazioni ovviamente per edifici in classe III o IV.-

Ma per un edifico in classe II come si fa a dire al Committente che il suo edificio avrebbe la necessità - non l'obbligo solo la necessità - di interventi entro 10 anni dopo averlo appena ristrutturato?

Gradite osservazioni e commenti.-
Grazie

Pagina 1 di 1 Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
https://www.phpbb.com/