IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è giovedì 20 febbraio 2020, 16:23

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: di bene in meglio
MessaggioInviato: mercoledì 28 settembre 2005, 13:27 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 17 febbraio 2005, 10:14
Messaggi: 7749
Località: rimini
la notizia sarebbe seria, ma il contenuto mi fa propendere per questa sezione:
http://www.edilportale.com/edilnews/Npo ... 4&idCat=15
(legittimo l'onorario condizionato all'ottenimento del finanziamento)

Come al solito, la realtà supera la fantasia...
Dopo la flessibilità del lavoro, anche quella del progetto!
Con la prossima riforma, verranno introdotte ulteriori nuove forme di progetto:
- il progetto a orologeria (simile al lavoro a tempo determinato, esso cessa di esistere dopo un certo numero di anni, se l'amministrazione non inizia i lavori)
- il progetto intermittente (il cui contenuto cambia secondo un certo ciclo, proprio come le luci colorate)
- il progetto a sorteggio (in cui l'amministrazione richiede lo stesso progetto esecutivo a più di un professionista, procedendo quindi a una lotteria per scegliere l'unico fortunato che se lo vedrà pagato)
- il progetto gladiatorio (variante più cruenta del precedente, in cui i professionisti concorrono tra di loro in una serie di giochi ispirati a quelli delle festività romane, fino a che non ne resti in piedi solo uno, destinatario dell'intero importo)
- il progetto ebay (in cui i vari professionisti, tramite il noto portale aste, rilanciano al rialzo sul numero di elaborati che conterrà, oppure sul numero di articoli di tariffa professionale che violeranno per abbassare l'onorario)
- il progetto ripartito (ispirato al job-sharing, in cui un numero minimo di 10 professionisti realizzeranno il 10% ciascuno di ciascuna delle tavole, ciascuno senza conoscere il contenuto delle parti altrui)
- il progetto occasionale (riservato ai soli professionisti senza PI, obbligatoriamente redatto in un formato non protetto e consegnato solo in notturna)
- il progetto di inserimento (fornito gratuitamente dal professionista, in cambio dell'opportunità di inserirsi nel giro di tangenti dell'amministrazione)
- il progetto ad inserimento (notate la sottile ma fondamentale differenza col precedente, in cui il professionista, dopo aver redatto il progetto, potrà richiederne il pagamento solo dopo che il progetto, sotto forma di contenitore cilindrico contenente tutti gli elaborati grafici, sia stato inserito INTERAMENTE in un orifizio a scelta tra quelli disponibili nel suo corpo (trattasi di una tipologia elaborata dalla commissione pari opportunità, per favorire in qualche modo le professioniste donne))
- il progetto a lavoro (antitesi del lavoro a progetto, servirà alle amministrazioni pubbliche per mascherare l'assunzione di personale destinato alle mansioni più umili, resa impraticabile dal blocco del turnover)
- il progetto a tempo parziale (che viene pagato solamente se il professionista emette fattura nel giorno della settimana segretamente stabilito dall'amministrazione)
- il progetto di classe B (riservato ai professionisti che annoverino tra i loro clienti alte cariche dello stato il cui cognome inizi per B, esso potrà godere di corsie preferenziali che ne permettano la realizzazione in barba a qualunque legge di segno contrario)

_________________
"Sul lungo periodo... siamo tutti morti" (John M. Keynes)

Ing. Paolo Bianco


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 28 settembre 2005, 14:38 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 11 ottobre 2004, 22:16
Messaggi: 572
Chissà chi sarà l'alta carica dello stato il cui cognome inizia per B......

_________________
Cordiali saluti, Trattorista


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: di bene in meglio
MessaggioInviato: mercoledì 28 settembre 2005, 15:34 
Ronin ha scritto:
la notizia sarebbe seria, ma il contenuto mi fa propendere per questa sezione:
http://www.edilportale.com/edilnews/Npo ... 4&idCat=15
(legittimo l'onorario condizionato all'ottenimento del finanziamento)

Come al solito, la realtà supera la fantasia...
Dopo la flessibilità del lavoro, anche quella del progetto!
Con la prossima riforma, verranno introdotte ulteriori nuove forme di progetto:
- il progetto a orologeria (simile al lavoro a tempo determinato, esso cessa di esistere dopo un certo numero di anni, se l'amministrazione non inizia i lavori)
- il progetto intermittente (il cui contenuto cambia secondo un certo ciclo, proprio come le luci colorate)
- il progetto a sorteggio (in cui l'amministrazione richiede lo stesso progetto esecutivo a più di un professionista, procedendo quindi a una lotteria per scegliere l'unico fortunato che se lo vedrà pagato)
- il progetto gladiatorio (variante più cruenta del precedente, in cui i professionisti concorrono tra di loro in una serie di giochi ispirati a quelli delle festività romane, fino a che non ne resti in piedi solo uno, destinatario dell'intero importo)
- il progetto ebay (in cui i vari professionisti, tramite il noto portale aste, rilanciano al rialzo sul numero di elaborati che conterrà, oppure sul numero di articoli di tariffa professionale che violeranno per abbassare l'onorario)
- il progetto ripartito (ispirato al job-sharing, in cui un numero minimo di 10 professionisti realizzeranno il 10% ciascuno di ciascuna delle tavole, ciascuno senza conoscere il contenuto delle parti altrui)
- il progetto occasionale (riservato ai soli professionisti senza PI, obbligatoriamente redatto in un formato non protetto e consegnato solo in notturna)
- il progetto di inserimento (fornito gratuitamente dal professionista, in cambio dell'opportunità di inserirsi nel giro di tangenti dell'amministrazione)
- il progetto ad inserimento (notate la sottile ma fondamentale differenza col precedente, in cui il professionista, dopo aver redatto il progetto, potrà richiederne il pagamento solo dopo che il progetto, sotto forma di contenitore cilindrico contenente tutti gli elaborati grafici, sia stato inserito INTERAMENTE in un orifizio a scelta tra quelli disponibili nel suo corpo (trattasi di una tipologia elaborata dalla commissione pari opportunità, per favorire in qualche modo le professioniste donne))
- il progetto a lavoro (antitesi del lavoro a progetto, servirà alle amministrazioni pubbliche per mascherare l'assunzione di personale destinato alle mansioni più umili, resa impraticabile dal blocco del turnover)
- il progetto a tempo parziale (che viene pagato solamente se il professionista emette fattura nel giorno della settimana segretamente stabilito dall'amministrazione)
- il progetto di classe B (riservato ai professionisti che annoverino tra i loro clienti alte cariche dello stato il cui cognome inizi per B, esso potrà godere di corsie preferenziali che ne permettano la realizzazione in barba a qualunque legge di segno contrario)



:roll: Ingegnè Ronin nn cominciare a invadere la nostra sede di sollazzi con la tua serietà eh!!


Top
  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: di bene in meglio
MessaggioInviato: mercoledì 28 settembre 2005, 15:49 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: martedì 15 luglio 2003, 7:54
Messaggi: 7
Località: Bologna
Ronin ha scritto:
la notizia sarebbe seria, ma il contenuto mi fa propendere per questa sezione:
http://www.edilportale.com/edilnews/Npo ... 4&idCat=15
(legittimo l'onorario condizionato all'ottenimento del finanziamento)

Come al solito, la realtà supera la fantasia...
Dopo la flessibilità del lavoro, anche quella del progetto!
Con la prossima riforma, verranno introdotte ulteriori nuove forme di progetto:
- il progetto a orologeria (simile al lavoro a tempo determinato, esso cessa di esistere dopo un certo numero di anni, se l'amministrazione non inizia i lavori)
- il progetto intermittente (il cui contenuto cambia secondo un certo ciclo, proprio come le luci colorate)
- il progetto a sorteggio (in cui l'amministrazione richiede lo stesso progetto esecutivo a più di un professionista, procedendo quindi a una lotteria per scegliere l'unico fortunato che se lo vedrà pagato)
- il progetto gladiatorio (variante più cruenta del precedente, in cui i professionisti concorrono tra di loro in una serie di giochi ispirati a quelli delle festività romane, fino a che non ne resti in piedi solo uno, destinatario dell'intero importo)
- il progetto ebay (in cui i vari professionisti, tramite il noto portale aste, rilanciano al rialzo sul numero di elaborati che conterrà, oppure sul numero di articoli di tariffa professionale che violeranno per abbassare l'onorario)
- il progetto ripartito (ispirato al job-sharing, in cui un numero minimo di 10 professionisti realizzeranno il 10% ciascuno di ciascuna delle tavole, ciascuno senza conoscere il contenuto delle parti altrui)
- il progetto occasionale (riservato ai soli professionisti senza PI, obbligatoriamente redatto in un formato non protetto e consegnato solo in notturna)
- il progetto di inserimento (fornito gratuitamente dal professionista, in cambio dell'opportunità di inserirsi nel giro di tangenti dell'amministrazione)
- il progetto ad inserimento (notate la sottile ma fondamentale differenza col precedente, in cui il professionista, dopo aver redatto il progetto, potrà richiederne il pagamento solo dopo che il progetto, sotto forma di contenitore cilindrico contenente tutti gli elaborati grafici, sia stato inserito INTERAMENTE in un orifizio a scelta tra quelli disponibili nel suo corpo (trattasi di una tipologia elaborata dalla commissione pari opportunità, per favorire in qualche modo le professioniste donne))
- il progetto a lavoro (antitesi del lavoro a progetto, servirà alle amministrazioni pubbliche per mascherare l'assunzione di personale destinato alle mansioni più umili, resa impraticabile dal blocco del turnover)
- il progetto a tempo parziale (che viene pagato solamente se il professionista emette fattura nel giorno della settimana segretamente stabilito dall'amministrazione)
- il progetto di classe B (riservato ai professionisti che annoverino tra i loro clienti alte cariche dello stato il cui cognome inizi per B, esso potrà godere di corsie preferenziali che ne permettano la realizzazione in barba a qualunque legge di segno contrario)

E no!! queste cose non si fanno dopo tanto penare per una sezione di cazzeggio (lo posso dire perchè lo ha detto il moderatore...) tu proponi un argomento così serio da strapparsi i capelli qui??? OT..OT... vai nell'altra sezione, banniamolo per favore :lol:

_________________
Michele


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: di bene in meglio
MessaggioInviato: mercoledì 28 settembre 2005, 15:52 
:lol: Nn ti preoccupar ke se ci riprova farà i conti con la clessidra eheheheeheh... :eheheh:


Top
  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 28 settembre 2005, 18:23 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 17 febbraio 2005, 10:14
Messaggi: 7749
Località: rimini
vorrei replicare da par mio, ma non ci riesco per via del tremore incontrollabile che mi provocano le vostre minacce...

_________________
"Sul lungo periodo... siamo tutti morti" (John M. Keynes)

Ing. Paolo Bianco


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 29 settembre 2005, 9:04 
Ronin ha scritto:
vorrei replicare da par mio, ma non ci riesco per via del tremore incontrollabile che mi provocano le vostre minacce...


...scommetto che te senti come vibrar di una molla ...na tremarella come ballando il surf ...come se suonassi na tumba!! :lol: :lol:


Top
  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: martedì 4 ottobre 2005, 19:14 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 21 gennaio 2005, 19:45
Messaggi: 156
Località: Venezia - Mestre
Sulla flessibilità e sulle modalità di "somministrare il lavoro" mi verrebbe da incavolarmi nero: provo a riderci su, che forse è meglio, ribaltando i termini della questione.

Rilanciare l'economia a partire dall'ingegneria: ovvero ...

Metti anche tu un ingegnere (meccanico, ... che domande!) nel motore (dell'economia) ... vedrai come gira !!!

In breve: differenziare l'offerta tecnica per il cliente, (perchè no, sulla scorta di alcune stazioni di servizio); conseguentemente esporre fuori dallo studio (in strada magari: in libero mercato si può anche fare un po'di pubblicità comparativa, vero?) un "listino" differenziato:

Servito: Poco più che gratis, (p.es.: ... due euro al giorno)

Servito e Riverito: Tariffa di poco superiore alla precedente (...due euro e 20 centesimi, max. 2.50 al dì)

Servito riverito ed osannato: quasi tariffa professionale oraria minima/n° giorni del mese

Fai Da Te (il professionista ci mette solo la firma): Quasi gratis (formula detta anche "un obolo e via": ... una ciotola di riso e un grazie)

Considerata la qualità del progetto o dell'opera di ingegno un dato trascurabile, quanto sopra ritengo (ahimè) sia, sotto il profilo del puro mercato la ricetta vincente (già se ne vedono in giro parecchie di simili)

Un metodo per non guadagnare un cavolo, tuttavia per non far guadagnare neppure i colleghi seri (polverizzando tuttavia letteralmente ogni concorrenza ... a prescindere dalla durezza brinnell del soggetto concorrente).

... Mah?

_________________
Guido


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 24 maggio 2006, 8:52 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 17 febbraio 2005, 10:14
Messaggi: 7749
Località: rimini
riesumo questo topic perchè come sempre la realtà supera la fantasia: ecco a voi il ribasso d'asta del 100%, cui presto seguirà la nuova tecnica di affidamento dei lavori ai professionisti, che dovranno finalmente pagare per il privilegio di poter lavorare per l'amministrazione :
http://www.edilportale.com/edilnews/Npo ... 8&iDCat=15

_________________
"Sul lungo periodo... siamo tutti morti" (John M. Keynes)

Ing. Paolo Bianco


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 24 maggio 2006, 12:42 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 21 gennaio 2005, 19:45
Messaggi: 156
Località: Venezia - Mestre
altrochè lungo periodo, io direi che ... sul breve periodo siamo tutti morti!

a prescindere dal fatto che già sull'immediato la qualità non esiste più e c'è solo il mercato.



Mi sovviene una battuta credo di Moni Ovadia sul "salmone commerciale":
... vendere, comprare,vendere...
non importa cosa, ma vendere, comprare, vendere!

... ma fa schifo!!!

.... non importa, ... vendere,comprare,vendere! ...

Osservazione: se il prossimi ribasso d'asta sarà solo l'un per cento in più, cioè il 101%, finiremo per pagare pur di lavorare !!!

si, come in un certo bel paese in cui lo stato nello stato ti fa pagare per lavorare!

Che bello!

Vi condivido un fotogramma del film "la meglio gioventù" il consiglio al futuro medico da parte del prof. "dinosauro":
"fugga dall'Italia, vada via!"

... semplicemente quanto tristemente ...profetico !

ritengo che il nostro stato, un tempo fondato sul lavoro, stia cercando di fondarsi su altro magari sul mercato. ma ... di che?

Ben si comprende la "fuga dei cervelli" ... Cosa costa "fare le valigie"?

Meno che ... pagare per lavorare.

Indignamoci seriamente per il bene del Paese!

_________________
Guido


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010