IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è martedì 12 novembre 2019, 7:22

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: domenica 6 maggio 2018, 15:18 
Non connesso

Iscritto il: domenica 6 maggio 2018, 13:51
Messaggi: 1
Una cooperativa edilizia dopo la realizzazione degli immobili trasferisce i beni ai soci sciogliendosi successivamente. Ciascun socio ha avuto in assegnazione il suo lotto con all'interno il suo alloggio. Il progettista, tenendo conto che la Cooperativa era unico assegnatario (proprietà divisa) dell'area del Comune, ha osservato le distanze previste dalle N.T.A. del Piano di Zona che impongono la distanza di ml. 8,00 tra le costruzioni e la distanza di ml. 4,00 dai confini con i terzi e non avendo alcuna importanza quella che sarebbe risultata tra i confini dei lotti interni dalle costruzioni dopo l'assegnazione in proprietà dei beni ai soci.
Mi chiedo se, "Sic stantis rebus", gli ex soci, attuali proprietari che intendano effettuare ampliamenti degli alloggi, devono rispettare le distanze dai confini come osservate dal progettista in epoca in cui la Cooperativa era unica proprietaria o devono osservare le distanze degli ampliamenti da quelli che sono i nuovi attuali confini (interni) dei lotti assegnati in proprietà? Ringrazio per la risposta e saluto. Alexìì


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010