IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è martedì 17 settembre 2019, 11:19

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Staffatura Pali opera di sostegno
MessaggioInviato: mercoledì 12 settembre 2018, 10:08 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 12 settembre 2018, 10:10
Messaggi: 1
Buongiorno a tutti,
mi trovo alle prese con il progetto di un'opera di sostegno realizzata con pali trivellati.
A seguito della modellazione ottengo una staffatura elicoidale di diametro 8 mm e passo 30 cm.
Utilizzando come armatura verticale delle barre di diametro 16 mm, in base a quanto riportato al Cap. 7.2.5, alla voce "fondazioni su pali", la staffatura non potrebbe avere un passo superiore a 8 volte il diametro dei ferri longitudinali, ossia 12.8 cm.
Il mio dubbio è relativamente alla correttezza o meno di utilizzare il 7.2.5 come riferimento per un palo di una palificata di sostegno, visto che le condizioni in cui opera e le sollecitazioni cui è sottoposto, sono completamente differenti da un palo di fondazione.
Grazie.
Gianluca


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Staffatura Pali opera di sostegno
MessaggioInviato: giovedì 13 settembre 2018, 1:05 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 luglio 2003, 11:52
Messaggi: 38025
secondo me per una paratia va considerato solo il paragrafo 7.11.6 e poi le prescrizioni del cap. 4, quelle relative alle travi (siccome questi pali lavorano come travi) quindi staffatura minima Ast = 1,5*d mm²/m con d diametro del palo e con minimo di tre staffe al metro o passo non superiore a 0,8 volte l’altezza utile della sezione

_________________
"l'ingegnere sa quello che fa, e fa quello che sa" (Michele Pagano)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Staffatura Pali opera di sostegno
MessaggioInviato: venerdì 14 settembre 2018, 17:59 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 6 ottobre 2008, 13:17
Messaggi: 1196
Spesso per effetto della componente verticale della spinta, dei sovraccarichi e delle componenti verticali di eventuali tiranti collegati alla paratia, lo sforzo normale diventa non trascurabile.
In questi casi il riferimento al comportamento dei pali di fondazione mi sembra più adeguato. Di conseguenza le armature minime del paragrafo 7.2.5 (che in sostanza equiparano il palo ad un pilastro) citato andrebbero rispettate. Nelle combinazioni sismiche il momento resistente dovrebbe inoltre essere ridotto a quello di prima plasticizzazione (=momento di snervamento)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot], figosound e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010