IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è venerdì 13 dicembre 2019, 15:06

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 4 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: formula di Dunkerley
MessaggioInviato: mercoledì 24 novembre 2010, 15:50 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 luglio 2003, 11:52
Messaggi: 38249
sapete dove posso trovare (preferibilmente online :lol: ) maggiori informazioni sulla formula di Dunkerley per la determinazione (approssimata) delle pulsazioni proprie di un sistema a masse concentrate ?
grazie in anticipo

_________________
"l'ingegnere sa quello che fa, e fa quello che sa" (Michele Pagano)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: formula di Dunkerley
MessaggioInviato: mercoledì 24 novembre 2010, 17:22 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 luglio 2003, 11:52
Messaggi: 38249
la formula è questa

Immagine

dove la generica omegai è la pulsazione di un sistema fittizio in cui tutte le masse j<>i sono poste nulle e omega0 è quella del sistema in cui tutte le masse sono poste = 0,
non ho capito quest'ultima cosa

P.S. da come ho capito questa formula è stata originariamente dedotta per le vibrazioni degli alberi motore

_________________
"l'ingegnere sa quello che fa, e fa quello che sa" (Michele Pagano)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: formula di Dunkerley
MessaggioInviato: mercoledì 24 novembre 2010, 18:48 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 luglio 2003, 11:52
Messaggi: 38249
ho trovato la pubblicazione originale del prof. Stanley Dunkerley
http://rsta.royalsocietypublishing.org/ ... 9.full.pdf

_________________
"l'ingegnere sa quello che fa, e fa quello che sa" (Michele Pagano)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: formula di Dunkerley
MessaggioInviato: giovedì 25 novembre 2010, 17:11 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: martedì 16 novembre 2010, 1:22
Messaggi: 103
" la prima velocità critica del sistema effettivo (su cui sono calettate n masse concentrate) può ottenersi combinando in modo opportuno le singole velocità critiche di n alberi tutti uguali all'albero reale dal punto di vista delle caratteristiche elastiche, ma sui quali sia applicata una sola massa per volta (w_1,w_2...)" [1]

la tua formula deriva da:

sum(1/w_i_reale)=1/w_1+1/w_2+....

dove w_i_reale è la velocità critica/frequenza propria dell'albero/asse con tutte le masse/inerzie. w_1_reale è generalmente<< delle altre velocità critiche/frequenze proprie del sistema effettivo (w_2_reale....) ed è quindi possibile effettuare l'approssimazione (la tua formula):

1/w_1_reale=1/w_1+1/w_2+....
Il metodo è conveniente per strutture semplici. Ti conviene comunque utilizzare i nomogrammi per sistemi estremamente semplici

[1] Bruno Atzori, "Metodi e procedimenti di calcolo nella progettazione meccanica", Laterza, ristampa 2001.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 4 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010