IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è sabato 24 ottobre 2020, 18:05

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Sanatoria opere strutturali
MessaggioInviato: venerdì 16 ottobre 2020, 18:21 
Non connesso

Iscritto il: martedì 22 maggio 2007, 0:22
Messaggi: 2496
Su un immobile nel 2016 sono stati prodotti i seguenti documenti:
1) Scia per sistemazione di fabbricato con cambio di destinazione d'uso nel 2016
2) Mod.8 di fattibilita' strutturale per intervento locale
Non e' stata presentata alcuna denuncia strutturale, ne' fine lavori ne' collaudo.


A livello strutturale, dopo l'intervento c'e stato:
1) Un cambio di destinazione d'uso da fienile a civile abitazione
2) E' stata inserita una scala interna con parziale demolizione del solaio
3) Sono state effettuate delle chiusure sulle murature perimetrali (da ex fienile aperto si e' chiuso l'involucro)

Oggi i proprietari vorrebbero vendere ed il comune richiede la sanatoria.

Che verifiche occorre fare?

Grazie


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Sanatoria opere strutturali
MessaggioInviato: sabato 17 ottobre 2020, 16:17 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 23 luglio 2007, 10:53
Messaggi: 180
Ciao,
Situazione abbastanza intricata. :shock:
Forse semplificando si potrebbe redigere la pratica strutturale in sanatoria per l'intervento locale relativo all'inserimento della scala, che non vuole il collaudo, ma solo la dichiarazione di regolare esecuzione da parte del DL.
L'alternativa, se le chiusure dei muri della tettoia fossero state realizzate con valenza strutturale, potrebbe essere la verifica dell'interno edificio come intervento di miglioramento sismico con collaudo statico a chiusura della pratica.

_________________
La teoria è quando si sa tutto ma non funziona niente.
La pratica è quando funziona tutto ma non si sa il perché.
In ogni caso si finisce sempre con il coniugare la teoria con la pratica: non funziona niente e non si sa il perché.

Albert Einstein


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Sanatoria opere strutturali
MessaggioInviato: lunedì 19 ottobre 2020, 10:54 
Non connesso

Iscritto il: martedì 22 maggio 2007, 0:22
Messaggi: 2496
RG ha scritto:
Ciao,
Situazione abbastanza intricata. :shock:
Forse semplificando si potrebbe redigere la pratica strutturale in sanatoria per l'intervento locale relativo all'inserimento della scala, che non vuole il collaudo, ma solo la dichiarazione di regolare esecuzione da parte del DL.
L'alternativa, se le chiusure dei muri della tettoia fossero state realizzate con valenza strutturale, potrebbe essere la verifica dell'interno edificio come intervento di miglioramento sismico con collaudo statico a chiusura della pratica.



grazie

la chiusura dei muri e' stata fatta con una muratura a cassa vuota (mattone semi pieno + isolante + mattone semi pieno) quindi in teoria non strutturale?
Quando parli di "valenza strutturale" della muratura intendi una muratura portante?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Sanatoria opere strutturali
MessaggioInviato: lunedì 19 ottobre 2020, 11:54 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 23 luglio 2007, 10:53
Messaggi: 180
Cita:
la chiusura dei muri e' stata fatta con una muratura a cassa vuota (mattone semi pieno + isolante + mattone semi pieno) quindi in teoria non strutturale?
Quando parli di "valenza strutturale" della muratura intendi una muratura portante?


Esatto, nel caso avessero ad esempio proseguito i maschi murari del piano terra con muri portanti allora sarebbe stato un altro conto, ma direi che la tecnologia che hanno utilizzato, da normativa, non possiamo considerarla.
Dal punto di vista strutturale l'intervento locale credo sia l'unica strada, al limite per la questione del cambio di destinazione d'uso potresti farcirlo con una dichiarazione relativa alla diminuzione dei carichi di esercizio, a favore di sicurezza, passando da fienile ad abitazione.

_________________
La teoria è quando si sa tutto ma non funziona niente.
La pratica è quando funziona tutto ma non si sa il perché.
In ogni caso si finisce sempre con il coniugare la teoria con la pratica: non funziona niente e non si sa il perché.

Albert Einstein


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Sanatoria opere strutturali
MessaggioInviato: mercoledì 21 ottobre 2020, 9:31 
Non connesso

Iscritto il: martedì 22 maggio 2007, 0:22
Messaggi: 2496
RG ha scritto:
Cita:
la chiusura dei muri e' stata fatta con una muratura a cassa vuota (mattone semi pieno + isolante + mattone semi pieno) quindi in teoria non strutturale?
Quando parli di "valenza strutturale" della muratura intendi una muratura portante?


Esatto, nel caso avessero ad esempio proseguito i maschi murari del piano terra con muri portanti allora sarebbe stato un altro conto, ma direi che la tecnologia che hanno utilizzato, da normativa, non possiamo considerarla.
Dal punto di vista strutturale l'intervento locale credo sia l'unica strada, al limite per la questione del cambio di destinazione d'uso potresti farcirlo con una dichiarazione relativa alla diminuzione dei carichi di esercizio, a favore di sicurezza, passando da fienile ad abitazione.



Grazie

come posso giustificare la riduzione di carico non conoscendo il carico accidentale per un fienile??

Qualche normativa lo riporta??... visto che il 90% delle case nei paesi costruite 50 ani fa ne avevano uno?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Sanatoria opere strutturali
MessaggioInviato: mercoledì 21 ottobre 2020, 10:28 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 23 luglio 2007, 10:53
Messaggi: 180
In assenza di normativa mi baserei sul buon senso.

Le NTC 2018 indicano al §3.1.4: "In presenza di carichi atipici (quali macchinari, serbatoi, depositi interni, impianti, ecc.) le intensità devono essere valutate caso per caso, in funzione dei massimi prevedibili: tali valori dovranno essere indicati esplicitamente nelle documentazioni di progetto e di collaudo statico."

Quindi farei delle ipotesi caricando quel solaio di balle di fieno.

Poi se proprio vuoi essere tranquillo e la committenza è disposta a spendere potreste fare delle prove di carico eseguite da un laboratorio apposito. Noi, ad esempio, l'abbiamo fatto per una sala conferenze.

_________________
La teoria è quando si sa tutto ma non funziona niente.
La pratica è quando funziona tutto ma non si sa il perché.
In ogni caso si finisce sempre con il coniugare la teoria con la pratica: non funziona niente e non si sa il perché.

Albert Einstein


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBB.it