IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è domenica 16 giugno 2019, 13:27

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 14 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: SCIA antincendio diversa da progetto
MessaggioInviato: venerdì 7 dicembre 2018, 12:25 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 30 maggio 2018, 8:22
Messaggi: 98
Località: Milano
Buon giorno,
se ho una valutazione di progetto antincendio che è stata approvata ma che mi accorgo essere scorretta in fase di realizzazione, cosa mi conviene fare?
Realizzo il corretto e poi metto tutto in relazione a corredo della SCIA ? O dipende se la correzione è rilevante ai fini antincendio?
Saluti.

Simone

_________________
Il pessimista vede il bicchiere mezzo vuoto.
L'ottimista vede il bicchiere mezzo pieno.
L'ingegnere vede che il bicchiere è grande il doppio del necessario.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 7 dicembre 2018, 13:13 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 24 ottobre 2007, 14:39
Messaggi: 19128
Località: Ferrara
In linea di massima, quando presenti la SCIA se si tratta di modifiche che "non costituiscono aggravio" ai sensi dell'allegato IV del DM 7/8/2012 (vai a vedere tutti i casi) allora in tal caso nel presentare la SCIA aggiorni il progetto e compili anche l'apposita dichiarazione di non aggravio (vedi modulistica VVF).
Se le modifiche comportano invece aggravio (perchè non rientrano in nessuna di quelle elencate per il non aggravio) allora in teoria, siccome nel tuo caso se parli di progetto approvato immagino sia una categoria B o C, dovresti ri-presentare la valutazione progetto.
Per avere una risposta più precisa doresti chiarire di che attività si tratta, e quali "differenze" vi sono tra progetto approvato e stato realizzato.

_________________
L'evoluzione c'entra. Sempre.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 7 dicembre 2018, 15:13 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 30 maggio 2018, 8:22
Messaggi: 98
Località: Milano
Tks Boba,
tra questa risposta e quella dell'altra volta ti devo già un paio di birre.

La situazione è poco divertente: il titolare non vuole mettere la porta alla cucina REI > 35 kW e vuole che presenti la SCIA, cioè che giuri che è tutto ok.

Leggo Ferrara, se mi capita di scendere te lo dico.
Io Mantova.

Simone

_________________
Il pessimista vede il bicchiere mezzo vuoto.
L'ottimista vede il bicchiere mezzo pieno.
L'ingegnere vede che il bicchiere è grande il doppio del necessario.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 7 dicembre 2018, 15:18 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 21 luglio 2014, 10:28
Messaggi: 700
Una volta mi era capitato un progetto approvato (tra l'altro fatto da noi) che conteneva un errore in un dettaglio tecnico che era sfuggito a noi ed anche al tecnico istruttore.
Durante la realizzazione ce ne siamo accorti e, d'accordo col funzionario dopo averne parlato con lui, abbiamo presentato una Scia senza aggravio sistemando la questione sia del punto di vista tecnico che dal punto di vista formale.

Per il resto, spesso e volentieri capita di avere delle modifiche tra quanto approvato e quello che poi viene effettivamente realizzato.
Se guardi, come dice Boba, il DM 7 agosto 2012 vedrai che ci sono elencate i vari tipi di modifica e come comportarsi.


Detto questo, nel tuo caso specifico, il DM 12/4/1996 prevede anche la possibilità di cucine con potenzialità superiore a 35kW inserite nello stesso ambiente dove si consumano i pasti, per cui volendo si può anche venire in contro al tuo cliente.


Però:
1) l'eliminazione di una compartimentazione, pur se prevista dalla norma, è un aggravio di rischio
2) mettere una porta tagliafuoco (magari con elettromagnete per lasciarla sempre aperta), costa meno rispetto a mettere l'aspirazione, il sensore di gas e l'elettrovalvola automatica


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 7 dicembre 2018, 15:35 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 30 maggio 2018, 8:22
Messaggi: 98
Località: Milano
Grazie anche a te Diego, concordo con tutto quello che hai scritto, purtroppo :cry:
Pure sulla questione della porta.
Ma se ci metto un elettromagnete vuol dire che c'è un impianto che lo sgancia. Non conviene andare di ampollina rossa?

_________________
Il pessimista vede il bicchiere mezzo vuoto.
L'ottimista vede il bicchiere mezzo pieno.
L'ingegnere vede che il bicchiere è grande il doppio del necessario.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 7 dicembre 2018, 15:42 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 21 luglio 2014, 10:28
Messaggi: 700
I comandi vedono molto male le porte col dispositivo ad autochiusura col dispositivo termosensibile (e non hanno tutti i torti, perchè non c'è molto controllo sul momento in cui si chiude effettivamente la porta) ma se installi porte omologate e col dispositivo di chiusura omologato non possono impedirtelo.

C'è però una difficoltà operativa ...
Nella parte alta di una cucina non è infrequente trovare alte temperature, non ho mai fatto misure ma non mi stupirei di misurare anche 50 / 60 °C. In teoria i dispositivi termosensibili andrebbero presi tarati per temperature almeno 30°C superiori alla massima temperatura ragionevolmente presente nell'ambiente. Che temperatura scegli ? 68°C (rosso) potrebbe essere troppo basso e dar luogo a false attivazioni, 93°C (verde) potrebbe andare bene in linea di principio ... però vuol dire che quella porta non si chiuderà fino a che l'eventuale incendio in cucina è comunque diventato grosso.

E' una scelta che va pensata bene e, se devo essere sincero, concordo con le perplessità che molti comando hanno a proposito delle testine termosensibili per la chiusura delle porte.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 7 dicembre 2018, 18:20 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 24 ottobre 2007, 14:39
Messaggi: 19128
Località: Ferrara
L'attività soggetta è la cucina? (74?).
C'è un progetto "approvato", quindi significa che c'è stata una valutazione progetto.... ossia che sei in categoria almeno B, quindi vorrebbe dire che la cucina supera i 350 kW, possibile? Oppure più probabilmente il progetto approvato è precedente il DPR 151/2011, quando ancora si doveva richiedere l'esame progetto per tutte le attività? Scusate se mi fossilizzo, ma volevo capire, perchè se sei in A di fatto puoi presentare la SCIA completa relativa alla nuova situazione, (che costa uguale a presentarla normalmente o con "non aggravio", è solo una questione burocratica). Nel caso in cui invece sei B o C ogni modifica con aggravio richiede una nuova valutazione progetto e quindi si dovrebbe ripetere tutto l'iter.

Detto questo però, siccome c'è un DM, il fatto di presentare la scia senza la porta REI non si tratta solo di un aggravio del rischio, ma di una violazione del DM. Per tanto, o si mette la porta REI oppure si potrebbe considerare la cucina inserita nello stesso locale della consumazione pasti, ma anche per me alla fine costa di più che mettere una porta REI, che poi non ho capito per quale motivo il titolare sia contrario... solo perchè vuole tenerla aperta mentre cucina? E' liberissimo di farlo (*)

(*): nel senso che:
-Soluzione "buona": si mette una porta con magnete che si sgancia tramite un sensore di temperatura in caso di incendio
oppure
-soluzione "cattiva": si mette una porta REI con dispositivo di autochiusura a molla e se lui la tiene aperta con un fermaporta saranno affari suoi, non tuoi. :lol: :lol: :lol: :lol:

_________________
L'evoluzione c'entra. Sempre.


Ultima modifica di boba74 il venerdì 7 dicembre 2018, 22:58, modificato 2 volte in totale.

Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 7 dicembre 2018, 18:37 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 30 maggio 2018, 8:22
Messaggi: 98
Località: Milano
No, la cucina è inserita in una fabbricato inserito in un campeggio che è la vera attività soggetta e che ha un progetto approvato al cui interno ho messo la porta REI per la cucina.

Il titolare è contrario perché dice che non ne ha mai vista una...

_________________
Il pessimista vede il bicchiere mezzo vuoto.
L'ottimista vede il bicchiere mezzo pieno.
L'ingegnere vede che il bicchiere è grande il doppio del necessario.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 7 dicembre 2018, 18:41 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 24 ottobre 2007, 14:39
Messaggi: 19128
Località: Ferrara
colonnaasecco ha scritto:
No, la cucina è inserita in una fabbricato inserito in un campeggio che è la vera attività soggetta e che ha un progetto approvato al cui interno ho messo la porta REI per la cucina.

Il titolare è contrario perché dice che non ne ha mai vista una...

Beh, ma in questo caso la cucina del campeggio costituisce attività secondaria, (immagino che ricada in A), per tanto nell'ambito della valutazione progetto dell'attività primaria (B o C) le attività A non andrebbero prese in considerazione, nel senso che per loro vale la SCIA. Cioè in questo caso l'aggravio del rischio non è dell'attività campeggio, ma dell'attività cucina.
Dico questo perchè in genere se ho una valutazione progetto di un'attività B o C io di solito non entro nel merito di eventuali attività secondarie che siano in categoria A, mi limito a descriverle sommariamente, e se anche le inserisco nel progetto il parere favorevole dei VVF è vincolante solo per le attività oggetto di valutazione.
Dal DPR 151 le attività che ricadono in A sono asseverate direttamente dal tecnico con la SCIA per tanto la situazione potrebbe anche essere diversa dal progetto, purchè rispetti le norme antincendio.

_________________
L'evoluzione c'entra. Sempre.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 7 dicembre 2018, 18:57 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 30 maggio 2018, 8:22
Messaggi: 98
Località: Milano
Concordo con te.
E omettere una porta REI credo la ponga fuori dalle norme antincendio anche se non siamo nemmeno in categoria A dato che arriva a 78 kW.

_________________
Il pessimista vede il bicchiere mezzo vuoto.
L'ottimista vede il bicchiere mezzo pieno.
L'ingegnere vede che il bicchiere è grande il doppio del necessario.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 14 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Exabot [Bot] e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010