IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è lunedì 21 ottobre 2019, 22:04

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 16 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2
Autore Messaggio
MessaggioInviato: giovedì 23 settembre 2010, 17:55 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 30 ottobre 2008, 12:45
Messaggi: 3461
lisa_camayana ha scritto:
Nimzo ha scritto:
Per favore, Lisa, mi sai dare ulteriori informazioni sulle formule di Bachmann? La formula che hai scritto si applica all'oscillatore semplice?



Cita:
Modelli la tua struttura a masse concentrate, quindi applichi ad esse la/le forzante/i F(t).

bye :D


E la legge F(t) come è strutturata? in linea di massima?

von Braun


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: giovedì 23 settembre 2010, 19:15 
Non connesso

Iscritto il: sabato 27 settembre 2008, 10:35
Messaggi: 448
lisa_camayana ha scritto:
Cita:
A masse concentrate che intendi? Assegno una massa pari ai kg della struttura al baricentro di ogni elemento?


Normalmente si procede così:

1) Si costruisce il modello FEM (ad esempio con STRAUS7, SAP2000), si assegnano le masse, quindi si determinano le frequenze proprie (Se la frequenza fondamentale è sopra i fatidici 5HZ, puoi evitare i passaggi successivi).

2) Si definisce il modello equivalente a masse concentrate, normalmente ad 1 gdl (SDOF = Single degree of freedom).

In pratica - scegliendo una frequenza (normalmente la prima flessionale) e conoscendo gli altri parametri dinamici (massa associata, stima dello smorzamento) - si ricerca per via inversa la costante della molla.

3) Si applica la/le forzante/i al modello e - con i metodi della dinamica strutturale - se ne indaga la risposta in termini di spostamento.

Ciaooo :D


Grazie mille... Sei stata utilissima...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: lunedì 11 ottobre 2010, 18:30 
Non connesso

Iscritto il: sabato 27 settembre 2008, 10:35
Messaggi: 448
http://www.setra.equipement.gouv.fr/IMG ... ridges.pdf

per chiunque sia interessato, si trovano un bel pò di cose spiegate...
mentre per quanto riguarda quanto riportato da Lisa qualche post addietro:
http://www.setra.equipement.gouv.fr/IMG ... ridges.pdf
dalla slide 60 in poi...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 28 giugno 2016, 10:19 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 27 giugno 2016, 12:17
Messaggi: 3
Salve a tutti anche se un pò datata nel tempo come discussione io mi trovo nella stessa situazione di nicnoc, mi devo occupare della problematica delle accelerazioni indotte dal passo umano su una passerella ciclo-pedonale strallata in GFRP e stavo seguendo quanto prescritto dalle BS5400, ma in alcuni punti del deck ( nelle zone tra gli stralli e le pile ) ho accelerazioni molto alte. Non riesco purtroppo a visualizzare i vari file che avete postato, magari qualcuno li ha ancora o può aiutarmi !!? grazie mille in anticipo ;)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: giovedì 28 dicembre 2017, 14:41 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 28 dicembre 2017, 14:34
Messaggi: 4
Salve a tutti. Ho lo stesso identico problema di "studenteincrisi". La mia sensazione è che ci sia un errore nell'applicazione della forzante armonica. Io utilizzo SAP2000 e ho utilizzato il seguente procedimento:
-Creazione di un pattern di carico
-Creazione di una Function "coseno" con ampiezza e periodo calcolati secondo le linee guida Setra
-Applicazione del pattern di carico alla passerella con valore pari a 1
-Definizione di una Time History con il pattern e la function creati

Il problema, al contrario di "studenteincrisi", è che ottengo delle accelerazioni troppo basse!! Ammettendo (ma non concedendo) che il calcolo della forzante sia corretto, c'è qualche passaggio sbagliato nel mio procedimento?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: lunedì 3 settembre 2018, 15:18 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 23 gennaio 2017, 12:14
Messaggi: 31
Nimzo ha scritto:
L'Eurocodice dichiara, in linea con le British Standard, che una frequenza propria di 5Hz è sufficiente per considerare la struttura esente da problemi di instabilità (vento, folla, etc).

Per favore, Lisa, mi sai dare ulteriori informazioni sulle formule di Bachmann? La formula che hai scritto si applica all'oscillatore semplice?

Grazie

Augusto



Ciao Augusto,
il tuo intervento mi è stato di grande aiuto. Tuttavia non riesco a trovare lo stralcio di Eurocodice dove è esposto quanto hai detto.

Potresti indicarmi dove trovarlo?

Grazie


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 16 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010