IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è domenica 15 dicembre 2019, 15:06

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 5 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: martedì 24 novembre 2015, 12:29 
Buongiorno a tutti, devo fare l'analisi dinamica di un ponte e ho modellato impalcato e pile ma ho dei dubbi sui vincoli da usare.
Le pile le ho incastrate alla base, mentre ho posizionato dei vincoli nella connessione pila-impalcato che lasciano libera la traslazione verticale.
Per gli shock transmitter, come faccio (che vincoli uso)?
E poi non capisco bene come posizionare i vincoli tra pila e impalcato , è giusto come ho fatto?


Ultima modifica di extragol il lunedì 18 gennaio 2016, 9:59, modificato 3 volte in totale.

Top
  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 24 novembre 2015, 16:48 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 luglio 2003, 11:52
Messaggi: 38257
non so se possono esserti utile queste tesi di laurea
http://amslaurea.unibo.it/45/1/Tesi_Leda_Alessandra.pdf
http://amslaurea.unibo.it/1152/1/Tesi_l ... retici.pdf

e questa discussione
viewtopic.php?f=8&t=73493

_________________
"l'ingegnere sa quello che fa, e fa quello che sa" (Michele Pagano)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: giovedì 26 novembre 2015, 23:53 
pasquale ha scritto:

ho guardato i file, le tesi sono molto utili, ma gli shock transmitter non c'è scritto come modellarli.
Se il mio ponte dopo aver lanciato l'analisi dinamica ha una massa vibrante dei 5% trasversalmente e del 56% longitudinalmente, quale può essere il problema?
Come vincoli ho utilizzato degli end release nei nodi interni pila-impalcato lasciando libera la traslazione orizzontale (longitudinale) e le spalle le ho bloccate longitudinalmente


Top
  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 27 novembre 2015, 1:41 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 luglio 2003, 11:52
Messaggi: 38257
non ne capisco ma il problema della modellazione dei ponti sotto azioni sismiche è trattato ad esempio nel capitolo di Ramasco e Faella nel volume 2 di "Ingegneria delle Strutture" a cura di Giangreco,

potrei scansionarti e mandarti quelle pagine, ma non so se potrebbero esserti utili

_________________
"l'ingegnere sa quello che fa, e fa quello che sa" (Michele Pagano)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 27 novembre 2015, 15:51 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 12 febbraio 2010, 12:20
Messaggi: 1293
Per modellare gli shock transmitters è effettivamente un po' un casino, io non credo che lo si riesca a fare facilmente.
Però puoi usare il piano B.
Gli shock transmitters in fondo non fanno altro che bloccare i relativi appoggi cui (in qualche modo) sono connessi, rendendoli temporaneamente fissi. Nel tuo caso se ho capito bene sono quelli delle spalle.
Quindi puoi fare 2 modelli:
uno con i vincoli mobili per le azioni statiche e dinamiche non impulsive
un altro con i vincoli fissi dove ci sono gli shock transmitters per le sole azioni sismiche (e masse ad esse connesse, of course).
Gli shock transmitters li dimensioni in funzione della massima forza che leggi sui vincoli fissi del modello 2, e con la corsa dei vincoli mobili che leggi sul modello 1.
Poi ti fai aiutare da qualche produttore dei dispositivi per affinare il procedimento, ma già così hai dato una dimensionata più che accettabile a tutto il sistema.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 5 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010