IngForum
http://www.ingegneri.info/forum/

Dimensionamento Tiranti
http://www.ingegneri.info/forum/viewtopic.php?f=17&t=78497
Pagina 1 di 1

Autore:  massimo.dalessio [ martedì 12 gennaio 2016, 16:58 ]
Oggetto del messaggio:  Dimensionamento Tiranti

Buongiorno,
sono uno studente di architettura e avrei dei problemi con il dimensionamento della struttura di un Edificio.
L'edificio è molto complicato e il dimensionamento non deve essere perfetto al millimetro.

In allegato ho messo due screen dal modello 3D per far capire che la forma è curvilinea e uno screen della rampa.


LA STRUTTURA SCHEMATIZZATA E' CONSIDERATA NELLE PEGGIOR CONDIZIONI DI LUCE


I miei dubbi sono:
- Avendo la rampa che varia sempre di sezione come calcolo quanti tiranti e la distanza di uno dall'altro?
- Con i tiranti messi così la struttura è soggetta a movimento orizzontale?
- Come dimensionare la trave in cima alla struttura a cui sono connessi i tiranti?
- Come calcolare lo spessore della rampa? ( al momento di 30 cm)

Grazie mille

Immagine
Immagine
Immagine

Autore:  pasquale [ martedì 12 gennaio 2016, 17:17 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Dimensionamento Tiranti

uno schema statico per la rampa a destra con i tiranti inclinati credo possa essere questo

Immagine

si tratta di un arco a 4 cerniere e quindi una volta labile; in blu ho disegnato la deformata per forze verso destra;
essendo la rampa curva in pianta, queste forze (centrifughe) che il veicolo esercita sulla rampa possono essere significative

Autore:  massimo.dalessio [ mercoledì 13 gennaio 2016, 16:04 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Dimensionamento Tiranti

Quindi per evitare questo problema potrei aggiungere un'altro tirante ( il tratteggiato in blu nell'immagine seguente)
Immagine


Per quanto riguarda il dimensionamento, come faccio a dimensionare la trave o il passo dei tiranti?

Grazie mille

Autore:  pasquale [ mercoledì 13 gennaio 2016, 16:56 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Dimensionamento Tiranti

da come ho capito stavolta lo schema statico diventa questo

Immagine


ho disegnato in rosso i carichi verticali sulla rampa (che va calcolata come trave appoggiata-appoggiata) e in blu le azioni centripete/centrifughe dovute invece a curvature ecc. tipo veicolo che "sgomma" :lol: ) ;

per il dimensionamento occorre prima definire una "tecnologia costruttiva", ad esempio rampa a soletta in c.a. e tiranti in acciaio,
poi occorre valutare i carichi sulla rampa (e a questo scopo le normative EC e NTC sono pochissimo utili,
le prime "raccomandano dei valori" ma le raccomandazioni occorre che siano accompagnate dalla bibliografia, per verificare se sia "pacificamente recepita", le seconde sono solo fantasiosamente e nominativamente prestazionali ma di fatto sono prescrittive, limitate a pochissimi casi, parcheggi e ponti, senza dare alcun indicazione su altri casi, come ad esempio il tuo;

in parole semplici le normative che abbiamo "lasciano il progettista in mezzo ad una strada", quindi, sempre in parole semplici, non servono a niente perché non aiutano né committente né progettista

non resta quindi che fare delle ipotesi di carico e assumersi le responsabilità, che peraltro un progettista si assume sempre e comunque al di là delle normative o altro

Autore:  massimo.dalessio [ mercoledì 13 gennaio 2016, 17:44 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Dimensionamento Tiranti

Grazie mille pasquale,
quindi con i calcoli adatti la struttura dovrebbe non translare
Al momento ho definito la tecnologia ma ho difficoltà a capire come dimensionare il tutto nonostante abbia definito i pacchetti... è davvero così arbitrario?

Autore:  pasquale [ mercoledì 13 gennaio 2016, 19:39 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Dimensionamento Tiranti

non è che non trasla,
questo nuovo schema è composto da due archi a tre cerniere collegati dalla rampa, è quindi una volta iperstatico e quindi con delle risorse in più rispetto ad una struttura isostatica,
però ognuno dei due archi si deforma comunque, quindi un certa traslazione e oscillazione della rampa comunque ci sarà;

per i carichi non so dirti, se però il parcheggio è limitato alle automobili (e mezzi più piccoli come le motociclette) allora lo si può definire considerando le automobili di peso massimo attualmente prodotte;
le forze orizzontali vanno definite in base alla curvatura orizzontale della rampa e alla massima possibile velocità del mezzo (da non prendere in considerazione gli inseguimenti dei film polizieschi americani in situazioni simili :lol: )

occorre poi considerare un certo incremento dinamico funzione della levigatezza e stato di manutenzione della rampa

Pagina 1 di 1 Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
https://www.phpbb.com/