IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è sabato 21 settembre 2019, 13:31

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 14 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: lunedì 8 ottobre 2018, 15:35 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 26 aprile 2018, 17:56
Messaggi: 64
Ho una condotta che collega due serbatoi A e B, dove viene prelevata una portata Q0 da A e trasferita a B. Se immaginiamo che successivamente lungo la condotta viene realizzato un nodo in cui vi è una erogazione concentrata Qc, per adeguare il sistema si realizza un raddoppio di condotta di lunghezza AC. (Quindi il raddoppio finisce proprio in C dove vi è l'erogazione). Volendo trasferire sempre Q0 a B, come sarà la piezometrica?
Nel primo tratto in cui vi è il raddoppio è meno inclinata, successivamente nonostante la portata sia sempre la stessa a quella di prima non coincide con la piezometrica del primo caso giusto?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: lunedì 8 ottobre 2018, 19:28 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 luglio 2003, 11:52
Messaggi: 38031
è come il problema dei tre serbatoi, vedi Citrini-Noseda pagg. 268 e 269

o ad es. qui l'esercizio 1
http://www.michelemossa.it/allegato/III ... 010-11.pdf

_________________
"l'ingegnere sa quello che fa, e fa quello che sa" (Michele Pagano)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: lunedì 8 ottobre 2018, 19:48 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 26 aprile 2018, 17:56
Messaggi: 64
Ho letto l'esempio del Citrini. Quindi tu mi stai dicendo che se il primo tratto è meno inclinato, dovendo dopo trasferire la portata iniziale Q0 devo dissipare quel carico in modo tale che la cadente coincida con quella iniziale J0?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 9 ottobre 2018, 1:30 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 luglio 2003, 11:52
Messaggi: 38031
nel primo tratto la piezometrica non è meno inclinata di quella iniziale (teoricamente, non essendo i tubi commerciali di diametro a piacere);
in teoria le piezometriche (prima e dopo la realizzazione dell'erogazione concentrata) coinciderebbero se il raddoppio fosse dimensionato in modo da sfuttare la caduta di pressione tra i due punti che c'era prima

_________________
"l'ingegnere sa quello che fa, e fa quello che sa" (Michele Pagano)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 9 ottobre 2018, 13:44 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 26 aprile 2018, 17:56
Messaggi: 64
Ok teoricamente non dovrebbe essere meno inclinato, però noi lo tracciamo meno inclinato. Ora però non ho capito dopo il raddoppio devo continuare fino al pelo libero facendo in modo che la piezometrica coincida con quella del normale esercizio e cioè J0 specificando nell'esercizio che ci vuole una valvola per dissipare il carico in eccesso, oppure traccio la piezometrica indipendentemente dall'altra?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 9 ottobre 2018, 14:59 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 luglio 2003, 11:52
Messaggi: 38031
certamente nella condizione a tubi nuovi occorreranno delle saracinesche di regolazione per cui nella piezometrica ci saranno dei salti

_________________
"l'ingegnere sa quello che fa, e fa quello che sa" (Michele Pagano)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 9 ottobre 2018, 15:12 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 luglio 2003, 11:52
Messaggi: 38031
il tuo caso è quello della figura 8.5 a) del Citrini-Noseda, in cui il serbatoio A alimenta gli altri serbatoi B e C

Immagine

_________________
"l'ingegnere sa quello che fa, e fa quello che sa" (Michele Pagano)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 9 ottobre 2018, 16:26 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 26 aprile 2018, 17:56
Messaggi: 64
Supponendo che nell'esercizio datomi si sorvola sul fatto che i tubi sia nuovi o usati, e quindi immaginiamo che si dia per scontato che progetto già a tubi usati in quel caso la piezometrica come farà? dovrà per ovvie ragioni essere più inclinata(parlo del tratto finale)?
Risulterebbe più semplice mostrare la foto dell'esercizio ma essendo una foto di un pdf non so come inserirla...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 9 ottobre 2018, 16:59 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 luglio 2003, 11:52
Messaggi: 38031
per inserire le foto dei pdf (o altri tipi di file) io faccio "Print screen" (è uno dei tasti in alto a destra nella tastiera, spesso chiamato "stamp");
poi apro paint.net (il programma gratis che uso) e incollo (Ctrl + v),
poi adatto ecc. l'immagine e la salvo sul pc;
quindi la carico su postimage.org o altri siti "hosts" e metto qui il link

_________________
"l'ingegnere sa quello che fa, e fa quello che sa" (Michele Pagano)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 9 ottobre 2018, 17:11 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 luglio 2003, 11:52
Messaggi: 38031
comunque la piezometrica tra i serbatoio A e B non cambia rispetto a prima,
nel tratto A-C stavolta scorrerà una portata maggiore ma che utilizza lo stesso dislivello di carico (Ho - HN nella figura sopra), nel tratto C-B la stessa portata di prima che utilizzerà quindi lo stesso carico di prima HN - H1

_________________
"l'ingegnere sa quello che fa, e fa quello che sa" (Michele Pagano)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 14 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010