IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è domenica 8 dicembre 2019, 4:42

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 4 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: APE- altezza locale controsoffittato
MessaggioInviato: giovedì 30 maggio 2019, 11:59 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 22 marzo 2010, 15:08
Messaggi: 332
Su una vecchia casa del 900 (priva di impianto) è presente al piano primo un controsoffitto di incannicciato intonacato. Ai fini della redazione dell'ape, non potendo conoscere ne l'intercapedine ne tantomeno la corretta posizione del colmo, secondo voi ci si può limitare a considerare il controsoffitto come ultima struttura disperdente?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 31 maggio 2019, 16:33 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 22 marzo 2010, 15:08
Messaggi: 332
nessuno vuol dirmi la sua?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 31 maggio 2019, 16:57 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 24 ottobre 2007, 14:39
Messaggi: 19275
Località: Ferrara
In questi casi io di solito considero un pacchetto unico che da verso l'esterno, composto da: controsoffitto in cannicciato, intercapedine d'aria, tetto a falda esistente.
L'intercapedine d'aria come tale ha una conduttanza che resta sempre uguale oltre un certo spessore, quindi avere 30cm o avere 1m non cambia.
In alternativa, non conoscendo la reale conformazione del pacchetto di copertura, potresti definire un locale non riscaldato, (fissando un coefficiente b,tr opportuno come "sottotetto non isolato"), e considerare solo lo strato di cannicciato come struttura orizzontale di separazione tra il tuo ambiente riscaldato e il sottotetto.
Non credo che il risultato cambi granchè.

_________________
L'evoluzione c'entra. Sempre.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: sabato 1 giugno 2019, 18:08 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 22 marzo 2010, 15:08
Messaggi: 332
boba74 ha scritto:
In questi casi io di solito considero un pacchetto unico che da verso l'esterno, composto da: controsoffitto in cannicciato, intercapedine d'aria, tetto a falda esistente.
L'intercapedine d'aria come tale ha una conduttanza che resta sempre uguale oltre un certo spessore, quindi avere 30cm o avere 1m non cambia.


In questo caso però boba, essendo un tetto doppia falda sicuramente se anche considero 50 cm di media di intercapedine, al di la della trasmittanza del pacchetto potrei falsare il rapporto s/v secondo me


boba74 ha scritto:
In alternativa, non conoscendo la reale conformazione del pacchetto di copertura, potresti definire un locale non riscaldato, (fissando un coefficiente b,tr opportuno come "sottotetto non isolato"), e considerare solo lo strato di cannicciato come struttura orizzontale di separazione tra il tuo ambiente riscaldato e il sottotetto.


questa è la soluzione che più mi convince


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 4 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010