IngForum
http://www.ingegneri.info/forum/

Lauree
http://www.ingegneri.info/forum/viewtopic.php?f=7&t=6461
Pagina 2 di 15

Autore:  Weil [ mercoledì 18 ottobre 2006, 1:25 ]
Oggetto del messaggio: 

Salve a tutti....e qui mi presento, sono uno studente della laurea specialistica di meccanica.....

ritengo se ne possano raccontare di tutti i tipi, in realtà è troppo limitativo fare discorsi in generale sui vo o no.

ritengo che uno studente volenteroso e sveglio al più avrebbe messo qualche sessione in + al vecchio ordinamento piuttosto che se avesse studiato coi programmi del nuovo, e l'ho visto in prima persona conoscendo bene studenti no/vo.
contemporaneamente ci sn studenti che arrancano sia negli esami vo che nei "director's cut"no.
non bisogna dimenticare che riuscire a seguire le lezioni e sostenere 4 esami a sessione (qui a pg ci sn 3 bimestri)produca professionisti in grado di rispettare le più stringenti condizioni,come le date di consegna di un progetto, ad esempio.
che senso ha rinviare esame + e + volte solo perchè non si è in grado di conciliare preparazione/tempi (come ho visto spesso fare ai vo)?
l'ing no che si laurea in tempo ha capacità superiori di gestire lo stress, non lo posso negare perchè ho visto entrambe le realtà.
in più la riduzione dei programmi è stata quasi sempre quantitativa, ovvero parte del ripasso di analisi 1 che si faceva a fisica1 ora non si fa perchè analisi1 si fa prima.
la tanto famigerata tr laplace magari non si fa + ad analisi2, ma la si spiega a costruzioni di macchine, e chi non la capisce non passa.
mi sn confrontato spesso con ragazzi del vo e non mi sono mai sentito inferiore,poi sono casi personali.

in definitiva sta molto al buon senso della persona......

Autore:  arrow77 [ mercoledì 18 ottobre 2006, 9:45 ]
Oggetto del messaggio: 

Nel nuovo ordinamento si é fatto un bel taglio alla difficoltà degli esami infatti, oltre che a spezzettare gli esami e ridurne i contenuti, si sono introdotti due test durante il corso e addirittura gli studenti riescono ancora a non passare gli esami!
Ricordo di aver assistito ad un esame orale di idraulica A cioé quel corso che tratta solo l'idrostatica e forse introduce Bernoulli e gli studenti non sapevano risolvere esercizietti semplicissimi!
Gli esami del V.O. erano ben altro: i test intermedi erano una gentil concessione del docente e l'esame orale riguardava tutto il corso ( idrostatica, idrodinamica e moti a pelo libero cioé idr. A, B e C più paturnie del docente). Sicuramente ci hanno devastato il cervello ma siamo stati temprati per sopravvivere in qualsiasi situazione!

Autore:  ngl [ mercoledì 18 ottobre 2006, 9:56 ]
Oggetto del messaggio: 

Bravissimi..ma allora perchè si vedono in giro quinquennali che non sanno risolvere delel semplici proporzioni, che non sanno scrivere una relazione in italiano corrente, che non sanno usare un PC, che non conoscono le nuove tecnologie....
per non parlare dei progetti e delle costruzioni che si vedono in giro....

Autore:  arrow77 [ mercoledì 18 ottobre 2006, 10:02 ]
Oggetto del messaggio: 

Perché hanno il cervello devastato più degli altri.
Sull'italiano sono il primo a sostenere che ingegneria andrebbe integrata con qualche esame almeno di grammatica ma non credo che ci siano stati miglioramenti col NO.

Autore:  ngl [ mercoledì 18 ottobre 2006, 10:10 ]
Oggetto del messaggio: 

Forse nessun miglioramento...ma il discorso prevalente che si sente in giro quando sbaglia una qualunque cosa uno iunior è:
beh cosa ci vuoi fare, è un triennale!

Parallelamente non si sente MAI dire, quando sbalgia un quinquennale VO esimio e dotto:
beh, cosa ci vuoi fare, ha dato idraulica 5 volte, il cervello gli ha ceduto!!!



smettiamola per cortesia,la professionalità non la si impara sui banchi di scuola o dell'università, è possibilissimo che certi progetti redatti da certi triennali siano errati per lacune di formazione,ma nondimeno certe relazioni tecniche o diveri PSC o alcuni computi che mi passano tra le mani continuamente redatti da certi VO sono ugualmente scandalosi

Autore:  Morphail [ mercoledì 18 ottobre 2006, 10:38 ]
Oggetto del messaggio: 

arrow77 ha scritto:
Nel nuovo ordinamento si é fatto un bel taglio alla difficoltà degli esami infatti, oltre che a spezzettare gli esami e ridurne i contenuti, si sono introdotti due test durante il corso e addirittura gli studenti riescono ancora a non passare gli esami!
Ricordo di aver assistito ad un esame orale di idraulica A cioé quel corso che tratta solo l'idrostatica e forse introduce Bernoulli e gli studenti non sapevano risolvere esercizietti semplicissimi!
Gli esami del V.O. erano ben altro: i test intermedi erano una gentil concessione del docente e l'esame orale riguardava tutto il corso ( idrostatica, idrodinamica e moti a pelo libero cioé idr. A, B e C più paturnie del docente). Sicuramente ci hanno devastato il cervello ma siamo stati temprati per sopravvivere in qualsiasi situazione!


Parole sante...stesse scene a cui abbiamo assistito in tanti..almeno nella nostra facoltà di Brescia!

Autore:  NHLPP [ mercoledì 18 ottobre 2006, 10:45 ]
Oggetto del messaggio: 

Si certo.

Quanto ci hai messo a laurearti?

Morphail ha scritto:
arrow77 ha scritto:
Nel nuovo ordinamento si é fatto un bel taglio alla difficoltà degli esami infatti, oltre che a spezzettare gli esami e ridurne i contenuti, si sono introdotti due test durante il corso e addirittura gli studenti riescono ancora a non passare gli esami!
Ricordo di aver assistito ad un esame orale di idraulica A cioé quel corso che tratta solo l'idrostatica e forse introduce Bernoulli e gli studenti non sapevano risolvere esercizietti semplicissimi!
Gli esami del V.O. erano ben altro: i test intermedi erano una gentil concessione del docente e l'esame orale riguardava tutto il corso ( idrostatica, idrodinamica e moti a pelo libero cioé idr. A, B e C più paturnie del docente). Sicuramente ci hanno devastato il cervello ma siamo stati temprati per sopravvivere in qualsiasi situazione!


Parole sante...stesse scene a cui abbiamo assistito in tanti..almeno nella nostra facoltà di Brescia!

Autore:  Morphail [ mercoledì 18 ottobre 2006, 11:23 ]
Oggetto del messaggio: 

NHLPP ha scritto:
Si certo.

Quanto ci hai messo a laurearti?

Morphail ha scritto:
arrow77 ha scritto:
Nel nuovo ordinamento si é fatto un bel taglio alla difficoltà degli esami infatti, oltre che a spezzettare gli esami e ridurne i contenuti, si sono introdotti due test durante il corso e addirittura gli studenti riescono ancora a non passare gli esami!
Ricordo di aver assistito ad un esame orale di idraulica A cioé quel corso che tratta solo l'idrostatica e forse introduce Bernoulli e gli studenti non sapevano risolvere esercizietti semplicissimi!
Gli esami del V.O. erano ben altro: i test intermedi erano una gentil concessione del docente e l'esame orale riguardava tutto il corso ( idrostatica, idrodinamica e moti a pelo libero cioé idr. A, B e C più paturnie del docente). Sicuramente ci hanno devastato il cervello ma siamo stati temprati per sopravvivere in qualsiasi situazione!


Parole sante...stesse scene a cui abbiamo assistito in tanti..almeno nella nostra facoltà di Brescia!

7anni..e tu quanti ce ne hai messi per apprendere le nozioni equivalenti a quelle di un perito di medio livello?

Autore:  Morphail [ mercoledì 18 ottobre 2006, 11:26 ]
Oggetto del messaggio: 

NHLPP ha scritto:
Si certo.

Quanto ci hai messo a laurearti?

Morphail ha scritto:
arrow77 ha scritto:
Nel nuovo ordinamento si é fatto un bel taglio alla difficoltà degli esami infatti, oltre che a spezzettare gli esami e ridurne i contenuti, si sono introdotti due test durante il corso e addirittura gli studenti riescono ancora a non passare gli esami!
Ricordo di aver assistito ad un esame orale di idraulica A cioé quel corso che tratta solo l'idrostatica e forse introduce Bernoulli e gli studenti non sapevano risolvere esercizietti semplicissimi!
Gli esami del V.O. erano ben altro: i test intermedi erano una gentil concessione del docente e l'esame orale riguardava tutto il corso ( idrostatica, idrodinamica e moti a pelo libero cioé idr. A, B e C più paturnie del docente). Sicuramente ci hanno devastato il cervello ma siamo stati temprati per sopravvivere in qualsiasi situazione!


Parole sante...stesse scene a cui abbiamo assistito in tanti..almeno nella nostra facoltà di Brescia!

Dimenticavo..non solo le conoscenze..anche le competenze..

Autore:  NHLPP [ mercoledì 18 ottobre 2006, 11:34 ]
Oggetto del messaggio: 

Ecco. Allora forsi facevi meglio ad iscriverti ad un'altra faccoltà.

A proposito di competenze: su cosa lavori principalmente?

Morphail ha scritto:
NHLPP ha scritto:
Si certo.

Quanto ci hai messo a laurearti?

Morphail ha scritto:
arrow77 ha scritto:
Nel nuovo ordinamento si é fatto un bel taglio alla difficoltà degli esami infatti, oltre che a spezzettare gli esami e ridurne i contenuti, si sono introdotti due test durante il corso e addirittura gli studenti riescono ancora a non passare gli esami!
Ricordo di aver assistito ad un esame orale di idraulica A cioé quel corso che tratta solo l'idrostatica e forse introduce Bernoulli e gli studenti non sapevano risolvere esercizietti semplicissimi!
Gli esami del V.O. erano ben altro: i test intermedi erano una gentil concessione del docente e l'esame orale riguardava tutto il corso ( idrostatica, idrodinamica e moti a pelo libero cioé idr. A, B e C più paturnie del docente). Sicuramente ci hanno devastato il cervello ma siamo stati temprati per sopravvivere in qualsiasi situazione!


Parole sante...stesse scene a cui abbiamo assistito in tanti..almeno nella nostra facoltà di Brescia!

7anni..e tu quanti ce ne hai messi per apprendere le nozioni equivalenti a quelle di un perito di medio livello?

Pagina 2 di 15 Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
https://www.phpbb.com/