IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è sabato 14 dicembre 2019, 15:02

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: mercoledì 17 ottobre 2018, 21:43 
Non connesso

Iscritto il: martedì 14 ottobre 2008, 18:44
Messaggi: 22
Località: Verona
E' da tempo che penso di passare la BIM per il disegno degli esecutivi strutturali, sopratutto relativamente al cemento armato, e tra tutti ho pensato a Revit o Allplan in quanto dotati di comandi per le strutture (inserimento ferri, connessioni metalliche ecc...). Il motivo, sta nel fatto che a parer mio, disegnando in 3D è più facile risolvere alcuni problemi riducendo gli errori; inoltre, fatto il modello, è semplice creare sezioni e dettagli dei punti maggiormente critici.
Le perplessità che ho sono però le seguenti:
- nessun collega di mia conoscenza utilizza il BIM per gli esecutivi strutturali ... tutti usano Autocad
- per il calcolo, utilizzo Simicad il quale, come la maggior parte dei software strutturali, restituisce i dxf delle armature di tutti gli elementi. Credo quindi che la procedura con un programma BIM sia al quanto complessa perchè le strade sono 2:
1. esporto il modello di sismicad in ICF da importare in Revit, ma dovrei perdere molto tempo per estrarre le armature di ogni singolo elemento strutturale; questo, avrebbe il vantaggio che avrei un modello completo e ogni variazione di armatura in 3D, aggiornerebbe in automatico tutte le tavole; la controindicazione, è il gran dispendio di tempo per ottenere le armature che in realtà, avrei già disegnate in dxf.
2. Utilizzo solo il modello 3D per piante e sezioni mentre importo le armature degli elementi strutturali come dxf da Sismicad. Questo, renderebbe la procedura indubbiamente più veloce ma per ogni variazione di un elemento strutturale, dovrei tornare in Sismicad, riesportare il DXF, reimportarlo in Revit, correggere penne e scritte ecc...
Insomma, non so se alla fine andrei a complicarmi solo la vita ....
Qualcuno ha esperienze in merito?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: giovedì 29 novembre 2018, 15:10 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 21 settembre 2011, 8:42
Messaggi: 4
Con la tua soluzione come pensi di fare se hai delle modifiche strutturali importanti???


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 30 novembre 2018, 15:09 
Non connesso

Iscritto il: domenica 18 marzo 2012, 13:33
Messaggi: 35
Purtroppo deve essere ripensato l'intero ciclo produttivo.
Innanzitutto occhio che programmi specifici per il bim strutturale sono davvero pochi.
Per acciaio:
Tekla
Advance steel
Tecnometal 4D
E poco altro

Per c.a conosco solo tekla

Revit e allplan sono prettamente architettonici piegati alle strutture e come tali insofferenti.

Noi usiamo Tekla ma prevalentemente facciamo 90% strutture in acciaio. La modellazione strutturale la facciamo con midas e/o modest che hanno link diretto con tekla, seppur non esente da mancanze (tipo se sul modello strutturale fai un profilo accoppiato, ad esempio la briglia di una reticolare quando lo importi su tekla ti da un solo profilo....). Noi però arriviamo fino alla produzione degli esecutivi di officina, per il costo dei programmi menzionati e la difficoltà di apprendimento il passaggio vale se ci sono commesse di una certa importanza oppure se non devi limitarti al deposito al genio civile.

Adesso il nostro flusso ideale di lavoro è questo:
- modellazione 3d in tekla
- esportazione verso midas/modest
- inserimento carichi e vincoli
- esecuzione analisi e verifica membrature principali
- riesportazione verso tekla della struttura
- calcolo dei nodi (a mano o con terzo software salvo casi elementari)
- disegno dei nodi in tekla
- produzione dei disegni

Chiaro che per un capannone è tutto più facile, che inizialmente devi produrre il disegno per il modello strutturale che spesso non è la realtà (banalmente non ti modelli gli arcarecci della copertura, ti scordi eventuali offset degli assi strutturali salvo particolari casi ecc ecc).

Per darti un riferimento temporale 50 ton di capannone si disegnano e calcolano in circa 2 sett in una persona.

Ti consiglio di informarti e valutare bene i vari programmi, chiedendo demo o provando a fare delle prove con dei tuoi progetti tipo, altrimenti come me nel passato rischi di fare acquisti sbagliati...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: giovedì 13 dicembre 2018, 18:12 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 21 settembre 2011, 8:42
Messaggi: 4
CONCORDO pienamente....
la domanda ora è... per il tipo di lavoro che fai, è così indispensabile???


fackie76 ha scritto:
Purtroppo deve essere ripensato l'intero ciclo produttivo.
Innanzitutto occhio che programmi specifici per il bim strutturale sono davvero pochi.
Per acciaio:
Tekla
Advance steel
Tecnometal 4D
E poco altro

Per c.a conosco solo tekla

Revit e allplan sono prettamente architettonici piegati alle strutture e come tali insofferenti.

Noi usiamo Tekla ma prevalentemente facciamo 90% strutture in acciaio. La modellazione strutturale la facciamo con midas e/o modest che hanno link diretto con tekla, seppur non esente da mancanze (tipo se sul modello strutturale fai un profilo accoppiato, ad esempio la briglia di una reticolare quando lo importi su tekla ti da un solo profilo....). Noi però arriviamo fino alla produzione degli esecutivi di officina, per il costo dei programmi menzionati e la difficoltà di apprendimento il passaggio vale se ci sono commesse di una certa importanza oppure se non devi limitarti al deposito al genio civile.

Adesso il nostro flusso ideale di lavoro è questo:
- modellazione 3d in tekla
- esportazione verso midas/modest
- inserimento carichi e vincoli
- esecuzione analisi e verifica membrature principali
- riesportazione verso tekla della struttura
- calcolo dei nodi (a mano o con terzo software salvo casi elementari)
- disegno dei nodi in tekla
- produzione dei disegni

Chiaro che per un capannone è tutto più facile, che inizialmente devi produrre il disegno per il modello strutturale che spesso non è la realtà (banalmente non ti modelli gli arcarecci della copertura, ti scordi eventuali offset degli assi strutturali salvo particolari casi ecc ecc).

Per darti un riferimento temporale 50 ton di capannone si disegnano e calcolano in circa 2 sett in una persona.

Ti consiglio di informarti e valutare bene i vari programmi, chiedendo demo o provando a fare delle prove con dei tuoi progetti tipo, altrimenti come me nel passato rischi di fare acquisti sbagliati...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: domenica 23 dicembre 2018, 10:56 
Non connesso

Iscritto il: domenica 18 marzo 2012, 13:33
Messaggi: 35
Si assolutamente indispensabile.

Non sarebbe pensabile di nomenclare a mano ogni singolo pezzo per mandarlo al taglio o all'assemblaggio

E credimi nel passato l'ho anche fatto, ma il rischio di commettere errori, e peggio il tempo impiegato erano insostenibili.

Se correttamente impostato anche le modifiche strutturali si possono gestire, certo tenendo sempre presente che un conto è il modello strutturale e un conto è la realtà fisica.

Come ho detto dipende tutto dall'entita del lavoro, se fai un capannone di 15 ton ogni anno lascia perdere, ma se calcoli disegni 500/600 ton anno allora non puoi farne a meno.....


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 15 gennaio 2019, 12:16 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 5 agosto 2016, 9:34
Messaggi: 945
maxtub ha scritto:
E' da tempo che penso di passare la BIM per il disegno degli esecutivi strutturali, sopratutto relativamente al cemento armato,
Qualcuno ha esperienze in merito?


stai sprecando tempo

gli esecutivi ca, vanno sempre lavorati a mano

perché èp impossibile che si riescano ad avere tagli dei ferri corretti, posizioni giuste, piegature secondo lo standar di cantiere ed tante altre piccole cose

poi c'è tutto il discorso relativo al posizionamento di elementi strutturali reali e quelli modellati

ste cose potrebbero avere un senso (strutturalemnte parlando) per altre tecnologie e materiali, ma solo se si sta dentro un sistema chiuso


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 22 febbraio 2019, 12:02 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 21 febbraio 2019, 16:50
Messaggi: 6
Io ho utilizzato Revit per la redazione di esecutivi per strutture in c.a.
Per la redazione delle carpenterie lo continuo ad utilizzare abitualmente ed è diventato lo standard. Per quanto riguarda le armature, vi ho fatto una volta una villetta. Il risultato è stato ottimo, ma il rapporto tempo impiegato/parcella che uno si può far pagare non è sostenibile senza l'ausilio di automatismi per velocizzare l'input delle barre nel modello (esistevano le extension tool, ma i ferri generati poi avevano dei problemi per la redazione degli esecutivi per cui ho dovuto inserirli manualmente) e per ricavare gli esplosi (è necessario realizzare una sezione per ogni trave, poi pulirla ecc... tutto molto lungo. La grande problematica è il fatto di dover fare un passaggio in più rispetto al metodo di lavoro tradizionale con autocad in cui si tratta bene o male di pulire i dxf generati dal software di calcolo. In revit bisogna buttarci dentro tutti i feri.

Revit putroppo a differenza di Tekla non ha uno strumento interno in grado di "esplodere il ferro", per cui va fatto tutto attraverso estensioni a pagamento (sofistik oppure anche l'ottimo Semplicity Dynamic Reinfocemnt tool).

Chiaro che come hai detto tu in principio questo modo di lavorare elimina molti errori di incongruenza che bene o male capitano qua e la nel modo di disegnare standard.

Tekla è superiore a Revit anche per l'input dei ferri nel modello attraverso le numerose macro disponibili.

Inoltre tutti i programmi che ho visto finora che "spacciano" di tirare fuori i ferri in formato ifc, tirano fuori una geometria che però non viee letta come "barra di armatura" in Revit per cui hai tutte le tue belle armature in 3d, ma non te ne fai nulla in quanto è complicato taggarle, manipolarle ecc..

Al momento attuale se si vuole fare strutture in BIM mi sa l'unica vera opzione tra Revit e Tekla è il secondo a mio avviso (non cito Allplan perchè non lo conosco)

Speriamo nel futuro!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mercoledì 18 settembre 2019, 11:17 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 6 marzo 2019, 17:17
Messaggi: 6
Buongiorno,
discussione per me interessante. So di essere attualmente una voce un po' fuori dal coro ma io lavoro egregiamente con Sketchup.
Sull'argomento ho aperto anche un blog perchè l'interesse è molto alto e (questo vale sempre) condividere la propria esperienza è essenziale per continuare a crescere e approfondire.

Se siete interessati leggete:
https://massimilianopratelli.com/la-progettazione-strutturale-con-sketchup/

La scorsa settimana ho consegnato un lavoro interamente fatto con Sketchup (carpenteria metallica). Non è un software "banale" come qualcuno (me compreso all'inizio!), può essere portato a pensare.
Inoltre può essere utilizzato per tutto, architettura, illustrazioni, computi, fasi costruttive...

Se vi interessa approfondire... sono qui, ovviamente per la mia sola esperienza

https://www.facebook.com/mpstrutture/


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010