IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è lunedì 16 settembre 2019, 2:52

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Dimensionamento circolatore caldaia
MessaggioInviato: mercoledì 10 luglio 2019, 11:31 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 19 gennaio 2011, 13:27
Messaggi: 5
Buongiorno avrei un dubbio sul dimensionamento del circolatore caldaia nell'impianto che vado ad illustrare:
Terminali radiatori con valvole termostatiche.
Distribuzione: caldaia esterna, collettore piano terra con 5 radiatori, collettore piano primo con 5 radiatori, collettore piano secondo con 5 radiatori.
Il dubbio riguarda la lettura della scheda tecnica circolatore, devo entrare nel grafico con i valori di portata totale dell'impianto e prevalenza radiatore più sfavorito?
Il calcolo della prevalenza del radiatore più sfavorito è il seguente: somma del tratto caldaia T, più T collettore piano secondo, più collettore piano secondo radiatore più sfavorito. E' corretto il procedimento oppure devo considerare 1000mmca al collettore piano secondo e poi sommare la prevalenza del tratto collettore radiatore più sfavorito?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: giovedì 11 luglio 2019, 15:35 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 19 gennaio 2011, 13:27
Messaggi: 5
Nessuno può aiutare................................................ :( :( :(


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: giovedì 11 luglio 2019, 17:29 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 luglio 2003, 11:52
Messaggi: 38025
ti confesso che gli argomenti pompe e turbine sono stati sempre complicati per me;
occorre però calcolare la perdita di carico totale in base alle portate richieste dai vari radiatori, e da questa ricavare la potenza della pompa

_________________
"l'ingegnere sa quello che fa, e fa quello che sa" (Michele Pagano)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 12 luglio 2019, 8:38 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 19 gennaio 2011, 13:27
Messaggi: 5
Grazie per la risposta io la cosa che non capisco è proprio il dato che occorre cioè per trovare la pompa giusta.
Nel caso specifico la portata deve essere quella di tutti i radiatori e la prevalenza quella del radiatore più sfavorito quindi il circolatore deve essere in grado di trasportare tutta la poratata dell'impianto al radiatore più sfavorito?
E poi la prevalenza al radiatore più sfavorito è corretto calcolarla tratto per tratto e poi sommare tutte le perdite?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 12 luglio 2019, 10:04 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 24 ottobre 2007, 14:39
Messaggi: 19207
Località: Ferrara
La portata è quella totale richiesta da tutto l'impianto.
La prevalenza che deve avere la pompa è quella necessaria ad alimentare tutti i radiatori con la rispettiva portata, perciò se la pompa è in grado di alimentare il radiatore "più sfavorito" sarà automaticamente in grado di alimentare anche tutti quelli meno sfavoriti, per questo motivo è sufficiente calcolare solo le perdite di carico del percorso più sfavorito.
Se individui qual'è il radiatore più sfavorito ti basta determinare il percorso dalla caldaia a quel radiatore (e solo quello), suddividendo il percorso nei sui vari tratti e calcolando per ogni tratto le perdite di carico alla portata che passa in quel tratto, poi sommare tutte le perdite di carico di quel percorso.
Quindi, il tratto che alimenta il radiatore avrà solo la portata del radiatore, il tratto che alimenta un singolo collettore avrà la portata somma di tutti i radiatori di quel collettore, il tratto che alimenta 2 collettori avrà la portata somma dei 2 piani alimentati, e il tratto dalla caldaia al primo stacco avrà la portata totale. Sommando tutte queste perdite di carico ottieni il valore "massimo" di perdita di carico che dovrà vincere la pompa, quindi sulla curva verificherai la prevalenza riferita alla portata totale: se questa è maggiore della perdita calcolata la pompa è OK, altrimenti dovrai metterne una maggiorata che alla stessa portata di da una prevalenza più alta.

Ovviamente, questo si fa se tu sai con certezza qual'è il radiatore più sfavorito, perchè in generale dovresti fare questo calcolo per ogni radiatore, determinando le perdite totali per ciascun percorso dalla caldaia ai singoli radiatori e scegliere il percorso che ti da la perdita massima.
Nel tuo caso probabilmente dato che la caldaia sta al piano terra il radiatore più sfavorito sarà uno di quelli dell'ultimo piano, e probabilmente quello più lontano dal rispettivo collettore, ma non è detto (perchè magari ce n'è uno più vicino che però ha una portata maggiore e quindi se il tubo è dello stesso diametro potrebbe avere una perdita di carico più alta).
PS: nel calcolo delle perdite di carico devi considerare anche la perdita di carico del radiatore stesso (in assenza di dati io fisso cautelativamente 1 metro, cioè 1000mm di c.a.)
Inoltre ricordati che per ciascun tratto la lunghezza da tenere in considerazione è quella andata+ritorno, sommando quindi le lunghezze dei 2 tubi (ossia moltiplicando per 2 la lunghezza del tratto).

_________________
L'evoluzione c'entra. Sempre.


Ultima modifica di boba74 il venerdì 12 luglio 2019, 10:13, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 12 luglio 2019, 10:06 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 19 gennaio 2011, 13:27
Messaggi: 5
GRAZIE INFINITE MI HAI RISOLTO TUTTI I DUBBI :D :D :D :D :D


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010