IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è sabato 20 luglio 2019, 3:29

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 14 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: martedì 17 ottobre 2017, 15:50 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 22 gennaio 2009, 21:33
Messaggi: 190
Salve,
l'impalcato di un un ponticello su alveo di luce=6 m e larghezza=3,0 m, poggia su due spalle, che a loro volta scaricano su due platee (s=0,4, Area=10 mq ciascuna) con sottostanti 5 pali.
Il calcolo mi dice che l'impalcato (solettone con travetti in cap accostati e getto di completamento) deve essere spesso circa s=60 cm.
Il che porta ad un peso totale del solettone (270 kN) superiore al carico previsto dalle NTC che, per un ponte di 2^ cat., prevede un carico concentrato variabile da traffico di 240 kN per asse oltre ad uno distribuito di 7,2 kN/mq.
Il ponticello, di uso privato in piena campagna, non potrà mai essere percorso da camion medio-grandi perché a monte di esso vi sono strettoie, curve ed edifici che non ne consentono il transito, per cui questi carichi, che portano a quello spessore del solettone, sono non rispondenti alla realtà dei luoghi ancorché imposti dalla norma.
Volevo chiedere: cosa significa (NTC, par.5.1.3.3.3 - Schema di carico 1) "...Il carico tandem, se presente, va considerato per intero". Può anche non essere presente ?? O essere presente in misura ridotta??
Grazie.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 17 ottobre 2017, 18:10 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 9 settembre 2015, 16:20
Messaggi: 40
Cita:
Il che porta ad un peso totale del solettone (270 kN) superiore al carico previsto dalle NTC che, per un ponte di 2^ cat., prevede un carico concentrato variabile da traffico di 240 kN per asse oltre ad uno distribuito di 7,2 kN/mq.

Potresti spiegarla meglio?

_________________
“La fisica è come il sesso: non c'è dubbio che facendola si ottengano dei risultati pratici, ma non è per quello che la si fa.” - Richard Phillips Feynman


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 17 ottobre 2017, 21:18 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 22 gennaio 2009, 21:33
Messaggi: 190
steelcat ha scritto:
Cita:
Il che porta ad un peso totale del solettone (270 kN) superiore al carico previsto dalle NTC che, per un ponte di 2^ cat., prevede un carico concentrato variabile da traffico di 240 kN per asse oltre ad uno distribuito di 7,2 kN/mq.

Potresti spiegarla meglio?


Niente,. E solo un confronto tra il peso proprio del solettone , 3m*6m*0.6m*2500kg/mc =27 tonnellate=270kN, che, unitariamente considerato, è superiore al carico concentrato previsto dal cap.5 delle NTC.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 17 ottobre 2017, 21:53 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 9 settembre 2015, 16:20
Messaggi: 40
Sara123 ha scritto:
steelcat ha scritto:
Cita:
Il che porta ad un peso totale del solettone (270 kN) superiore al carico previsto dalle NTC che, per un ponte di 2^ cat., prevede un carico concentrato variabile da traffico di 240 kN per asse oltre ad uno distribuito di 7,2 kN/mq.

Potresti spiegarla meglio?


Niente,. E solo un confronto tra il peso proprio del solettone , 3m*6m*0.6m*2500kg/mc =27 tonnellate=270kN, che, unitariamente considerato, è superiore al carico concentrato previsto dal cap.5 delle NTC.

Ok, era per conferma.
Cita:
Volevo chiedere: cosa significa (NTC, par.5.1.3.3.3 - Schema di carico 1) "...Il carico tandem, se presente, va considerato per intero". Può anche non essere presente ?? O essere presente in misura ridotta??

Il LM1 serve sia per le verifiche globali (dove conta di più il distribuito) che quelle locali (dove in genere conta di più il concentrato). I due assi tandem del LM1 non possono essere separati. Se considerassimo Linee di Influenza corte (per gli effetti locali son lunghe tra 1,5 e 2m) ci accorgeremmo che il LM1 sottostima l'effetto a causa di una deficienza del coefficiente dinamico (già incluso nelle definizioni). Allora è stato introdotto il LM2 che si considera da solo, perché serve per le verifiche locali, e le due ruote (gemellate) possono essere scisse.

_________________
“La fisica è come il sesso: non c'è dubbio che facendola si ottengano dei risultati pratici, ma non è per quello che la si fa.” - Richard Phillips Feynman


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mercoledì 18 ottobre 2017, 9:08 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 22 gennaio 2009, 21:33
Messaggi: 190
Quindi, devo per forza usare quei carichi variabili (Q1k=240 kN + q1k=7,2 kN/mq) e tenermi, di conseguenza, i 60 cm di solettone . :azz:
Ma non ti sembra esagerato ?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mercoledì 18 ottobre 2017, 9:52 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 12 febbraio 2010, 12:20
Messaggi: 1259
Quello che stai realizzando è un solaio da struttura prefabbricata, che vuoi far funzionare come ponte. Ovviamente ti sembra una mezza schifezza, ed in realtà lo è, ma non credo che tu ci possa fare molto.
L'unica cosa che mi viene in mente è sentire il prefabbricatore di riferimento e vedere se può farti dei travetti in c.a.p. di dimensioni, o di sezione, maggiori o diverse, magari ad ali più larghe, ne useresti di meno, avresti comunque il vantaggio di poterli accostare, dovresti gettare meno soletta in opera.
Ma per fare una roba 6x3 forse ti riattaccheranno il telefono in faccia.
Ti sconsiglio, con i tempi che corrono, di cercare risparmi nei carichi di normativa, come anche ti sconsiglio di classificarlo in II categoria.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mercoledì 18 ottobre 2017, 11:32 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 22 gennaio 2009, 21:33
Messaggi: 190
frank80 ha scritto:
...... ti sembra una mezza schifezza, ed in realtà lo è, ............. ti sconsiglio di classificarlo in II categoria.

Ciao frank80, ti ringrazio per la schiettezza.
Ma hai ragione. Mi sembra una mezza (o forse più) schifezza.
Secondo te dovrei ripensarlo in modo diverso ? Quale (oltre all'eventuale ricorso al prefabbricatore scostumato) ?
Ti chiederei poi cosa intendi per "...ti sconsiglio di classificarlo in II categoria.....".


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mercoledì 18 ottobre 2017, 15:41 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 12 febbraio 2010, 12:20
Messaggi: 1259
Per una struttura 6x3 qualsiasi cosa scomodassi per sostituire l'orrendo solettone sarebbe alla fine troppo costosa e non si farebbe. Quindi sarai costretta a proseguire per questa strada, una mezza schifezza ma certo non per colpa tua, ci mancherebbe.
Ti sconsiglio di limitarti alla II categoria per una serie di aspetti:
1) un ponte di II categoria va sempre chiaramente dichiarato con apposita cartellonistica
2) se ho capito bene sei in ambito rurale, quindi della cartellonistica i trattori coi rimorchi se ne fregherebbero altamente, piuttosto che fare il giro del mondo ci passerebbero sopra lo stesso. Ma è pur vero che un trattore col rimorchio è più lungo del tuo ponte, e quindi mentre le due ruote anteriori del trattore sono già uscite dal ponte, le posteriori del rimorchio non ci sarebbero ancora salite sopra...cioè siamo al paradosso...
3) il passo da II a I categoria comporterebbe un paio di trefoli in più, o qualcosa del genere, quindi realizzeresti, da qui all'eternità, un'opera zoppa per una manciata di euro. Chi te lo fa fare????

Probabilmente ti conviene riflettere se c'è un modo per non chiamarlo "ponte", ti toglieresti un sacco di rogne...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mercoledì 18 ottobre 2017, 20:41 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 22 gennaio 2009, 21:33
Messaggi: 190
frank80 ha scritto:
.........
Probabilmente ti conviene riflettere se c'è un modo per non chiamarlo "ponte", ti toglieresti un sacco di rogne...

Buonasera frank80.
Hai capito bene: sono in un contesto rurale. E' il ponticello è privato. Su di esso ci passerebbero solo i proprietari, forse anche con un trattore da 100 CV e annesso rimorchio carico che, ad oggi, non posseggono .
Precisato questo vengo al tuo invito alla riflessione.
Ho capito che se lo chiamo "ponte" allora bisognerà rispettare la norma (cap.5 NTC), altrimenti no.
Come procedere ?
Lo chiamo "soletta carrabile di attraversamento fosso" e considero i carichi reali? O cosa?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 20 ottobre 2017, 0:13 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 luglio 2003, 11:52
Messaggi: 37867
per le norme in vigore è un ponte

avrai sentito che ormai si aprono inchieste per trovare il colpevole anche nel caso di terremoti

_________________
"l'ingegnere sa quello che fa, e fa quello che sa" (Michele Pagano)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 14 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
cron

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010