IngForum
http://www.ingegneri.info/forum/

STATE SBAGLIANDO BERSAGLIO
http://www.ingegneri.info/forum/viewtopic.php?f=7&t=12170
Pagina 1 di 1

Autore:  Redazione [ mercoledì 21 novembre 2007, 10:30 ]
Oggetto del messaggio:  STATE SBAGLIANDO BERSAGLIO

Autore: NemboKid


Cari ingegneri sbagliate a prendervela proprio con noi periti industriali.
Con noi che siamo stati scolasticamente formati da voi. (Agli istituti tecnici industriali tutti gli insegnanti delle materie tecniche sono ingegneri).
Con noi che da sempre ci avete considerato degli incompetenti ed ogni occasione è stata valida per gridarlo ai quattro venti
Con noi che spesso produciamo per voi degli elaborati tecnici di cui nessuno saprà mai la reale provenienza.
Con noi che spesso collaboriamo con voi ma siamo costretti all’anonimato in quanto veniamo oscurati dal vostro titolo di studio.
Con noi che abbiamo da sempre saputo quali sono le vostre competenze professionali.
Con noi a cui spesso avete cercato di negarci anche le competenze professionali che ci sono state attribuite dalla legge.
Con noi che spesso siamo stati esclusi dalle gare pubbliche di progettazione soltanto perché qualcuno infischiandosene della legge aveva deciso che non eravamo competenti.
Con noi che spesso ci avete umiliato soltanto perché non avevamo una formazione universitaria e ci avete da sempre relegato a ruoli secondari e nascosti...........come se l’esperienza professionale non contasse niente.
Con noi che con un colpo di spugna siamo stati cancellati dalla società e non solo professionalmente ma anche come titolo di studio ed a breve non esisteremo più.
Con noi che siamo forse gli unici in Europa a sapere il valore del vostro titolo di studio e della vostra competenza professionale.
Con noi che ......basta mi fermo qui...... ma credetemi dal 1982 (anno in cui mi sono diplomato) ad oggi potrei continuare in questo elenco per ore.

State sbagliando bersaglio!

Non abbiate paura non saremo certo noi a mettere in discussione od a abusare del vostro titolo di ingegnere.

Noi sabbiamo bene quale sia la differenza in Italia tra un ingegnere ed un perito industriale perché fin dal 1929 (anno in cui è stato istituita la libera professione di perito industriale) vi siete prodigati a ricordarcelo tutti i giorni!!!!!

Preoccupatevi, invece, di spiegarlo ad altri, a quelli che tra poco verranno da ogni parte di Europa e che nel loro paese si chiamano già ingegneri e magari hanno una preparazione inferiore ai noi ex periti industriali!!!!!

Cercate di spiegargli che nel loro paese hanno da sempre delle competenze professionali che in Italia non gli possono essere riconosciute in quanto spettano solo a voi.

Cercate di spiegargli che il titolo di ingegnere in Italia è dovuto soltanto a quelli che hanno compiuto un percorso di studio uguale al vostro.

Cercate di spiegargli che qualsiasi altra figura professionale che operi nell’ingegneria a qualsiasi livello non può assolutamente definirsi un “ingegnere tecnico” o un “tecnico di ingegneria” ma soltanto “............” (ditelo voi come deve definirsi).

Con noi ci siete riusciti molto bene........ fate altrettanto anche con loro!

Distinti Saluti.

Autore:  serenissimo [ mercoledì 21 novembre 2007, 10:32 ]
Oggetto del messaggio:  Re: STATE SBAGLIANDO BERSAGLIO

Il mondo dal 1929 non è cambiato.

Redazione ha scritto:
Autore: NemboKid


Cari ingegneri sbagliate a prendervela proprio con noi periti industriali.
Con noi che siamo stati scolasticamente formati da voi. (Agli istituti tecnici industriali tutti gli insegnanti delle materie tecniche sono ingegneri).
Con noi che da sempre ci avete considerato degli incompetenti ed ogni occasione è stata valida per gridarlo ai quattro venti
Con noi che spesso produciamo per voi degli elaborati tecnici di cui nessuno saprà mai la reale provenienza.
Con noi che spesso collaboriamo con voi ma siamo costretti all’anonimato in quanto veniamo oscurati dal vostro titolo di studio.
Con noi che abbiamo da sempre saputo quali sono le vostre competenze professionali.
Con noi a cui spesso avete cercato di negarci anche le competenze professionali che ci sono state attribuite dalla legge.
Con noi che spesso siamo stati esclusi dalle gare pubbliche di progettazione soltanto perché qualcuno infischiandosene della legge aveva deciso che non eravamo competenti.
Con noi che spesso ci avete umiliato soltanto perché non avevamo una formazione universitaria e ci avete da sempre relegato a ruoli secondari e nascosti...........come se l’esperienza professionale non contasse niente.
Con noi che con un colpo di spugna siamo stati cancellati dalla società e non solo professionalmente ma anche come titolo di studio ed a breve non esisteremo più.
Con noi che siamo forse gli unici in Europa a sapere il valore del vostro titolo di studio e della vostra competenza professionale.
Con noi che ......basta mi fermo qui...... ma credetemi dal 1982 (anno in cui mi sono diplomato) ad oggi potrei continuare in questo elenco per ore.

State sbagliando bersaglio!

Non abbiate paura non saremo certo noi a mettere in discussione od a abusare del vostro titolo di ingegnere.

Noi sabbiamo bene quale sia la differenza in Italia tra un ingegnere ed un perito industriale perché fin dal 1929 (anno in cui è stato istituita la libera professione di perito industriale) vi siete prodigati a ricordarcelo tutti i giorni!!!!!

Preoccupatevi, invece, di spiegarlo ad altri, a quelli che tra poco verranno da ogni parte di Europa e che nel loro paese si chiamano già ingegneri e magari hanno una preparazione inferiore ai noi ex periti industriali!!!!!

Cercate di spiegargli che nel loro paese hanno da sempre delle competenze professionali che in Italia non gli possono essere riconosciute in quanto spettano solo a voi.

Cercate di spiegargli che il titolo di ingegnere in Italia è dovuto soltanto a quelli che hanno compiuto un percorso di studio uguale al vostro.

Cercate di spiegargli che qualsiasi altra figura professionale che operi nell’ingegneria a qualsiasi livello non può assolutamente definirsi un “ingegnere tecnico” o un “tecnico di ingegneria” ma soltanto “............” (ditelo voi come deve definirsi).

Con noi ci siete riusciti molto bene........ fate altrettanto anche con loro!

Distinti Saluti.

Autore:  soloparatusojos [ mercoledì 21 novembre 2007, 12:11 ]
Oggetto del messaggio:  Re: STATE SBAGLIANDO BERSAGLIO

Redazione ha scritto:
Autore: NemboKid


Cari ingegneri sbagliate a prendervela proprio con noi periti industriali.
Con noi che siamo stati scolasticamente formati da voi. (Agli istituti tecnici industriali tutti gli insegnanti delle materie tecniche sono ingegneri).
Con noi che da sempre ci avete considerato degli incompetenti ed ogni occasione è stata valida per gridarlo ai quattro venti
Con noi che spesso produciamo per voi degli elaborati tecnici di cui nessuno saprà mai la reale provenienza.
Con noi che spesso collaboriamo con voi ma siamo costretti all’anonimato in quanto veniamo oscurati dal vostro titolo di studio.
Con noi che abbiamo da sempre saputo quali sono le vostre competenze professionali.
Con noi a cui spesso avete cercato di negarci anche le competenze professionali che ci sono state attribuite dalla legge.
Con noi che spesso siamo stati esclusi dalle gare pubbliche di progettazione soltanto perché qualcuno infischiandosene della legge aveva deciso che non eravamo competenti.
Con noi che spesso ci avete umiliato soltanto perché non avevamo una formazione universitaria e ci avete da sempre relegato a ruoli secondari e nascosti...........come se l’esperienza professionale non contasse niente.
Con noi che con un colpo di spugna siamo stati cancellati dalla società e non solo professionalmente ma anche come titolo di studio ed a breve non esisteremo più.
Con noi che siamo forse gli unici in Europa a sapere il valore del vostro titolo di studio e della vostra competenza professionale.
Con noi che ......basta mi fermo qui...... ma credetemi dal 1982 (anno in cui mi sono diplomato) ad oggi potrei continuare in questo elenco per ore.

State sbagliando bersaglio!

Non abbiate paura non saremo certo noi a mettere in discussione od a abusare del vostro titolo di ingegnere.

Noi sabbiamo bene quale sia la differenza in Italia tra un ingegnere ed un perito industriale perché fin dal 1929 (anno in cui è stato istituita la libera professione di perito industriale) vi siete prodigati a ricordarcelo tutti i giorni!!!!!

Preoccupatevi, invece, di spiegarlo ad altri, a quelli che tra poco verranno da ogni parte di Europa e che nel loro paese si chiamano già ingegneri e magari hanno una preparazione inferiore ai noi ex periti industriali!!!!!

Cercate di spiegargli che nel loro paese hanno da sempre delle competenze professionali che in Italia non gli possono essere riconosciute in quanto spettano solo a voi.

Cercate di spiegargli che il titolo di ingegnere in Italia è dovuto soltanto a quelli che hanno compiuto un percorso di studio uguale al vostro.

Cercate di spiegargli che qualsiasi altra figura professionale che operi nell’ingegneria a qualsiasi livello non può assolutamente definirsi un “ingegnere tecnico” o un “tecnico di ingegneria” ma soltanto “............” (ditelo voi come deve definirsi).

Con noi ci siete riusciti molto bene........ fate altrettanto anche con loro!

Distinti Saluti.


davvero commovente, quasi quasi mi viene voglia di piangere...

Autore:  ingbs [ giovedì 22 novembre 2007, 15:05 ]
Oggetto del messaggio:  Re: STATE SBAGLIANDO BERSAGLIO

Redazione ha scritto:
Autore: NemboKid

Cari ingegneri sbagliate a prendervela proprio con noi periti industriali.

...con Voi!?, perché le leggi le fate Voi!? (o noi?) :?:

Cita:

Con noi che siamo stati scolasticamente formati da voi.


...APPUNTO: noi restiamo ingegneri e Voi NO!':D'
Cita:

Non abbiate paura non saremo certo noi a mettere in discussione od a abusare del vostro titolo di ingegnere.

...cioè?: rinunciate al titolo? (con le relative competenze...), finalmente!':o'

Cita:
...perché fin dal 1929 (anno in cui è stato istituita la libera professione di perito industriale) vi siete prodigati a ricordarcelo tutti i giorni!!!!!...

Meglio così!!
D'altra parte questa frase dimostra che il problema non è: "i tempi sono cambiati e le richieste del mercato tecnico pure". Il sassolino nella scarpa c'è da tempi non sospetti e non c'entra niente con l'evoluzione.':wink:'

Cita:
Preoccupatevi...
Cercate di spiegargli...
Cercate di spiegargli...
Cercate di spiegargli...
':?'
...MA E' PROPRIO quello che cerchiamo di fare!!!

Autore:  echim [ venerdì 23 novembre 2007, 15:07 ]
Oggetto del messaggio: 

certo che siamo buffi: vogliamo equipararci all'europa e poi se c'è qualche cosa che non va cambiamo le regole. E' come per i livelli di inquinamento: acqua inquinata da xxx? no problem: alziamo il livello di xxx ammissibile.

Autore:  sigma [ martedì 27 novembre 2007, 11:56 ]
Oggetto del messaggio:  ing

Sapete cosa...
si salvi chi può!!!!

Pagina 1 di 1 Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
https://www.phpbb.com/