IngForum
http://www.ingegneri.info/forum/

Sondaggio su incidenti sul lavoro
http://www.ingegneri.info/forum/viewtopic.php?f=7&t=14038
Pagina 1 di 1

Autore:  Redazione [ giovedì 28 febbraio 2008, 13:17 ]
Oggetto del messaggio:  Sondaggio su incidenti sul lavoro

Sondaggio su incidenti sul lavoro

Salve,
sono un ingegnere che per tutta la vita lavorativa è stato vicino ad attività, per un motivo o per l'altro, caratterizzate da "rischio", e quindi ho avuto un lungo training "sul campo" sulla Sicurezza.
Ho acquisito alcuni "diplomi" (anche un "URKUNDE" in seguito ad un corso di pura estrazione germanica!) a riguardo, che non mi fanno certamente un esperto qualificato, ma attestano un certo numero di ore passate a ragionare sull'argomento, in compagnia di altre persone e anche veri Esperti (cito p.es. un training della Du Pont).
Vedo indicato nel sondaggio che i 2 pti maggiormente votati sono il training del personale e gli omessi controlli.
Vorrei tirare l'attenzione in un'altra direzione:
per diminuire gli incidenti bisogna incidere sui comportamenti.
L'argomento è vastissimo, ma non impossibile. Vi sottopongo due frasi-idee che dovrebbero indirizzare il modo di agire:

1. chi è stato trainizzato alla sicurezza porta con sè, in ogni sua azione, i principi appresi.
Domanda retorica: Quanti a casa o alla guida della propria auto... agiscono in sicurezza? personalmente, in auto, assisto ogni giorno a molti/troppi comportamenti da "Rambo"...
2. lo svolgimento di un lavoro "ben fatto" (ci tengo a sottolineare che ben fatto vuol dire: fatto una volta sola, senza incidenti e che il risultato è quello voluto!) prevede una fase a monte di programmazione (anche di soli pochi attimi) che individua le fasi e i rischi e pone l'esecutore nella condizione di predisporre sia gli strumenti per il lavoro sia le misure atte a mitigare/eliminare il rischio. La fase di programmazione richiede - Padre Dante direbbe-: Canoscenza.

Riassumo dicendo che l'ignoranza deve essere messa in evidenza, tranquillamente, non per biasimare, ma per delineare i confini "al di là dei quali chi non sa, non deve andare" e che se abbiamo appreso una norma di sicurezza essa va applicata (o meglio: va vissuta) in ogni momento della vita.
Batterei quindi sull'aspetto dell'informazione e dell'approfondimento a livello di educazione civica (scolastica!) la formazione dei comportamenti volti alla sicurezza.
Quale esempio mi ricollego all'incidente di Marghera di poche settimane fa (2 morti nella stiva di una nave): le vittime sapevano che entravano in uno "spazio confinato"? Se avessero avuto la conoscenza di tale fatto, avrebbero conosciuto i rischi e richiesto le misure di mitigazione... purtroppo i fatti hanno mostrato che si sono comportati "senza sapere"...

Autore:  Ronin [ giovedì 28 febbraio 2008, 20:23 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Sondaggio su incidenti sul lavoro

a proposito di ignoranza, comincerei a imparare l'italiano, senza offesa.
usare "trainizzato" al posto di edotto o formato, termini facilmente comprensibili e perfettamente adatti allo scopo è pateticamente provinciale.
se questo è il modo di ragionare ed esprimersi, preferisco rambo.

PS: Redazione, lo vogliamo sistemare questo forum? possibile che a distanza di mesi ancora non si riesca a fare il login automatico, e la funzione cerca ancora non ricerchi l'intero database. SVEGLIA!

Pagina 1 di 1 Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
https://www.phpbb.com/