IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è lunedì 9 dicembre 2019, 2:47

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: martedì 6 febbraio 2018, 22:42 
Non connesso

Iscritto il: martedì 6 febbraio 2018, 20:59
Messaggi: 1
Ben trovati a tutti.

Vorrei realizzare ex novo una casetta di piccole dimensioni, su un terreno di proprietà con adeguato indice di edificabilità ma di modesto valore commerciale perchè in frazione quasi disabitata del comune di Montorio al Vomano (Teramo, zona sismica).

L'idea è quella di tirare su un unico piano (schema soggiorno/pranzo con angolo cottura, due camere, bagno e wc), rifiniture poco ricercate, da dare poi in uso gratuito a delle persone alle quali sono legato e che potrebbero realizzare in economia molti lavori (il capofamiglia è muratore di vecchia scuola e lavora alle dipendenze di una ditta edile; la casa dove abitavano, pur non avendo riportato lesioni gravi con il sisma 2016/2017, è da demolire perchè inserita in un contesto problematico).

Sto valutando i costi dell'intervento (alla buona, prima di partecipare la mia idea alle persone di cui sopra) : NON VORREI ALIMENTARE ASPETTATIVE PRIVE DI FONDAMENTO.

Per esperienza diretta, so che le malte miscelate in cantiere (classico mix sabbia, cemento, calce, acqua) costano molto meno che quelle premiscelate vendute in sacchi o con silos.

Pensavo che i muri potrebbero essere realizzati con blocchi Poroton semipieni.

Nel caso... chiedo:

- è possibile realizzare in cantiere (betoniera + sabbia, cemento ecc.) malte in classe M 10 nel rispetto della normativa, per montare i blocchi Poroton e quant'altro per avere la struttura finita a livello statico (copertura con travi uso fiume ecc.)?

- tenuto conto del singolo piano fuori terra..., è d'obbligo utilizzare i Poroton P800 oppure si potrebbe ripiegare sul vecchio "mattone doppio uno", più flessibile nella posa?

Grazie


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: domenica 11 febbraio 2018, 10:04 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 luglio 2003, 11:52
Messaggi: 38241
premesso che non conosco la norma UNI EN 998-2, sulle malte credo che nemmeno nel caso di quelle a prestazione garantita questa sia del tutto garantita, dipendendo la resistenza dal rapporto acqua-legante ed essendo l'impasto eseguito in cantiere;
quindi credo che si possa fare utilmente riferimento alle equivalenze della tabella 11.10.IV delle NTC riguardante le malte a composizione prescritta

sul tipo di blocchi occorre comunque rispettare le prescrizioni del parag. 7.8.1.2 delle NTC,
vedo ad esempio da qui che il Doppio UNI comunque le rispetta
http://www.danesilaterizi.it/download.aspx?doc=TECNU237

pare che l'unica differenza con il Poroton800 siano gli spessori di produzione
http://www.poroton.it/pdf/blocchi-semipieni-p800.pdf

ma per elementi artificiali le norme consentono uno spessore minimo di 24 cm

_________________
"l'ingegnere sa quello che fa, e fa quello che sa" (Michele Pagano)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010