IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è lunedì 8 marzo 2021, 11:51

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 85 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 9  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: von Braun e Gagarin
MessaggioInviato: domenica 16 ottobre 2011, 23:19 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 24 ottobre 2008, 14:55
Messaggi: 1296
Località: Milano
Nell'olimpo degli scienziati del periodo di guerra , c'era Robert Oppenheimer, il padre della bomba atomica.

Che però era molto più complessa da fare che i razzi. E il laboratorio di Oppenheimer era una città di scienziati e tecnici, con propaggini in varie parti degli Stati Uniti.
Egli non fu un genio solitario.

_________________
Non mi sveglio mai dal sogno italiano


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: von Braun e Gagarin
MessaggioInviato: domenica 16 ottobre 2011, 23:39 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 17 febbraio 2005, 10:14
Messaggi: 7749
Località: rimini
marcello2 ha scritto:
Von Braun fu un tipo di genio che oggi non potrebbe più produrre.
Era un po' autodidatta e nonostante ciò trovò il sistema per scagliare i razzi, con precisione relativamente bouna, fino a Londra (ma anche su Liegi, Anversa).

Il V1 si rivelò abbastanza inefficace.

Ma un Von Braun oggi, come dicevo non potrebbe esistere, io credo. Bisogna avere esperienze di laboratorio, collaborazioni estese, grande formazione.


la V1 non era una creazione di von braun (il quale si dedicava invece al molto più grande V2); tecnicamente non era nemmeno un missile balistico come il v2, ma un semplice aviogetto senza pilota (tanto è vero che aveva una velocità più bassa degli aerei: alcuni piloti da caccia inglesi divennero col tempo in grado di affiancare le V1, appoggiarci le ali contro e cabrare violentemente, facendole ribaltare e precipitare).
semplice si fa per dire, naturalmente, dato che di fatto è il primo esempio di missile da crociera.

comunque sia, la V1 era una creazione di un team che non faceva capo a von braun (che operava sotto l'esercito a peenemunde, e quindi sotto la supervisione di speer), bensì a milch (ispettore generale delle forze aeree): egli, esasperato per i giganteschi costi e biblici tempi del progetto V2, imbastì il progetto V1 (fieseler 103 per l'esattezza) proprio per dimostrare l'assurdo spreco di risorse dei progetti di von braun: con un costo che non raggiungeva il 5% delle V2 ed un'efficacia comparabile, le V1 trasportavano praticamente la medesima quantità di esplosivo.
non per niente pur avendo iniziato dopo entrarono in linea prima, e ne furono lanciate 4 volte tanto, creando danni nella medesima proporzione (uno studio dell'areonautica usa dimostrò che le V1 come arma di bombardamento erano più efficaci sia dell'aviazione tedesca del '40 sia dei bombardamenti usa del 43-45, avendo un consumo enormemente minore di carburante e materiali per ottenere le medesime distruzioni, oltre al fatto di non comportare perdite di piloti per l'attaccante, naturalmente)

_________________
"Sul lungo periodo... siamo tutti morti" (John M. Keynes)

Ing. Paolo Bianco


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: von Braun e Gagarin
MessaggioInviato: lunedì 17 ottobre 2011, 11:21 
Non connesso

Iscritto il: martedì 22 maggio 2007, 0:22
Messaggi: 2516
Ronin ha scritto:
marcello2 ha scritto:
Von Braun fu un tipo di genio che oggi non potrebbe più produrre.
Era un po' autodidatta e nonostante ciò trovò il sistema per scagliare i razzi, con precisione relativamente bouna, fino a Londra (ma anche su Liegi, Anversa).

Il V1 si rivelò abbastanza inefficace.

Ma un Von Braun oggi, come dicevo non potrebbe esistere, io credo. Bisogna avere esperienze di laboratorio, collaborazioni estese, grande formazione.


la V1 non era una creazione di von braun (il quale si dedicava invece al molto più grande V2); tecnicamente non era nemmeno un missile balistico come il v2, ma un semplice aviogetto senza pilota (tanto è vero che aveva una velocità più bassa degli aerei: alcuni piloti da caccia inglesi divennero col tempo in grado di affiancare le V1, appoggiarci le ali contro e cabrare violentemente, facendole ribaltare e precipitare).
semplice si fa per dire, naturalmente, dato che di fatto è il primo esempio di missile da crociera.

comunque sia, la V1 era una creazione di un team che non faceva capo a von braun (che operava sotto l'esercito a peenemunde, e quindi sotto la supervisione di speer), bensì a milch (ispettore generale delle forze aeree): egli, esasperato per i giganteschi costi e biblici tempi del progetto V2, imbastì il progetto V1 (fieseler 103 per l'esattezza) proprio per dimostrare l'assurdo spreco di risorse dei progetti di von braun: con un costo che non raggiungeva il 5% delle V2 ed un'efficacia comparabile, le V1 trasportavano praticamente la medesima quantità di esplosivo.
non per niente pur avendo iniziato dopo entrarono in linea prima, e ne furono lanciate 4 volte tanto, creando danni nella medesima proporzione (uno studio dell'areonautica usa dimostrò che le V1 come arma di bombardamento erano più efficaci sia dell'aviazione tedesca del '40 sia dei bombardamenti usa del 43-45, avendo un consumo enormemente minore di carburante e materiali per ottenere le medesime distruzioni, oltre al fatto di non comportare perdite di piloti per l'attaccante, naturalmente)


ma a me risultava che Von Braun fosse soltanto a capo di una squadra di carpentieri... pero' forse era soltanto una copertura... il suo vero obbiettivo era la conquista del mondo ... http://it.wikipedia.org/wiki/Mignolo_e_Prof
cmq


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: von Braun e Gagarin
MessaggioInviato: mercoledì 19 ottobre 2011, 16:05 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 25 gennaio 2010, 22:32
Messaggi: 467
Località: Trentino
menti superiori....non dico altro.

penso che il periodo piu' felice per un ricercatore/sperimentatore sia stato tra gli anni '40 e i '70....poi son finiti soldi.
nel mio dipartimento ho un russo che negli anni '70 lavorava come ricercatore in un centro di ricerche di aerodinamica....e' una cosa immensa. noi ci slambicchiamo su robe che loro avevano gia' ampiamente studiato, prima dal lato teorico e poi sperimentale....
von braun e' uno dei miei super-eroi preferiti (se avete voglia, fatevi un giro al deutsches museum a monaco di baviera, c'e' un'enorme V2 da vedere!); speer (valutandolo al di la' della questione nazista, ma solamente dal lato tecnico), ha studiato architettura a Karlsruhe dove lavoro ed era un eccelso organizzatore....mi sento un po' umile circondato dalla possente macchina industriale teutonica....ma...c'e' un ma: avete mai preso in mano un libro di matematica avanzata russo???? sono cose folli! da andare fuori di testa. talmente complicati da essere quasi illeggibili! :arg:
francamente, tra la scienza tedesca e quella russa, penso di considerare superiore come capacita' mentale quella russa.... dal mio punto di vista, hanno qualcosa in piu' (sara' la solitudine nelle lande desolate del don): il loro tipo di studio e' improntato su un metodo diverso, l'accesso all'universita' e' altamente selettivo, ci puoi entrare solo se hai avuto dei voti molto molto alti (e non paghi ovviamente), se non passi un esame entro la seconda volta, sei fuori... (oddio questo e' vero anche in tanti paesi dell'est europa). quanti di noi sarebbero in grado di competere con loro? io avrei serie difficolta'.... :oops: :oops:
giusto per darvi un assaggio di questa gente, guardatevi questo personaggio, padre dell'aerodinamica:
http://en.wikipedia.org/wiki/Nikolay_Yegorovich_Zhukovsky
dei quasi un mistico :hail: :hail: :hail:


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: von Braun e Gagarin
MessaggioInviato: mercoledì 19 ottobre 2011, 17:06 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 luglio 2003, 11:52
Messaggi: 38896
anche questo è stato molto molto forte
http://en.wikipedia.org/wiki/Stephen_Timoshenko

_________________
"l'ingegnere sa quello che fa, e fa quello che sa" (Michele Pagano)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: von Braun e Gagarin
MessaggioInviato: mercoledì 19 ottobre 2011, 17:23 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 25 gennaio 2010, 22:32
Messaggi: 467
Località: Trentino
pasquale ha scritto:
anche questo è stato molto molto forte
http://en.wikipedia.org/wiki/Stephen_Timoshenko


aspetta aspetta.....ce l'ho! ho trovato il suo libro tra quelli del mio suocero.

vedi? ribadisco: menti superiori! :lol: :teach:


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: von Braun e Gagarin
MessaggioInviato: mercoledì 19 ottobre 2011, 17:53 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: domenica 19 giugno 2011, 10:26
Messaggi: 11007
Località: Italia
http://it.wikipedia.org/wiki/Andrej_Linde

quanto manca al 28 ottobre?

Immagine


:SHY:


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: von Braun e Gagarin
MessaggioInviato: venerdì 21 ottobre 2011, 22:35 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 24 ottobre 2008, 14:55
Messaggi: 1296
Località: Milano
Ciao Ronin,

non posso che complimentarmi per le tue conoscenze. Superiori alle mie. Io forse so solo alcune cose diverse.

(intanto preciso che il mio V1 era un errore di scittura. So' 40 anni che non mi ricordo mai quale è la 1 e quale la 2).

Allora diciamo l'aviogetto. Non ebbe fortuna. Anche se era veloce, era intercettabile, perché volava in traiettoria diritta.

Il razzo era invece imprevedibile. Non c'era modo di colpirlo. Però era impreciso e sopratutto aveva un peso gigantesco, il che vuol dire che buona parte della sua forza esplosiva si scaricava sul terreno. Poi non poteva effettuare bombardamenti a tappeto incendiari, che erano quelli veramente distruttivi.

In realtà il micidiale bombardamento della RAF si rivelò molto più distruttivo (l'Operazione Millenium su Colonia impiegò 1000 bombardieri)

_________________
Non mi sveglio mai dal sogno italiano


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: von Braun e Gagarin
MessaggioInviato: venerdì 21 ottobre 2011, 22:50 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: domenica 19 giugno 2011, 10:26
Messaggi: 11007
Località: Italia
operazioni crossbow e overcast.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: von Braun e Gagarin
MessaggioInviato: sabato 22 ottobre 2011, 8:57 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 17 febbraio 2005, 10:14
Messaggi: 7749
Località: rimini
marcello2 ha scritto:
Ciao Ronin,

non posso che complimentarmi per le tue conoscenze. Superiori alle mie. Io forse so solo alcune cose diverse.

(intanto preciso che il mio V1 era un errore di scittura. So' 40 anni che non mi ricordo mai quale è la 1 e quale la 2).

Allora diciamo l'aviogetto. Non ebbe fortuna. Anche se era veloce, era intercettabile, perché volava in traiettoria diritta.

Il razzo era invece imprevedibile. Non c'era modo di colpirlo. Però era impreciso e sopratutto aveva un peso gigantesco, il che vuol dire che buona parte della sua forza esplosiva si scaricava sul terreno. Poi non poteva effettuare bombardamenti a tappeto incendiari, che erano quelli veramente distruttivi.

In realtà il micidiale bombardamento della RAF si rivelò molto più distruttivo (l'Operazione Millenium su Colonia impiegò 1000 bombardieri)


sì l'aviogetto era intercettabile, e il bombardamento a tappeto enormemente più distruttivo.
e tuttavia, ciò valeva per via del rapporto di forze assolutamente sproporzionato: a parità di esplosivo e di carburante consumato, le V1 provocarono più morti e più danni sia delle V2, sia dei bombardamenti tedeschi su coventry e londra durante il blitz, sia dei bombardamenti a tappeto del bomber command (che ebbero effetti devastanti semplicemente perchè utilizzavano appunto anche fino a 2000 bombardieri al giorno: di V1 ne furono lanciate 20.000 in tutta la guerra). tanto che le V1 continuarono ad essere lanciate per tutta la guerra (l'ultima colpì londra il 29 marzo del 45, una manciata di giorni prima che hitler si sparasse).

queste almeno sono le conclusioni di un rapporto richiesto dall'aviazione usa (e quindi decisamente non accusabile di partigianeria): se ne trova un sunto anche sulla pagina di wikipedia (che ho usato per ricercare la data, che non ricordavo di certo).
l'ammissione della superiore efficienza delle V1 e del sostanziale fallimento (dal punto di vista bellico) delle V2 si può leggere anche nelle memorie di albert speer.
questo senza nulla togliere allo scienziato von braun: ma l'_"ingegnere" della storia era milch

_________________
"Sul lungo periodo... siamo tutti morti" (John M. Keynes)

Ing. Paolo Bianco


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 85 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 9  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBB.it