IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è giovedì 14 novembre 2019, 8:01

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 45 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 13 giugno 2007, 15:13 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 3 novembre 2004, 17:48
Messaggi: 1613
zitto e leggi qua: http://forum.ingegneri.info/viewtopic.php?t=10158

echim ha scritto:
NHLPP ha scritto:
per i leghisti ok, per il colelga ti conviene oofendere poco, visto che pago anche per la tua pensione.
Per me puoi farne anche a meno, legaiolo


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 13 giugno 2007, 15:26 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 5 gennaio 2006, 12:04
Messaggi: 735
NHLPP ha scritto:

della serie:
i periti cercano di diventare ingegneri
i triennini cercano di diventare ingegneri
i VO ridiventano ingegneri VVO


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 13 giugno 2007, 15:42 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 3 novembre 2004, 17:48
Messaggi: 1613
della serie, voglio il gelato alla buvette

echim ha scritto:
NHLPP ha scritto:

della serie:
i periti cercano di diventare ingegneri
i triennini cercano di diventare ingegneri
i VO ridiventano ingegneri VVO


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mercoledì 13 giugno 2007, 16:57 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 1 settembre 2006, 16:54
Messaggi: 217
NHLPP ha scritto:
Daniele81 ha scritto:

1) Non credo che la sez. B vada potenziata, perché parte già da un errore legislativo di base (e cioé averla istituita), vogliamo continuare a far caxxate?

Preferisci l'accorpamento della sezion B ai periti?
Avrai 200.000 ingegnri tecnici che ti fanno concorrenza: va meglio?


2) Sezione A per grandi opere e ricerca? Ohé, siamo in Italia, volete dire che la Sez. A DEVE morire di fame?

Oooh, finalmente una considerazione intelligente ed onesta

Saluti


1) Dico che i periti devono fare i periti (e basta), che sez. B facciano quello per cui sono competenti (e se sono competenti), che gli ing sez.A facciano quello per cui sono competenti (e se sono competenti).

Che chi ha proposto la qualifica di "ingegnere tecnico" se ne vada a f*****o.

2) Non è una considerazione, è una constatazione, la ricerca è sia mal pagata che mal direzionata (non sempre, ci sono i dovuti distinguo), fatto sta che non credo che tutti i Sez.A possano fare ricerca o grandi opere (sia per scarsità di risorse destinate alla ricerca, sia per scarsità di grandi opere in via di costruzione o di progettazione).


Saluti

_________________
you cannot destroy me


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 13 giugno 2007, 17:00 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 1 settembre 2006, 16:54
Messaggi: 217
NHLPP ha scritto:
Parliamo di Europa, non di Sicilia, caro collega.

Periti fanno LP (dipende dallo stato)
Sez B fanno quasi tutto
Sez A fanno quasi tutto

I PHD fanno le cose sperimentali.

echim ha scritto:
Equipariamoci all'europa:
Periti non fanno LP
Sez B fanno i periti
Sez A fanno tutto
In fin dei conti si tornerebbe a circa 20 anni fa quando i periti avevano una preparazione molto piu' accurata di quella odierna (forse superiore agli attuali triennini)



Senza inoltrarsi troppo nella polemica.... ma mi sembra funzionasse meglio 20 anni fa...

Saluti

_________________
you cannot destroy me


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 13 giugno 2007, 17:25 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 5 gennaio 2006, 12:04
Messaggi: 735
Daniele81 ha scritto:
Senza inoltrarsi troppo nella polemica.... ma mi sembra funzionasse meglio 20 anni fa...

Saluti

Infatti 20 anni fa, chi era perito era uscito da una scuola tecnica che, benchè già sulla via del tramonto per varie riforme, comunque bocciava almeno i lavativi
Gli ingegneri venivano da anni di studio (magari molto teorico e poco pratico) che pero' gli permetteva di adeguarsi immediatamente a fare cio' che il mercato richiedeva (oggi una casa, domani un aereo e poi una centrale nucleare): uscivano solo i migliori, o i figli di papa'.

Adesso, con il fatto che dobbiamo equipararci all'europa, tutti dobbiamo essere laureati (se un prof. universitario non promuove almeno l'80% degli iscritti, quell'università diventa poco attrattiva e quindi pochi iscritti, niente finanziamenti, chiude). Non parliamo degli istituti tecnici, delle scuole superiori, eccetera.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 13 giugno 2007, 19:56 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 7 marzo 2007, 16:19
Messaggi: 155
La riforma delle nuove lauree nel settore civile ambientale, va proprio nella direzione da me indicata.
Potenziamento delle capacità dei laureati in Ingegneria (corso triennale) e innalzamento delle conoscenze teorico scientifiche in senso multidisciplinare per le lauree magistrali.
Sembra proprio che i laureati in ingegneria (corso triennale) saranno specializzati in un settore e avranno competenze per risolvere i problemi, utilizzando metodi, tecniche e strumenti aggiornati; essere capaci di condurre esperimenti e di analizzarne e interpretarne i dati; conoscere adeguatamente gli aspetti metodologico-operativi delle scienze dell'ingegneria, sia in generale, sia in modo approfondito. Potranno svolgere attività professionali in diversi ambiti quali la progettazione, la produzione, la gestione ed organizzazione, sia nella libera professione che nelle imprese manifatturiere o di servizi e nelle amministrazioni pubbliche.

Sembrano iniziare a sparire le parole semplice e standardizzato.

Mentre per la lauree magistrali si parla di progettazione di opere altamente complesse, di problemi innovativi e sperimentali.

Queste parole sono quelle contenute nei nuovi Decreti Ministeriali a firma del Ministero dell'Università e della Ricerca.

Afazio questi sono i fatti, non le caxxate che racconti tu.

_________________
Marco S.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mercoledì 13 giugno 2007, 20:11 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 3 novembre 2004, 17:48
Messaggi: 1613
Esatto. Adesso lo vado a dire all'elettrico che firma acquedotti.

Daniele81 ha scritto:
NHLPP ha scritto:
Daniele81 ha scritto:

1) Non credo che la sez. B vada potenziata, perché parte già da un errore legislativo di base (e cioé averla istituita), vogliamo continuare a far caxxate?

Preferisci l'accorpamento della sezion B ai periti?
Avrai 200.000 ingegnri tecnici che ti fanno concorrenza: va meglio?


2) Sezione A per grandi opere e ricerca? Ohé, siamo in Italia, volete dire che la Sez. A DEVE morire di fame?

Oooh, finalmente una considerazione intelligente ed onesta

Saluti


1) Dico che i periti devono fare i periti (e basta), che sez. B facciano quello per cui sono competenti (e se sono competenti), che gli ing sez.A facciano quello per cui sono competenti (e se sono competenti).

Che chi ha proposto la qualifica di "ingegnere tecnico" se ne vada a f*****o.

2) Non è una considerazione, è una constatazione, la ricerca è sia mal pagata che mal direzionata (non sempre, ci sono i dovuti distinguo), fatto sta che non credo che tutti i Sez.A possano fare ricerca o grandi opere (sia per scarsità di risorse destinate alla ricerca, sia per scarsità di grandi opere in via di costruzione o di progettazione).


Saluti


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mercoledì 13 giugno 2007, 20:17 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 25 maggio 2006, 17:47
Messaggi: 522
NHLPP ha scritto:
Esatto. Adesso lo vado a dire all'elettrico che firma acquedotti.

Chissà che non finisci nell'acqua mentre sta siglando con elettrica firma...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 13 giugno 2007, 23:17 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 1 settembre 2006, 16:54
Messaggi: 217
kwmarco ha scritto:
La riforma delle nuove lauree nel settore civile ambientale, va proprio nella direzione da me indicata.
Potenziamento delle capacità dei laureati in Ingegneria (corso triennale) e innalzamento delle conoscenze teorico scientifiche in senso multidisciplinare per le lauree magistrali.
Sembra proprio che i laureati in ingegneria (corso triennale) saranno specializzati in un settore e avranno competenze per risolvere i problemi, utilizzando metodi, tecniche e strumenti aggiornati; essere capaci di condurre esperimenti e di analizzarne e interpretarne i dati; conoscere adeguatamente gli aspetti metodologico-operativi delle scienze dell'ingegneria, sia in generale, sia in modo approfondito. Potranno svolgere attività professionali in diversi ambiti quali la progettazione, la produzione, la gestione ed organizzazione, sia nella libera professione che nelle imprese manifatturiere o di servizi e nelle amministrazioni pubbliche.

Sembrano iniziare a sparire le parole semplice e standardizzato.

Mentre per la lauree magistrali si parla di progettazione di opere altamente complesse, di problemi innovativi e sperimentali.

Queste parole sono quelle contenute nei nuovi Decreti Ministeriali a firma del Ministero dell'Università e della Ricerca.

Afazio questi sono i fatti, non le caxxate che racconti tu.


Il fatto che una legge vada in una certa direzione non significa che sia giusta, e forse non lo era neanche riformare completamente un settore che andava già bene.
E' chiaro che se una legge viene approvata ci adegueremo, come per tutte le altre, mentre condividerla è un altro paio di maniche, qui chiudo.

Saluti

_________________
you cannot destroy me


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 45 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010