IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è lunedì 16 settembre 2019, 19:08

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 4 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: domenica 28 aprile 2019, 12:43 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 18 dicembre 2009, 10:05
Messaggi: 155
Località: Genova/La Spezia
Buongiorno
per una villetta realizzata da moltissimi anni al grezzo solo come pareti perimetrali e solai (mancano tutti gli infissi e tutti gli impianti tecnologici), essendo stata acquistata da un Cliente che vuole andarci a vivere ed essendo priva di abitabilità, la Legge 10 che devo predisporre per l'intero sistema edificio-impianto deve rispettare le verifiche di un edificio di nuova costruzione oppure di una ristrutturazione importante (1° o 2° livello a seconda di cosa decideremo a livello di superfici da coibentare oltre all'impianto termico da realizzare) ?
Inizialmente l'avevo inquadrata come nuova costruzione... il che però mi porta ad intervenire massivamente su tutto l'edificio con ricaduta sul Cliente.... ecco perchè il dubbio se invece sia riconducibile ad altra tipologia di intervento


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: lunedì 29 aprile 2019, 9:27 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 24 ottobre 2007, 14:39
Messaggi: 19212
Località: Ferrara
Se realizzata al grezzo, significa che non è stata finita, e immagino, essendo passati molti anni, che il permesso di costruire originario sia scaduto.
Ora ci sarà da fare sicuramente un nuovo permesso di costruire per completamento, anche se bisognerebbe vedere qual'è la situazione a livello comunale.
In ogni caso, andando a intervenire su una struttura esistente, potrebbe configurarsi come ristrutturazione importante di 1 livello, oppure come ampliamento (inteso come realizzazione di nuovi volumi riscaldati partendo da volumi esistenti non riscaldati).
In entrambi i casi le verifiche sono le stesse della nuova costruzione, tranne per l'obbligo di fonti rinnovabili, le quali però devono comunque soddisfare i requisiti dell'epoca di costruzione.

_________________
L'evoluzione c'entra. Sempre.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: lunedì 29 aprile 2019, 16:41 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 18 dicembre 2009, 10:05
Messaggi: 155
Località: Genova/La Spezia
boba74 ha scritto:
Se realizzata al grezzo, significa che non è stata finita, e immagino, essendo passati molti anni, che il permesso di costruire originario sia scaduto.
Ora ci sarà da fare sicuramente un nuovo permesso di costruire per completamento, anche se bisognerebbe vedere qual'è la situazione a livello comunale.
In ogni caso, andando a intervenire su una struttura esistente, potrebbe configurarsi come ristrutturazione importante di 1 livello, oppure come ampliamento (inteso come realizzazione di nuovi volumi riscaldati partendo da volumi esistenti non riscaldati).
In entrambi i casi le verifiche sono le stesse della nuova costruzione, tranne per l'obbligo di fonti rinnovabili, le quali però devono comunque soddisfare i requisiti dell'epoca di costruzione.


Ciao Boba
la casa (piano terra-piano primo e sottotetto) è stata iniziata nel 1989, portata a tetto, intonacata e fermata lì, quindi mancano gli infissi e l'intero impianto termico-sanitario (oltre a finiture interne come rivestimenti etc).
Sarà aperta una CILA per LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA necessari a completare appunto le parti mancanti.

Io pensavo di inquadrare l'intervento come una riqualificazione energetica (essendo la superficie degli infissi < del 25% delal superficie totale disperdente) unita ad una nuova installazione di impianto termico (in quanto mai realizzato). Parlerei di ristrutturazione importante di 1° livello se, oltre all'impianto termico da realizzare, intervenissi su una superficie disperdente >d del 50%, ad esempio se facessi qualche isolamento pareti o copertura.

certo, il mio dubbio resta sul fatto che si possa riqualificare energeticamente un immobile ancora al grezzo privo di abitabilità e non ultimato (infissi e impianto).

Non è richiesta alcuna sanatoria in quanto la casa è come da progetto presentato nel 1989 in Comune.

Dimmi cosa ne pensi della mia interpretazione

grazie


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 30 aprile 2019, 9:01 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 24 ottobre 2007, 14:39
Messaggi: 19212
Località: Ferrara
Beh, sì, effettivamente, se non intervieni sull'involucro, (a parte gli infissi) di fatto potresti considerarla riqualificazione energetica: nuovo impianto in edificio esistente), tanto più che non essendoci una parte già riscaldata non è neppure definibile come ampliamento, anche se la cosa appare un po' assurda, ma in effetti le definizioni di ampliamento sono quelle.
Inoltre, nel 1989 non vi era alcun obbligo di rinnovabili, quindi non ci sono neppure quelle (credevo fosse più recente).

_________________
L'evoluzione c'entra. Sempre.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 4 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: MarcoMoschetti e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010