IngForum
http://www.ingegneri.info/forum/

Climatizzatori senza unità esterna
http://www.ingegneri.info/forum/viewtopic.php?f=9&t=28207
Pagina 1 di 2

Autore:  Geronimo85 [ lunedì 14 settembre 2009, 21:34 ]
Oggetto del messaggio:  Climatizzatori senza unità esterna

Non è ho mai sentito parlare. Qualcuno ne conosce pregi e difetti soprattutto se rapportati agli split maggiormente in uso?
Grazie

Autore:  A.C. [ lunedì 14 settembre 2009, 23:31 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Climatizzatori senza unità esterna

Geronimo85 ha scritto:
Non è ho mai sentito parlare. Qualcuno ne conosce pregi e difetti soprattutto se rapportati agli split maggiormente in uso?
Grazie


Sistema monoblocco:
Pregi:
1) non hanno l'unità esterna (ammesso e non concesso che sia un pregio..)

Difetti:
1) rumorosissimi, oltre al rumore del compressore ci sono anche le virbazioni sulla parete se te lo installano male
2) non hanno l'unità esterna ma devi fare due crateri sul muro con ø10-12 per le prese d'aria di scambio
3) rendimenti molto bassi
4) molto ingombranti
5) prezzo troppo alto rispetto alle prestazioni che forniscono
6) ampiezza di gamma minima: poca scelta nella tipologia del tipo di unità interna (di solito ciascun produttore realizza un solo modello in 1 o 2 potenzialità)
7) devono essere installati su pareti esterne, altrimenti sono necessarie canalizzazioni che riducono di fatto ancora di più la già mediocre resa dell'impianto

Impianto split (di buona qualità, in commercio ci sono 5-6 produttori che possono essere considerati di qualità...)
Pregi:
1) unità interne molto silenziose
2) moltissima scelta di tipologie di unità interna
3) alti/altissimi rendimenti
4) prezzo adeguato
5) versatili (monosplit, multisplit) e flessibilità di installazione

Difetti:
1) hanno un'unità esterna che può disturbare il vicinato (specialmente se il climatizzatore lo compri al supermercato o se te lo regalano insieme ad una cyclette e ad un forno a microonde comprando una batteria di pentole alle televendite...)


Ti sconsiglio di proporre i monoblocco come valida soluzione ai tuoi clienti senza almeno informarli degli effetti indesiderati...

Ciao Alessandro

Autore:  watt [ martedì 15 settembre 2009, 10:43 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Climatizzatori senza unità esterna

L'intervento di chi mi ha preceduto sembra arrivi dalla preistoria...(nn te la prendere Ale :wink: )
Le unità CDZ monoblocco vanno scelte con criterio, ed efettivamente i prezzi sono più alti, ma vanno rapportati al minor tempo d'installazione.
Il rumore è stato ridotto notevolmente, ed i "crateri" sono fori da 10 cm (metà di un palmo della mia mano!) e quindi non eccessivamente impattanti, rispetto a quelle schifezze montate sui balconi dei palazzetti in stile Liberty in centro a Roma ed anche in altre storiche città! :(

Riguardo le altre considerazioni, nn posso che concordare: occorre chi li sappia montare, occorre spendere soldi per modelli all'avanguardia, occorre avere pareti direttamente affacciate e/o cavedi di sufficiente ampiezza, e verificare che (nel caso di condominio) ci siano divieti e/o limitazioni per unità esterne, in presenza dei quali l'unica soluzione resta quella del monoblocco.

Ciao

Autore:  boba74 [ martedì 15 settembre 2009, 10:49 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Climatizzatori senza unità esterna

Esistono anche sistemi ad acqua senza unità esterna: hanno un refrigeratore da interno raffreddato ad acqua (ma consumano un botto di acqua), oppure ora fanno anche quelli raffreddati ad acqua+aria con condensazione evaporativa: ossia utilizzano la vaporizzazione dell'acqua mediante l'aria per raffreddare il fluido. Vanno poi associati a fan coil.
Vantaggi: consumano acqua, ma poca (qualche litro al gg al max)
Svantaggi: sono comunque raffreddati ad aria quindi servono i tubi che vanno fuori, ma molta meno aria che quelli monoblocco raffreddati solo ad aria (esempio se si può fare nomi: Olimpia Splendid Ci1, a vederla sembra una caldaia, con i suoi 2 tubi che escono).

Autore:  A.C. [ mercoledì 16 settembre 2009, 1:09 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Climatizzatori senza unità esterna

watt ha scritto:
L'intervento di chi mi ha preceduto sembra arrivi dalla preistoria...(nn te la prendere Ale :wink: )


Abbiamo idee decisamente diverse del confort all'interno di un locale...

Ho lavorato per diversi anni alla D----n ed ho avuto esperienze con quasi tutta la gamma di prodotti. Chi installava in alcuni casi è stato costretto a ricorrere anche alle unità monoblocco, non di questa azienda (non le produce!), ma del produttore che praticamente le ha inventate. Da un confronto sul posto, potendo vedere e sentire le due tipologie di impianto, di fatto sotto tutti i punti di vista le unità monoblocco erano inferiori, poco affidabili e di fatto preferibili solo quando non è possibile fare altrimenti. Avendo visto la qualità degli impianti di chi li produce per bene, i climatizzatori monoblocco mi sanno davvero di baracca...

Non puoi negare che non ci sia paragone tra le due soluzioni, per lo più su tutti i fronti. Vero è che le unità esterne non possono essere installate in maniera selvaggia sulle facciate dei centri storici. Ma quello non è un problema della tecnologia, ma di chi per risparmiare, invece di fare le cose per bene, preferisce far rovinare un centro storico da un installatore mercenario...

Comunque come è giusto e utile, specialmente in questa sede, ognuno ha le sue opinioni! :wink:

Ciao Alessandro

Autore:  dionis0 [ giovedì 3 gennaio 2013, 15:04 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Climatizzatori senza unità esterna

boba74 ha scritto:
Esistono anche sistemi ad acqua senza unità esterna: hanno un refrigeratore da interno raffreddato ad acqua (ma consumano un botto di acqua), oppure ora fanno anche quelli raffreddati ad acqua+aria con condensazione evaporativa: ossia utilizzano la vaporizzazione dell'acqua mediante l'aria per raffreddare il fluido. Vanno poi associati a fan coil.
Vantaggi: consumano acqua, ma poca (qualche litro al gg al max)
Svantaggi: sono comunque raffreddati ad aria quindi servono i tubi che vanno fuori, ma molta meno aria che quelli monoblocco raffreddati solo ad aria (esempio se si può fare nomi: Olimpia Splendid Ci1, a vederla sembra una caldaia, con i suoi 2 tubi che escono).


Ciao boba potresti essere più preciso? sono in procinto di realizzare un ampliamento su un terrazzo costituito da pacchetto di tamponamento in legno più isolante (lana di roccia) ed avendo poca superficie sfruttabile pensavo ad un climatizzatore senza unità esterna. Grazie per i consigli. Ciao

Autore:  nucanapone [ lunedì 23 gennaio 2017, 20:16 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Climatizzatori senza unità esterna

Anche se la discussione sui climatizzatori senza unità esterna era un po' datata, tanto vale riprenderla e dire quelle che sono le mie opinioni, evidenziandone i pregi e i difetti. Seppure sull'aspetto estetico non si possa dire nulla, visto che si tratta di condizionatori di design demshop su cui c'è poco da obiettare e la leggenda sulla rumorosità di questi clima senza motore esterno per la condensa è stata smentita sul campo, qualche difetto lo hanno pure loro. L'innova 2.0 che ho acquistato io, ad un prezzo inferiore ai 1000 euro (montaggio escluso) non è solo un condizionatore con lode, ma presenta dei limiti, a cominciare dall'ingombro eccessivo. Rendere l'arredo domestico più gentile non significa occupare meno spazio sul muro, visto che le dimensioni della versione da 12 HP che ho acquistato io, sono importanti, forse perchè ha pure la funzione caldo freddo, Consiglio vivamente di leggere prima le opinioni e le recensioni di chi ha già provato questi climatizzatori compatti senza l'unità esterna, onde evitare di fare un flop, anche perchè il loro prezzo non è proprio economico. Le possibilità su forum e leggendo le discussioni sui gruppi facebook che si occupano di aria condizionata non mancano, quindi datevi da fare, fermo restando che conoscere la formula dei BTU necessari per raffrescare una stanza risulta il primo passo per scegliere il modello giusto.

Autore:  danielaio [ lunedì 4 settembre 2017, 12:19 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Climatizzatori senza unità esterna

nucanapone ha scritto:
Anche se la discussione sui climatizzatori senza unità esterna era un po' datata, tanto vale riprenderla e dire quelle che sono le mie opinioni, evidenziandone i pregi e i difetti. Seppure sull'aspetto estetico non si possa dire nulla, visto che si tratta di condizionatori di design demshop su cui c'è poco da obiettare e la leggenda sulla rumorosità di questi clima senza motore esterno per la condensa è stata smentita sul campo, qualche difetto lo hanno pure loro. L'innova 2.0 che ho acquistato io, ad un prezzo inferiore ai 1000 euro (montaggio escluso) non è solo un condizionatore con lode, ma presenta dei limiti, a cominciare dall'ingombro eccessivo. Rendere l'arredo domestico più gentile non significa occupare meno spazio sul muro, visto che le dimensioni della versione da 12 HP che ho acquistato io, sono importanti, forse perchè ha pure la funzione caldo freddo, Consiglio vivamente di leggere prima le opinioni e le recensioni di chi ha già provato questi climatizzatori compatti senza l'unità esterna, onde evitare di fare un flop, anche perchè il loro prezzo non è proprio economico. Le possibilità su forum e leggendo le discussioni sui gruppi facebook che si occupano di aria condizionata non mancano, quindi datevi da fare, fermo restando che conoscere la formula dei BTU necessari per raffrescare una stanza risulta il primo passo per scegliere il modello giusto.


Sto valutando di acquistare l'innova. Dunque non c'é da preoccuparsi sulla rumorosità?Inoltre, dove l'hai acquistato?
Grazie

Autore:  tom65513 [ lunedì 4 settembre 2017, 12:40 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Climatizzatori senza unità esterna

Prendi un climatizzatore da shelter

:mrgreen:

Autore:  Ing_Mauro [ mercoledì 10 aprile 2019, 16:42 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Climatizzatori senza unità esterna

Ciao a tutti,

E' il mio primo messaggio per cui volevo ringraziare innanzitutto l'amministratore avermi accolto in questo gruppo.

Ho appena acquistato un appartamento in uno stabile con vincoli archietteonici. Sono d'accordo ci siano questi vincoli, purtroppo abbiamo già fatto abbastanza danni rovinando molte vie installando orribilianti unità sulle facciate, però (qui polemizzzo) chi ha costruito questo stabile (l'edificio è in centro, ma ha soli 10 anni) oltre a collegarsi alla rete del telerisaldmaneto cittadina (ottima scelta) doveva mettere unità motocondensanti cui i condominiavrebbero potuto collegarsi con le loro unità interne. Purtroppo non l'hanno fatto.

La scelta quindi è obbligata su quelle poche macchine presenti sul mercato, io ne hotrovate solo due, Olimpia e Innova.
Pensavo di scegliere un dual split, per cui la scelta mi pare vada a ricadere solo su Olimpia, di cui ho paura per la rumorosità.
E' davvero rumoroso come molti scrivono? non ci sono alternative, anche acquistando all'estero?
Il Parkair, dopo aver letto i consumi d'acqua, non lo considero nemmeno.


Mauro

Pagina 1 di 2 Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
https://www.phpbb.com/