IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è lunedì 9 dicembre 2019, 1:48

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 107 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: domenica 12 dicembre 2010, 19:56 
Non connesso

Iscritto il: domenica 12 dicembre 2010, 19:53
Messaggi: 2
Propongo agli amici del forum di sottoporre ai Presidenti dei rispettivi Ordini Provinciali la seguente lettera, per chiedere ai Ministeri Vigilanti e alla Corte dei Conti di bloccare gli aumenti deliberati da Inarcassa e gli sprechi perpetrati dai suoi attuali amministratori:

Al Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale – Via Veneto, 56 – 00100 Roma
Al Ministero del Tesoro – Via XX Settembre,97 – 00100 Roma
Quali Vigilanti su Inarcassa ai sensi del D.L. 30 giugno 1994 N.509, art. 3, comma 1

Al Sig Procuratore Generale presso la Corte dei Conti – Viale Giuseppe Mazzini, 105 - 0019

Roma, 8 ottobre 2008

Lo scrivente, Ing. _____________Presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di _____________, domiciliato presso la Sede dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di ___________,

PREMESSO

- che la associazione privata Inarcassa, per legge (D.L. 30 giugno 1994 n. 509) gestisce i contributi previdenziali obbligatori,

-di aver appreso che alcuni iscritti di questo Ordine, anche iscritti ad Inarcassa, hanno inutilmente richiesto all’Associazione Inarcassa chiarimenti sulla gestione, con particolare riferimento alla convenienza economica di un considerevole acquisto di immobili provenienti dall’ente CONI, definiti non redditivi dagli stessi Amministratori che li hanno posti in essere

- di aver appreso che gli amministratori della Associazione Inarcassa hanno deliberato di variare lo Statuto dell’Associazione e di aumentare i contributi previdenziali, deliberando in materie per le quali è prevista la vigilanza dei Ministeri in indirizzo.

- che la legalità e l’efficacia della gestione delle assicurazioni obbligatorie per Inarcassa è assicurata dal controllo generale sulla gestione delle assicurazioni obbligatorie esercitato da parte della Corte dei Conti e riferito annualmente al Parlamento. (D.L. 30 giugno 1994 n. 509, art.3 comma 5)

- che la Corte dei Conti con l’ultima relazione al Parlamento, nel 2006, ha riferito sulla gestione di Inarcassa dal 2001 al 2005, ha espresso numerose osservazioni indici di una gestione non oculata, formulando un giudizio conclusivo di “favorevoli dinamiche per la prosecuzione dell’equilibrio di bilancio”, che non facevano per niente immaginare la necessità dei gravi aumenti contributivi che Inarcassa intende adottare.

DOMANDA ai Ministeri Vigilanti in indirizzo che::)

- ogni delibera di Inarcassa in materia statutaria o di variazione dei contributi sia approvata solo successivamente alla relazione al Parlamento del controllo della Corte dei Conti sino all’annualità precedente a quella in corso (annualità 2007):)

- di valutare se ricorrono le condizioni previste dal D.Lgs. 30 giugno 1994 n.509, art.2 comma 4 per la nomina di un commissario straordinario per il riequilibrio, :)

- di valutare se ricorrono le condizioni previste dal D.Lgs.:) 30 giugno 1994 n. 509, art.2 comma 6, per la nomina di un commissario straordinario per la salvaguardia della corretta gestione e la rielezione degli amministratori.:)

Con osservanza:)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 21 dicembre 2010, 11:44 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 2 marzo 2005, 10:21
Messaggi: 3280
bafio ha scritto:
I politici e l'INPS non aspettano altro che mettere le mani anche sulla nostra privata Cassa.
Ci manca solo di chiederglielo.


quando presto l'inarcassa non sarà più in grado di pagare le pensioni (oggi il rapporto è 1 pensione ogni 10 iscritti...), probabilmente avverrà. Ma mi ridessero i miei soldi invece, Anubi!!!!!!!!!!

_________________
Se un giorno ti verrà rimproverato che il tuo lavoro non è stato fatto con professionalità, rispondi che l'Arca di Noè è stata costruita da dilettanti e il Titanic da professionisti....


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 21 gennaio 2011, 21:22 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: martedì 1 aprile 2008, 11:48
Messaggi: 995
Località: Mondo Forgia
grendizer ha scritto:
bafio ha scritto:
I politici e l'INPS non aspettano altro che mettere le mani anche sulla nostra privata Cassa.
Ci manca solo di chiederglielo.


quando presto l'inarcassa non sarà più in grado di pagare le pensioni (oggi il rapporto è 1 pensione ogni 10 iscritti...), probabilmente avverrà. Ma mi ridessero i miei soldi invece, Anubi!!!!!!!!!!


Tra l'altro avevo letto un documento su internet in cui si spiegava che col nuovo statuto una parte degli iscritti che compiva 35 anni proprio in quel momento si sarebbe ritrovata a pagare 1500 € di contributo anzichè 150 € o giù di lì, e l'ing autore dell'articolo li definiva "i pochi sfortunati" (circa 2800 ingegneri coinvolti!!!).
Fatto un rapido conto 2800*(1500-150)€ = 3.780.000 € indebitamente prelevate dalle tasche di questi sfortunati per andare ad arricchire la cassa... non ho parole!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: sabato 22 gennaio 2011, 11:49 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 17 febbraio 2005, 10:14
Messaggi: 7749
Località: rimini
grendizer ha scritto:
mi ridessero i miei soldi invece, Anubi!!!!!!!!!!


non te li possono ridare: li hanno dati a chi è già in pensione. è con LORO che tu hai fatto il patto, mica con lo stato, o con inarcassa, che fa solo da intermediario (i 4,5 miGliardi di patrimonio di inarcassa, anche se integralmente restituiti a tutti i 400k professionisti tra iscritti e pensionati, farebbero in media 11k euro a testa; anche considerando di non dare niente a chi è iscritto da poco, saremmo intorno ai 20k per chi è iscritto da 5+ anni: una somma ben lontana dal ripagarci la contribuzione versata, almeno per quanto mi riguarda...)

Ing_Slash ha scritto:
"i pochi sfortunati" (circa 2.800 ingegneri)


sono iscritti alla cassa oltre 350.000 (trecentocinquantamila) professionisti tra architetti e ingegneri (più i non iscritti che versano comunque il 4% ed i pensionati, che sono cmq decine di migliaia); da ingegnere, chiamare "poco" una quantità minore dell'1% mi sembra corretto.

PS: negli articoli ufficiali non c'è scritto, ma l'aumento del minimo iniziale è indispensabile per contrastare i crescenti fenomeni indecorosi di professioniste donne che si iscrivono quando decidono di restare incinte solamente per lucrare il contributo di maternità (e non dite che sono maschilista e/o contro la vita: ho una moglie e due figli, un immenso rispetto per le donne e per la maternità; ma un conto è il diritto, e un conto l'abuso).

_________________
"Sul lungo periodo... siamo tutti morti" (John M. Keynes)

Ing. Paolo Bianco


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: sabato 22 gennaio 2011, 13:46 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: martedì 1 aprile 2008, 11:48
Messaggi: 995
Località: Mondo Forgia
Ciao Ronin,
ho sintetizato un po' troppo, l'articolo parlava dei 2800 ing sui 30000 coinvolti dalla riforma, quasi il 10% degli interessati. Che poi sul totale siano pochi concordo, anche se trovo scorretto che debbano pagare 1350 € in più non preventivati in un momento di crisi economica diffusa.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: sabato 9 aprile 2011, 18:14 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sabato 9 aprile 2011, 18:01
Messaggi: 5
Ma quante tasse!!!!!
Altro che disequazioni!
Se il tuo reddito è > di .... ma < di ..... allora puoi se hai i requisiti minimi di ----
allora potrai detrarre il massimo di ...... ma se il tuo reddito è < di ---- allora puoi puntare alle agevolazioni che sono in misura massima di ----- a condizione che il tuo nucleo familiare sia almeno di---- e che tuo nonno tuo madre e tuo padre abbiano un reddito complessivo < di-----
ma non vi preoccupate tanto se non siete iscritti ad inarcassa (obbligati), potete versare i vostri contributi ad altri ottimi istituti e con disequazioni che reggono il tutto molto più semplici.......

aaaah ecco a cosa serviva la laurea.... me lo diceva il babbo...analisi 1 ti servirà per il futuro!!!!


Akta :clap:

_________________
Vieni a trovarci su http://ingegneriaitalia.altervista.org/ il sito del
podcast INGITALIA la trasmissione gratis orientata ai temi di ingegneria e
tecnologia con un "taglio" veloce - "modello" news radiogiornale


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: giovedì 21 aprile 2011, 11:34 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 18:59
Messaggi: 157
Località: Nuoro
Ronin ha scritto:
...più i non iscritti che versano comunque il 4% ...

Ecco, questa cosa, in tempi di tariffe liberalizzate (cosa sulla quale peraltro concordo, seppure con qualche perplessità sul meccanismo complessivo), non riesco proprio a capirla. A meno che non serva per salvare la baracca tremolante di inarcassa. Allora tutto si spiega...
Saluti

_________________
Sebastiano


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: giovedì 21 aprile 2011, 12:51 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 17 febbraio 2005, 10:14
Messaggi: 7749
Località: rimini
serve ad evitare la concorrenza sleale.
vedi di chiarirti che il poter usare il timbro senza partita iva, avendo alle spalle la copertura di un lavoro da dipendente, è un PRIVILEGIO che ti si elargisce, e che è negato a molti.
in cambio di questo privilegio, ti si chiede il 4% che pagano tutti gli altri, per non squilibrare il mercato ulteriormente: mi sembra non solo normale, bensì FIN TROPPO vantaggioso, non credi? :badboy:

_________________
"Sul lungo periodo... siamo tutti morti" (John M. Keynes)

Ing. Paolo Bianco


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: giovedì 21 aprile 2011, 19:14 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 18:59
Messaggi: 157
Località: Nuoro
Ronin ha scritto:
serve ad evitare la concorrenza sleale.

sono estereffatto: parlare di concorrenza sleale in tempi di abolizione delle tariffe (nei quali molti "vendono" i loro "progetti" con lo sconto del 70% e in qualche caso anche oltre, e senza quasi nessun tipo di controllo della qualità degli elaborati) mi sembra assai fuori luogo (ed è un grosso eufemismo). Ma scusa: concorrenza sleale rispetto a che cosa? visto che le tariffe non sono più obbligatorie, quale sarebbe il parametro di riferimento?

Ronin ha scritto:
vedi di chiarirti che il poter usare il timbro senza partita iva, avendo alle spalle la copertura di un lavoro da dipendente, è un PRIVILEGIO che ti si elargisce, e che è negato a molti.

vedi allora di chiarirti che io e moltissimi altri (probabilmente la quasi totalità) usiamo il timbro CON partita iva, e che per sovrammercato paghiamo anche la gestione separata INPS. (il 16%). Pensa un po'...

Ronin ha scritto:
in cambio di questo privilegio, ti si chiede il 4% che pagano tutti gli altri, per non squilibrare il mercato ulteriormente: mi sembra non solo normale, bensì FIN TROPPO vantaggioso, non credi? :badboy:

Questa è davvero curiosa: a parte quello che ho detto prima, ma credi davvero che il mercato delle libere professioni di ingengeria possa essere squilibrato (anche in maniera minima) dal 4% ?
Stimo troppo la tua intelligenza (e lo dico senza captatio benevolentiae) per crederlo.

Infine: il 4% lo pago anche se non mi è permesso iscrivermi (per regolamento di inarcassa, neanche volendo potrei pagare gli altri contributi). Ti sembra corretto anche questo? perché io che non sono iscritto devo fare da "esattore" (nella migliore delle ipotesi: in realtà me lo pago di tasca) di un ente che non mi darà mai un fico secco?
Salutissimi

_________________
Sebastiano


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: giovedì 21 aprile 2011, 20:32 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 17 febbraio 2005, 10:14
Messaggi: 7749
Località: rimini
per minimale che sia, io devo caricare il 5% (4%+ iva) sul cliente e se tu non dovessi,applicarlo, supponendo che io e te si sia altrettanto bravi, economici ed efficienti, tu potresti fare questo sconto in più :ka:
se non cogli il concetto della competizione ad armi pari non posso farci nulla: pari vuol dire pari, non con tolleranza del 5% in più o in meno :azz: :badboy:

sulla partita iva naturalmente ho sbagliato io: è chiaro che ci vuole e vorrei anche vedere

e come ho detto, il 4% è la "tassa" che paghi per il privilegio di poter operare come libero professionista pur avendo un lavoro da dipendente: privilegio POTENTE (potentissimo, in questi tempi in cui vedo i colleghi chiudere a dozzine), che in TANTI non hanno affatto.
c'è solo da ringraziare, che ti costi così poco, fidati: se dipendesse da chi il privilegio non ce lo ha, non ce lo avresti affatto.

_________________
"Sul lungo periodo... siamo tutti morti" (John M. Keynes)

Ing. Paolo Bianco


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 107 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010