IngForum
http://www.ingegneri.info/forum/

Europa, ingegneri, periti... basta!!!
http://www.ingegneri.info/forum/viewtopic.php?f=7&t=10047
Pagina 1 di 7

Autore:  Redazione [ martedì 5 giugno 2007, 9:53 ]
Oggetto del messaggio:  Europa, ingegneri, periti... basta!!!

Autore: Francesco Cosentino


Ho letto la notizia diffusa da Tucci in merito alla denominazione che sta per essere data ai periti di Ingegnere Tecnico.
Francamente, già con la laurea breve è stato creato il primo punto di confusione, adesso ne aggiungono un altro e, continuando così ce ne saranno altri ancora.
In tutto ciò si nota come si tende a correre incontro all'Europa, ma non si notano ne si vedono azioni tese a tutelare o riconoscere la alta professionalità dei propri Ingegneri o Architetti.
Mi capita, per lavoro, di confrontarmi con colleghi tedeschi e già con loro, in prima istanza, c'è stato un attomo di confusione perchè per loro l'Ing. è un diplomato in Ingegneria, il laureato di livello simile al nostro (ex corso di 5 anni) è un Dr. e viene trattato come un Dr. con rispetto. Da noi quando ci si laurea si diventa Dr. in Ingegneria e con l'abilitazione si diventa Ing., pertanto, spesso, su richiesta degli stessi colleghi, mi son trovato a dover spiegare la differenza. Ora se proprio si vuole correre nell'Europa, forse sarebbe opportuno che anzichè pensare solo ad un livellamento versoil basso, qualcuno si occupasse anche di salvaguardare anche i professionisti più qualificati, altrimenti sarà solo una selva di denominazioni in cui sarà anche difficile districarsi.

Ing. Francesco Cosentino

Autore:  Ronin [ martedì 5 giugno 2007, 10:13 ]
Oggetto del messaggio: 

il problema è che molti chiamano adeguamento all'europa una cosa che è invece pura e semplice furbizia italica; in europa, infatti, i periti semplicemente non potrebbero esercitare, e basta; allora io dico se ci vogliamo adeguare all'europa adeguiamoci: i diplomati si chiameranno ingegneri tecnici, e agli ingegneri tecnici sarà interdetto l'esercizio della professione, ritirato il timbro, sciolti gli albi professionali, cancellati gli organi di rappresentanza come i collegi, fusa la cassa previdenziale con l'inps. voglio vedere se i diplomati sono ancora d'accordo di adeguarsi all'europa.

è la miopia tipica delle guerre tra poveri (o dei famosi capponi di renzo): i diplomati pensano di poter così ottenere a costo zero un titolo che, nonostante tutte le professioni di indifferenza, sanno valere di più del loro; non si rendono conto che invece semplicemente azzereranno il valore di quel titolo, che deriva solo e unicamente dalla specificità che implicitamente rappresenta, non dal suono che ha pronunciandolo: se quella specificità viene meno, cessa anche il suo valore.
e ovviamente, c'è chi spalleggia tutto questo, perchè pensa (e temo che non abbia tutti i torti) che così potrà permettersi ingegneri a prezzi da diplomato.

è una fascinazione tutta italica, questa di essere pronti a tutto pur di ottenere un titolo che non si è meritato, e che ha già dato il risultato di svalutare del tutto molti titoli (come quello di dottore, che appunto non si nega a nessuno), rendendoli parole senza significato.
quando passerà questa legge cerebrolesa, consiglio ai futuri ingegneri tecnici di mettere sul loro biglietto da visita anche il "gran fil putt lup mann" di fantozziana memoria...

Autore:  NHLPP [ martedì 5 giugno 2007, 10:39 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Europa, ingegneri, periti... basta!!!

Ma quando mai. La maggior parte dei professionsiti tedeschi ha un titolo rilasciato dalle Fachhochschule (3 anni=laurea triennale) e non hanno limitazioni progettuali.

Informarsi prima?

PS: il titolo di dottore nel resto del globo lo hanno quelli con PHD.

Redazione ha scritto:
Autore: Francesco Cosentino


Ho letto la notizia diffusa da Tucci in merito alla denominazione che sta per essere data ai periti di Ingegnere Tecnico.
Francamente, già con la laurea breve è stato creato il primo punto di confusione, adesso ne aggiungono un altro e, continuando così ce ne saranno altri ancora.
In tutto ciò si nota come si tende a correre incontro all'Europa, ma non si notano ne si vedono azioni tese a tutelare o riconoscere la alta professionalità dei propri Ingegneri o Architetti.
Mi capita, per lavoro, di confrontarmi con colleghi tedeschi e già con loro, in prima istanza, c'è stato un attomo di confusione perchè per loro l'Ing. è un diplomato in Ingegneria, il laureato di livello simile al nostro (ex corso di 5 anni) è un Dr. e viene trattato come un Dr. con rispetto. Da noi quando ci si laurea si diventa Dr. in Ingegneria e con l'abilitazione si diventa Ing., pertanto, spesso, su richiesta degli stessi colleghi, mi son trovato a dover spiegare la differenza. Ora se proprio si vuole correre nell'Europa, forse sarebbe opportuno che anzichè pensare solo ad un livellamento versoil basso, qualcuno si occupasse anche di salvaguardare anche i professionisti più qualificati, altrimenti sarà solo una selva di denominazioni in cui sarà anche difficile districarsi.

Ing. Francesco Cosentino

Autore:  NHLPP [ martedì 5 giugno 2007, 12:36 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Europa, ingegneri, periti... basta!!!

Minicorsi saranno quelli che hai seguito tu.

afazio ha scritto:
Redazione ha scritto:
Autore: Francesco Cosentino


Ho letto la notizia diffusa da Tucci in merito alla denominazione che sta per essere data ai periti di Ingegnere Tecnico.
Francamente, già con la laurea breve è stato creato il primo punto di confusione, adesso ne aggiungono un altro e, continuando così ce ne saranno altri ancora.
In tutto ciò si nota come si tende a correre incontro all'Europa, ma non si notano ne si vedono azioni tese a tutelare o riconoscere la alta professionalità dei propri Ingegneri o Architetti.
Mi capita, per lavoro, di confrontarmi con colleghi tedeschi e già con loro, in prima istanza, c'è stato un attomo di confusione perchè per loro l'Ing. è un diplomato in Ingegneria, il laureato di livello simile al nostro (ex corso di 5 anni) è un Dr. e viene trattato come un Dr. con rispetto. Da noi quando ci si laurea si diventa Dr. in Ingegneria e con l'abilitazione si diventa Ing., pertanto, spesso, su richiesta degli stessi colleghi, mi son trovato a dover spiegare la differenza. Ora se proprio si vuole correre nell'Europa, forse sarebbe opportuno che anzichè pensare solo ad un livellamento versoil basso, qualcuno si occupasse anche di salvaguardare anche i professionisti più qualificati, altrimenti sarà solo una selva di denominazioni in cui sarà anche difficile districarsi.

Ing. Francesco Cosentino


Questa assurda rivoluzione dei titoli e delle competenze e' nata proprio da questo equivoco europeo. Mi spiego meglio.

In germania ed anche in altri stati, l'ingegnere italiano, pur avendo una preparazione largamente superiore, era confuso e considerato equivalente ai loro diplomati (che li' vengono chiamati ingegneri).
Il principio di reciprocità voleva che se a un nostro ingegnere venivano assegnate le competenze in uno stato, allora anche l'Italia doveva consentire che ai loro ingegneri venissero assegnate le competenze sul nostro territorio nazionale. In sisntesi: un ingegnere italiano puo' lavorare in germania solo se un ingegnere tedesco può farlo in italia.
Pero' in Italia esiste l'albo e l'iscrizione come condizione (quasi) necessaria per poter esercitare la professione. pertanto si sarebbero dovuto aprire gli albi degli ingegneri a degli asini stranieri.
D'altra parte, pero', i nostri diplomi erano (e sono) ormai scaduti e i nostri diplomati sono ben poca cosa e parecchio lontani dai diplomati tedeschi
Ovviamente l'apertura degli albi a dei diplomati stranieri non era cosa possibile e cosi per avvicinarci all'europa nel senso sopra detto, si sono creati dei minicorsi come propaggine dei diplomi (i corsi di laurea triennali), si e' smembrato l'albo in serie e sezioni in modo da poter iscrivere la massa di poco-piu'-che-diplomati-italiani insieme ai diplomati stranieri.


bye.

Autore:  NHLPP [ martedì 5 giugno 2007, 12:47 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Europa, ingegneri, periti... basta!!!

Non so di cosa parli, visto che non hai frequentato i nuovi corsi.

Ed in ogni caso conosci qualcosa della realtà Sci ciliana.


afazio ha scritto:
NHLPP ha scritto:
Minicorsi saranno quelli che hai seguito tu.


In effetti ne ho seguiti alcuni per l'uso di skateboard su pista. Qualcosa di simile ai corsi tenuti dai maestri di sci muniti.
Erano corsi afferenti alla laurea in "ingegneria dello skateboard".

Autore:  Ospite [ martedì 5 giugno 2007, 16:11 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Europa, ingegneri, periti... basta!!!

NHLPP ha scritto:
Non so di cosa parli, visto che non hai frequentato i nuovi corsi.

Ed in ogni caso conosci qualcosa della realtà Sci ciliana


afazio ha scritto:
NHLPP ha scritto:
Minicorsi saranno quelli che hai seguito tu.


In effetti ne ho seguiti alcuni per l'uso di skateboard su pista. Qualcosa di simile ai corsi tenuti dai maestri di sci muniti.
Erano corsi afferenti alla laurea in "ingegneria dello skateboard".


:wall:

Autore:  echim [ martedì 5 giugno 2007, 16:43 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Europa, ingegneri, periti... basta!!!

Vedi, per l'ennesima volta l'altoatesino dimostra la sua ignoranza, almeno nei confronti della lingua italiana:
"Sci munito" ha senso sia come due parole che come un'unica;
"Sci ciliana" non ha alcun senso.

PSK82 ha scritto:
NHLPP ha scritto:
Non so di cosa parli, visto che non hai frequentato i nuovi corsi.

Ed in ogni caso conosci qualcosa della realtà Sci ciliana


afazio ha scritto:
NHLPP ha scritto:
Minicorsi saranno quelli che hai seguito tu.


In effetti ne ho seguiti alcuni per l'uso di skateboard su pista. Qualcosa di simile ai corsi tenuti dai maestri di sci muniti.
Erano corsi afferenti alla laurea in "ingegneria dello skateboard".


:wall:

Autore:  NHLPP [ martedì 5 giugno 2007, 16:48 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Europa, ingegneri, periti... basta!!!

In generale ignorante lo dai sempre a tuoi parenti prossimi.

Sul tuo grado di comprensione dell'ironia e affini, dimostri invece stupidità non indifferente.

PS: ho come l'impressione che ci sia il solito razzismo. almeno grande quanto il mio per certi meridionalisti.

echim ha scritto:
Vedi, per l'ennesima volta l'altoatesino dimostra la sua ignoranza, almeno nei confronti della lingua italiana:
"Sci munito" ha senso sia come due parole che come un'unica;
"Sci ciliana" non ha alcun senso.

PSK82 ha scritto:
NHLPP ha scritto:
Non so di cosa parli, visto che non hai frequentato i nuovi corsi.

Ed in ogni caso conosci qualcosa della realtà Sci ciliana


afazio ha scritto:
NHLPP ha scritto:
Minicorsi saranno quelli che hai seguito tu.


In effetti ne ho seguiti alcuni per l'uso di skateboard su pista. Qualcosa di simile ai corsi tenuti dai maestri di sci muniti.
Erano corsi afferenti alla laurea in "ingegneria dello skateboard".


:wall:

Autore:  echim [ martedì 5 giugno 2007, 16:56 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Europa, ingegneri, periti... basta!!!

NHLPP ha scritto:
In generale ignorante lo dai sempre a tuoi parenti prossimi.

No, lo dico per chi dimostra di esserlo (parenti e non)
NHLPP ha scritto:
Sul tuo grado di comprensione dell'ironia e affini, dimostri invece stupidità non indifferente.

Ironia ed affini? a me la tua risposta sembra banalità senza senso (sarà l'Humor altoatesino?)
NHLPP ha scritto:
ho come l'impressione che ci sia il solito razzismo. almeno grande quanto il mio per certi meridionalisti.

Razzismo si riferisce almeno ad un gruppo di persone: io invece penso male solo di te che con i tuoi interventi mi hai sempre piu' convinto che faccio bene. Nulla a riguardo dei tuoi vicini

Autore:  NHLPP [ martedì 5 giugno 2007, 17:07 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Europa, ingegneri, periti... basta!!!

Poichè ridi alle banalità senza senso di afazio penso che sia anche tu Sci cialiano o giù di la'.

echim ha scritto:
NHLPP ha scritto:
In generale ignorante lo dai sempre a tuoi parenti prossimi.

No, lo dico per chi dimostra di esserlo (parenti e non)
NHLPP ha scritto:
Sul tuo grado di comprensione dell'ironia e affini, dimostri invece stupidità non indifferente.

Ironia ed affini? a me la tua risposta sembra banalità senza senso (sarà l'Humor altoatesino?)
NHLPP ha scritto:
ho come l'impressione che ci sia il solito razzismo. almeno grande quanto il mio per certi meridionalisti.

Razzismo si riferisce almeno ad un gruppo di persone: io invece penso male solo di te che con i tuoi interventi mi hai sempre piu' convinto che faccio bene. Nulla a riguardo dei tuoi vicini

Pagina 1 di 7 Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
https://www.phpbb.com/