IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è martedì 25 febbraio 2020, 5:57

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 5 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: dal giornale dell'ingegnere
MessaggioInviato: venerdì 21 maggio 2010, 17:58 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 9 gennaio 2009, 13:34
Messaggi: 313
a pag.14 una lettera firmata,"Avevamo il regolo nel taschino della nostra giacca" :
"....i nostri compiti erano chiaramente definiti.Progettavamo di tutto....Impianti compresi.La differenza all'oggi è che lo facevamo da soli...Oggi non è più così....I problemi e le competenza sono cresciuti a dismisura.C'è il project manager,il chief engineer,il quality control engineer;eccetera.Tutte figure necessarie per l'applicazione delle normative.
Già,le normative.Ai nostri tempi non esistevano o quasi.Adesso sono delle enciclopedie.Ci sono due chiavi di lettura delle medesime.La prima,un richiamo alla propria cultura e alle esperienze;la seconda di applicarle direttamente senza ragionare perchè basta schiacciare qualche bottone sulle nuove macchinette per avere tutto fatto,disegni compresi.
"
Beati loro...e che tempi saranno stati...

A pag. 11 invece scrive il rettore del politecnico di torino...
"Che emozione vedere un laureato del nostro Politecnico,per di più così giovane,alla guida della Fiat"
e con quel cognome che doveva fare,caro rettore,calcolare matrici di rigidezza,x caso??? va va...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: dal giornale dell'ingegnere
MessaggioInviato: venerdì 21 maggio 2010, 23:03 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 25 gennaio 2010, 22:32
Messaggi: 467
Località: Trentino
già, altri tempi però.
vero è, che la diga del Vajont è ancora in piedi (si potrebbe fare una disgressione sui geologi, ma sarebbe ot), e lì sicuramente il "Regolo" la faceva da padrone, e chissà quali coeff. di sicurezza usavano.... :metal: :oold: :oold: però dopotutto, il regolo fa la sua bella figura sulla scrivania....vedere le facce della gente incuriosita da siffatto oggetto, è impagabile! si potrebbe definirlo un "feticcio" :shock:

se poi il rettore del politecnico si emoziona per una cosa che "sembra" dovuta, beh...chissà, magari il suo portafigli si è emozionato considerando i vari emolumenti ....ah che buon viatico! inoltre, le parole "così giovane" mi fan supporre che il "ragazzino" abbia avuto molti santi nel paradiso degli esami...?!?!? a pensar male......
peccato però, una bella occasione sprecata per far silenzio. vorrei solo sapere che tipo di valore aggiunto (a parte quello monetario) abbia dato allo "Studio" che dirige. :?

ultima considerazione: purtroppo la società cambia, ma rimpiangere i tempi passati non porta a nulla. in UK ci si laurea in 3 anni e si comincia subito a produrre. francamente preferisco avere un programma che schiacciando un bottone, mi produce ciò di cui ho bisogno, così ho tempo per focalizzarmi su altro. mica si può sapere tutto. per esempio, ricordo alcune vecchie foto di centri di progettazione, dove schiere di ingegneri venivano messi in batteria a produrre disegni su disegni. un lavoro meccanico e ripetitivo, che portava a ben poca innovazione.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: dal giornale dell'ingegnere
MessaggioInviato: giovedì 3 giugno 2010, 15:19 
Non connesso

Iscritto il: sabato 25 marzo 2006, 16:38
Messaggi: 2720
cajul ha scritto:
il rettore del politecnico di torino...
"Che emozione vedere un laureato del nostro Politecnico,per di più così giovane,alla guida della Fiat"

... speriamo non gli venga un malore, dall'emozione che ha provato :badgrin:


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: dal giornale dell'ingegnere
MessaggioInviato: mercoledì 3 dicembre 2014, 14:19 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 3 dicembre 2014, 14:15
Messaggi: 1
Questo è molto bello pubblicare grazie .. !! :badgrin:

_________________
Johni Imtiaz..!!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: dal giornale dell'ingegnere
MessaggioInviato: mercoledì 3 dicembre 2014, 15:55 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 10 giugno 2011, 15:28
Messaggi: 1179
oggi non ci si sta più dietro alle norme: bisognerebbe passar metà del tempo a studiare (e non sarebbe male)

Ad ogni modo l'eccesso di normativa ha portato un nuovo far west nel nome de "lo fanno tutti/ son 20 anni che lavoro e ho sempre fatto così"

Poche norme chiare sarebbero più che abbastanza: il resto al gusto del progettista (che si assume tutte le responsabilità mi pare no?)

_________________
https://www.marxists.org/italiano/sezione/arte/lett/animali.htm


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 5 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010