IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è giovedì 20 febbraio 2020, 16:06

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 15 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: spazio interstellare
MessaggioInviato: giovedì 4 maggio 2006, 17:12 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 27 settembre 2004, 18:50
Messaggi: 2849
Località: Brescia
Come è possibile la correzione della rotta di una ipotetica navicella nel vuoto dello spazio interstellare?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 4 maggio 2006, 17:52 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 17 febbraio 2005, 10:14
Messaggi: 7749
Località: rimini
apparte che il vuoto non è vuoto del tutto.
ma anche se lo fosse, la soluzione è semplice: per conservazione della quantità di moto, se espelle una certa massa (es: getto di gas, magari conservato liquido per poterne tenere molto) in una direzione, tutto il resto acquisisce analoga spinta nella direzione opposta.

_________________
"Sul lungo periodo... siamo tutti morti" (John M. Keynes)

Ing. Paolo Bianco


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 4 maggio 2006, 17:59 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 27 settembre 2004, 18:50
Messaggi: 2849
Località: Brescia
Quindi il funzionamento è del tutto analogo a quanto accade in atmosfera? Il tutto parte dalla pressione necessaria per espellere il gas.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 5 maggio 2006, 9:54 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 marzo 2006, 12:15
Messaggi: 277
Località: Roma
Visto il tuo nick, ed il tuo avatar, c'è anche da considerare una modalità differente di dirigere la navicella, ovvero la curvatura dello spaziotempo.

In natura la curvatura dello spazio tempo è rappresentata dal campo gravitazionale delle enormi masse dei pianeti e delle stelle, fino ad arrivare alla curvatura provocata da un buco nero che assume forme asintotiche (i famosi tunnel spaziotemporali, l'orizzonte degli eventi e cose simpatiche come queste), in pratica in presenza di una curvatura la navicella cambia il suo moto rettilineo uniforme e subisce un'accelerazione in direzione del 'centro' della curvatura, cambiando la sua traiettoria e la sua velocità. La forza è di natura gravitazionale, quindi inerziale, agisce in egual misura sull'intera massa della navicella e dei corpi contenuti, in pratica i passeggeri non si accorgono dell'accelerazione che stanno subendo.

Del resto un satellite o una stazione spaziale in orbita intorno alla terra ha un moto ellittico caratterizzato dalla curvatura spaziotemporale dovuta alla presenza della Terra, e a bordo non si 'sente' alcuna accelerazione.

Detto questo, l'ENTERPRISE :wink: , è dotata di reattori al plasma che presumibilmente funzionano a fusione nucleare se non addirittura ad annichilazione materia/antimateria (visto che siamo in fantascienza) mettendo a disposizione l'enorme quantità di energia necessaria a curvare lo spaziotempo circostante e a raggiungere velocità ed accelerazioni non pensabili con un sistema a reazione, nemmeno a plasma nucleare.
Nel telefilm si fantastica che sarebbe possibile raggiungere curvature tali da superare le 'singolarita' dovute alla relatività, quelle che in natura sono presenti nei pressi dei buchi neri all'orizzonte degli eventi, e superare la velocità della luce, presumo che 'Curvatura 5', significhi 5 volte c. Non ho la minima idea di come ci si possa riuscire, visto che la Fisica attuale si 'ferma' alla velocità della luce, ma appunto, è fantascienza... :shock:

_________________
Peter Lad


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 5 maggio 2006, 12:35 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 17 febbraio 2005, 10:14
Messaggi: 7749
Località: rimini
più che altro la domanda è: posto che il motore funziona per annichilazione materia-antimateria, e che per il serbatoio di materia non c'è problema, come realizzare il serbatoio di antimateria?
Forse con un campo elettromagnetico?

_________________
"Sul lungo periodo... siamo tutti morti" (John M. Keynes)

Ing. Paolo Bianco


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 5 maggio 2006, 13:12 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 marzo 2006, 12:15
Messaggi: 277
Località: Roma
Ovviamente dalla fusione nucleare 'in su' si tratta di plasma, ovvero il famoso 4° stato della materia, un gas dove gli elettroni sono svincolati dai nuclei e cose del genere, e si 'viaggia' a temperature nell'ordine dei 100E+06 Kelvin... Per cui sei obbligato a scegliere un isolamento a campo elettromagnetico o giù di lì.

_________________
Peter Lad


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sabato 6 maggio 2006, 12:33 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sabato 4 febbraio 2006, 10:12
Messaggi: 106
Località: Sydney, NSW Australia
Visto che siete in vena di fantascienza vorrei segnalarvi una associazione di "fisici" non so come altro chiamarli... che avrebbero inventato i motori a propulsione non newtoniana "PNN" , ovvero motori concepiti basandosi sulla non istantaneità della reazione, facendo riferimento al famoso principio di newton, ad ogni azione il corpo reagisce con una reazione uguale in module ed opposta in verso. Questi signori avrebbero amplificato i tempi di risposta della reazione ottenendo così uno spostamento a lavoro nullo.

l'associazione si chiama ASPS, e c'è una certa cerchia di persone che definisce queste persone come "cialtroni", ma da quanto ho letto su alcuni siti governativi made in USA ci sta lavorando anche la NASA. In pratica questi signori hanno costruito e misurato gli effetti dei loro esperimenti con prototipi meccanici, a bassissima efficienza in merito alla spinta specifica, dunque rapporto tra spinta utile/enrgia spesa. Quindi è stato sviluppato un prototipo basato sullo stesso principio di ritardo della reazione applicato ai circuiti elettromagnetici sembrerebbe violare ciò che prevedono le famosissime equazioni di Maxuell per i campi Elettromagnetici, e quindi viene attribuita altra cialtroneria a questi ricercatori che comunque si difendono con delgli esperimenti con pendolo balistico e la collaborazione nella ricerca con la Marconi Dynamics...

Questi fisici dicono che sarebbe possibile costruire delle piastrelle ceramiche che contengono i circuiti che funzionano a PNN, e quindi foderare su più strati gli scafi di eventuali astronavi per ottere la spinta della direzione voluta.

Di esperimenti che sfuggono alla teoria accettata dalla comunità scientifica ce ne sono tanti anche effettuati da ricercatori di prestigio, come questa equipe che lavora per l'ESA, che hanno misurato il campo gravitomagnetico, ovvero il campo gravitazionale generato da masse in movimento, (rotazione in questo caso) campo analogo al campo magnetico generato dalle cariche in movimento.

http://www.dedalonews.it/it/mobile.php?p=1712&more=1

violando ciò che prevedeva Einstein. :)

E' ovvio pensare come la fisica classica come quella moderna non sia assolutamente qualcosa di assoluto e certo. Ciò che si dovrebbe fare e dare significato agli esperimenti fisici, ad una evidenza non si può chiudere gli occhi. Speriamo che questi fisici si danno na mossa e si inventano qualcosa per risolvere il problema energetico altrimenti finiremo male.

Vabhè ragazzi vado a spulciare altre paginette del forum a dopoz :)

_________________
Non hai veramente capito qualcosa fino a quando non sei in grado di spiegarlo a tua nonna (Albert Einstein)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lunedì 8 maggio 2006, 9:57 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 marzo 2006, 12:15
Messaggi: 277
Località: Roma
Nella puntata di ieri (ci ho fatto attenzione) si parlava di flusso di Antimateria, quindi è fugato ogni dubbio sulla fonte energetica... :roll:

Immagine

Interessanti le nuove teorie sul campo gravitazionale, potrebbe essere la 'chiave' per arrivare alla propulsione a Curvatura (non a caso la NASA le prende sul serio!)....

..Venendo alle COSE SERIE... Ma le tette di T'Pol (Jolene Blalock) che CURVATURA hanno?

Immagine Immagine

:lol: :shock:

_________________
Peter Lad


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lunedì 8 maggio 2006, 11:19 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 21 aprile 2006, 13:09
Messaggi: 172
Le tette di T'Pol hanno una curvatura "artificiale"!!! :lol:

Allora, una bellissima serie in cui sono abbastanza rispettate le leggi della fisica dello spazio è "Battlestar Galactica", la conoscete?
Quando i Viper manovrano nel vuoto usano i cosiddetti razzi di manovra, e questi razzi sono multidirezionali, per stabilizzare la direzione del velivolo.

Ciao ciao!

_________________
Shinzon

L'intuizione è un eccesso di velocità dell'intelligenza


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lunedì 8 maggio 2006, 12:18 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 marzo 2006, 12:15
Messaggi: 277
Località: Roma
Direi un po' obsoleti... :lol:

Oggi i satelliti per il 'posizionamento' utilizzano sistemi inerziali tipo ruote d'inerzia alimentate dai pannelli solari, in questo modo non consumano prezioso propellente, che serve a mantenere l'orbita nei vari anni e quindi a prolungare la vita operativa.

Ecco un link 'esplicativo':

http://www.vialattea.net/esperti/astro/wheels.htm

...Tornando alle 'cose serie'... Tu dici che la Blalock è rifatta? :shock:

_________________
Peter Lad


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 15 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010