IngForum
http://www.ingegneri.info/forum/

Croce - Analisi Equilibrio Ponte Morandi
http://www.ingegneri.info/forum/viewtopic.php?f=17&t=90935
Pagina 1 di 1

Autore:  karotto [ sabato 25 agosto 2018, 19:11 ]
Oggetto del messaggio:  Croce - Analisi Equilibrio Ponte Morandi

Salve a tutti. Ho questa immagine presa da fb

https://www.dropbox.com/s/j7abbwtg1us5p ... e.jpg?dl=0

Sono delle considerazioni elaborate sul Ponte di Morandi, basate su statica ed equilibrio

Da quello che ho capito l'immagine 1 è il ponte in condizioni "Normali" e si nota che la somma degli sforzi sui cavalletti è pari a quella degli stralli (equilibrio al nodo)

Nella immagine 2 si tiene conto della rottura dello strallo. Anche in questo caso si fanno considerazioni di equilibrio. La mia domanda è la seguente: come fa a determinare gli sforzi che gravano sull'elemento che unisce i due cavalletti? Anche nel testo dice che il controstrallo (credo si riferisca a quello rimasto in piedi) non soddisfa l'equilibrio orizzontale. Mi dite cosa mi sfugge?

Grazie

Autore:  salvatorebennardo [ sabato 25 agosto 2018, 20:28 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Croce - Analisi Equilibrio Ponte Morandi

e lui lo fa soddisfare.

da quello che si capisce,
toglie uno strallo (il primo che si rompe),
poi pensa che il sistema resta in equilibrio,
e ipotizza, con il secondo "cremoniano", che allo strallo rimasto vedovo compete il suo sforzo e lo sforzo di quello morto (raddoppia lo sforzo sul vedovo),

e - con molta eleganza - conclude il ragionamento, molto "originale".

per come vanno i tempi, a me sembra più una tesi per concorso a ordinario di tecnica che discorsi da fare su facebook.

Autore:  karotto [ lunedì 27 agosto 2018, 11:29 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Croce - Analisi Equilibrio Ponte Morandi

Mi trovo con la tua analisi. Il mio dubbio è sugli sforzi dell'elemento trasversale di collegamento. In base ai presupposti di equilibrio impostati, non dovrebbe essere "scarica"?

Autore:  salvatorebennardo [ lunedì 27 agosto 2018, 12:15 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Croce - Analisi Equilibrio Ponte Morandi

karotto ha scritto:
Il mio dubbio è sugli sforzi dell'elemento trasversale di collegamento. In base ai presupposti di equilibrio impostati, non dovrebbe essere "scarica"?


il problema ora è che io debba capire cosa intendi tu con "elemento trasversale di collegamento".

intendi quello che connette i due vertici delle due V rovesciate?
oppure intendi quell'asta inclinata che parte dall'impalcato e va a finire nel pilastro altissimo?

teniamo conto che quello schema è un qualcosa di "molto veloce", molto semplificato.

Autore:  pasquale [ lunedì 27 agosto 2018, 12:15 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Croce - Analisi Equilibrio Ponte Morandi

la campata non è scarica ma soggetta ad uno sforzo di compressione

Autore:  karotto [ lunedì 27 agosto 2018, 12:33 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Croce - Analisi Equilibrio Ponte Morandi

salvatorebennardo ha scritto:
karotto ha scritto:
Il mio dubbio è sugli sforzi dell'elemento trasversale di collegamento. In base ai presupposti di equilibrio impostati, non dovrebbe essere "scarica"?


il problema ora è che io debba capire cosa intendi tu con "elemento trasversale di collegamento".

intendi quello che connette i due vertici delle due V rovesciate?
oppure intendi quell'asta inclinata che parte dall'impalcato e va a finire nel pilastro altissimo?



Intendo quello che connette i due vertici delle due V rovesciate. Esattamente

Autore:  salvatorebennardo [ lunedì 27 agosto 2018, 12:33 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Croce - Analisi Equilibrio Ponte Morandi

karotto ha scritto:
Intendo quello che connette i due vertici delle due V rovesciate. Esattamente


allora,
come hai scritto prima tu,

In base ai presupposti di equilibrio impostati,

quell'asta è scarica.

(quello schema, per quello che è, è uno schema intrinsecamente piano).

Autore:  ingeinfo2 [ martedì 28 agosto 2018, 2:13 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Croce - Analisi Equilibrio Ponte Morandi

Data l'ora tarda non so se ragiono ancora, ma:
1) ragionare in soli termini di equilibrio significa ipotizzare che non ci siano problemi di resistenza;
2) sembra inoltre che il grafico si riferisca a sole forze nel piano x-z ortogonale all'impalcato.
3) sotto queste ipotesi gli stralli a sx e dx si possono "condensare" (come ci hanno insegnato a fare per risparmiare sui g.d.l. da analizzare), se fosse mancato solo uno dei due, in condizioni statiche, ad esempio a fine costruzione, non ci sarebbe stato alcuno squilibrio, ma solo tensioni e tiro doppio.

Dopodiché non si possono trascurare (a) la resistenza dello strallo restante (b) gli effetti dinamici (c) una componente torcente nell'impalcato e di segno opposto sul cavalletto, ma non sono computabili a sentimento. L'unica cosa certa è, a mio avviso, che in condizioni statiche, trascurando gli effetti dinamici e da torsione, 2 stralli a sx ed uno a dx sarebbero in equilibrio,.

Pagina 1 di 1 Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
https://www.phpbb.com/